PDA

Visualizza versione completa : Il Piano Di Obama



SMOKE
08-02-2009, 00.33.53
Washington, 23:11

CRISI: 3 ORE E MEZZA DIBATTITO SENATO USA SU PIANO OBAMA
Si e' concluso il dibattito al Senato federale di Washington sul pacchetto di stimoli per l'economia, messo a punto dal neo-presidente Barack Obama e 'tagliato' a 780 miliardi di dollari dagli originari 937 miliardi, grazie al compromesso raggiunto alla camera alta del Congresso tra democratici e repubblicani. La discussione, in una delle rare sedute parlamentari tenutesi durante il fine settimana, si e' protratta in tutto per quasi tre ore e mezza, e ha vissuto momenti anche molto accesi di scontro tra i due schieramenti; tra le tante si e' distinta la dichiarazione di John McCain, gia' sfidante repubblicano sconfitto da Obama nelle presidenziali Usa del 4 novembre scorso: "Se questo disegno di legge sara' approvato", ha ammonito l'anziano senatore dell'Arizona, "per l'America sara' un giorno pessimo". Il provvedimento dovrebbe andare in votazione all'inizio della settimana prossima, quasi certamente martedi', all'indomani della prima conferenza stampa che Obama terra' da capo della Casa Bianca nell'ora di massimo ascolto televisivo. Da tempo ha fatto sapere di volere la normativa bell'e pronta al piu' tardi per il 16 febbraio. Il problema restano i numeri al Senato: la maggioranza democratica puo' contarne 58, due in meno del quorum di sessanta prescritto; il capogruppo Harry Reid ha ribadito comunque di essere certo di aver portato dalla propria parte un numero sufficiente di rappresentanti del partito avverso.

--------------------------------------------------------------------------
Che ne pensate ?

piccolo_trader
08-02-2009, 01.22.58
A mio giudizio penso k se entra in atto questo piano l america avrà un inflazione galoppante e sicuramente nn è un bene...X il fatto della riduzione del denaro stanziato penso k il mercato abbia gia scontato la notizia...Poi è tutto da vedere lo sapremo lunedì....

oba
08-02-2009, 21.59.56
Scusate se mi sono perso delle puntate, ma questi 800 o 900 mld sono da sommarsi ai precendenti 700 di Bush o è lo stesso pacchetto maggiorato ?
Scusate se la domanda è stupida ma mi sono perso nei conti, perchè se è un'altro pacchetto il totale va a 1500 mld , e se il primi 700 se li sono fumati in due mesi con questi non è che ci vanno molto lontano.
Ciao OBA

gbellelli
08-02-2009, 22.05.19
ciao

>ma questi 800 o 900 mld sono da sommarsi ai precendenti 700 di Bush o è lo >stesso pacchetto maggiorato ?

che io sappia è lo stesso pacchetto...

ciao
gab

tizzzi
08-02-2009, 22.08.02
ciao

>ma questi 800 o 900 mld sono da sommarsi ai precendenti 700 di Bush o è lo >stesso pacchetto maggiorato ?

che io sappia è lo stesso pacchetto...

ciao
gab
yes

oba
08-02-2009, 22.19.11
ciao

>ma questi 800 o 900 mld sono da sommarsi ai precendenti 700 di Bush o è lo >stesso pacchetto maggiorato ?

che io sappia è lo stesso pacchetto...

ciao
gab

Quindi per ricapitolare , è lo stesso pacchetto di Bush ma Obama ha chiesto un'aumento.
Scusate ma non ne avevano già distribuiti di questi soldi ? li hanno già finiti tutti o non ne hanno ancora distribuiti ? :confused:
OBA

gbellelli
08-02-2009, 22.23.00
>è lo stesso pacchetto di Bush ma Obama ha chiesto un'aumento.

si

>Scusate ma non ne avevano già distribuiti di questi soldi ? li hanno già finiti >tutti o non ne hanno ancora distribuiti ?

la finanza è l'arte di far passare i soldi di mano in mano fino a farli scomparire
:D

Scherzi a parte, direi che hanno già iniziato a spendereli.

ciao
gab

SMOKE
08-02-2009, 22.25.02
Quindi per ricapitolare , è lo stesso pacchetto di Bush ma Obama ha chiesto un'aumento.
Scusate ma non ne avevano già distribuiti di questi soldi ? li hanno già finiti tutti o non ne hanno ancora distribuiti ? :confused:
OBA

Ciao Oba
Ancora no.
Si dice anche che molti di questi saranno dati ai piu poveri e
dati a reparti ospedalieri.
Se fossero vere queste ipotesi, mi dici a cosa servono per l'economia ?
Comunque ancora non è detta, perchè l'incognita dicono sia
il quorum dei 60 voti .
E poi si mormora anche che molto probabilmente dovrà essere ancora rivisto
prima che Obama possa firmarlo.
Questo è quanto ho raccolto in giro.
Materiale non mio.
:)

oba
08-02-2009, 22.26.20
Ciao Gab, ma allora tutta sta euforia per cosa ? per un aumento da 100 mld ? se gli durano un mese è tanto. :confused:
OBA

SMOKE
08-02-2009, 22.28.32
Scherzi a parte, direi che hanno già iniziato a spendereli.



Il vizio è difficile perderlo.
Mani bucate?
:D :D :D :D

gbellelli
08-02-2009, 22.36.45
> se gli durano un mese è tanto.

se gli durano solo un mese sono peggio della mia ex fidanzata... una sciagura:D

La cifra è veramente importante e ci puoi fare parecchie cose.
In teoria!
In pratica, come scrivevo in un post qualche tempo fa sono scettico sul come li spenderanno.
Le infrastrutture aiutano solo nel medio periodo mentre qui sembra che ci sia bisogno di tempi più brevi.
Non bisogna spendere tanto per spendere... bisogna spendere in modo mirato per risolvere i punti giusti su cui fare leva per il rilancio dell'economia.
Il mio timore è che non si sia ancora capito quali siano questi punti precisi su cui fare leva.
Più in generale, temo che non si siano ancora capite le motivazioni di questa crisi...

ciao
gab

oba
08-02-2009, 22.40.55
"se gli durano un mese è tanto" intendevo i 100 mld in più, non il totalone.
In quanto a fidanzate o mogli, nascondi la carta di credito, sono maestre nell'usarla. :D :D :D :D

"Più in generale, temo che non si siano ancora capite le motivazioni di questa crisi..." , per me la ragione della crisi ha un solo nome : globalizzazione

ciao OBA

piccolo_trader
08-02-2009, 22.42.08
Scusate la domanda da ignorante ma con tutti qst soldi nn creano inflazione??Quindi portano un beneficio nel breve ma nel lungo periodo portano male o sbaglio???

gbellelli
08-02-2009, 22.46.51
ciao

>ma con tutti qst soldi nn creano inflazione??Quindi portano un beneficio nel >breve ma nel lungo periodo portano male o sbaglio???


Si, si creerà parecchia inflazione!
E' considerato il male minore in questo momento.
In pratica, se tutto va bene, passaremo da un'emergenza all'altra...

ciao
gab

SMOKE
08-02-2009, 22.51.09
In pratica, se tutto va bene, passaremo da un'emergenza all'altra...


E quando ci sarà l'altra, fabbricheranno ancora
altri soldi di nascosto.
:D :p
Saluti

piccolo_trader
08-02-2009, 23.06.45
Quindi creando ancora inflazione con un 1€ compreremo si e no una caramella...Con qst discorso oggi una persona con parekki soldi se nn fa in modo di farne altri in un futuro nn tanto prossimo farà la fame..Ho sbagliato qlcs?

oba
08-02-2009, 23.12.13
Quindi creando ancora inflazione con un 1€ compreremo si e no una caramella...Con qst discorso oggi una persona con parekki soldi se nn fa in modo di farne altri in un futuro nn tanto prossimo farà la fame..Ho sbagliato qlcs?

Chi ha i soldi li avrà ancora mentre chi non ne ha o ne ha pochi , tipo precari, operai e ceto medio lo piglieranno nel kiu perchè per lavorare dovrà adeguarsi allo stipendio cinese o messicano e andare a mangiare alla caritas.
Sto estremizzando il concetto, ma finiremo +/- così
OBA

piccolo_trader
08-02-2009, 23.27.17
Chi ha i soldi li avrà ancora mentre chi non ne ha o ne ha pochi , tipo precari, operai e ceto medio lo piglieranno nel kiu perchè per lavorare dovrà adeguarsi allo stipendio cinese o messicano e andare a mangiare alla caritas.
Sto estremizzando il concetto, ma finiremo +/- così
OBA

Una frase k mi risuona in mente leggendo il tuo commento è:
"E' un mondo difficile" riduttiva ma k rakkiude tutto...
prova a pensare è difficile fare trading è difficile arrivare a fine mese con la rata di mutuo è difficile stare in santa pace senza k il prossimo ti rompa le beep è difficile trovare politici k sanno fare i politici, potrei continuare fino a domani mattina, ma rakkiudo tutto in questa frase....

SMOKE
09-02-2009, 20.57.24
09 Febbraio 2009 20:05

Tesoro Usa, piano banche quasi concluso, domani annuncio

WASHINGTON (Reuters) - Il dipartimento del Tesoro Usa ha quasi completato il suo piano di salvataggio del settore finanziario, ma ci sono alcune modifiche non significative apportate oggi, ha detto una portavoce del Tesoro. "È fondamentalmente intatto, completo, ma sono in corso alcune modifiche secondarie. Siamo pronti ad annunciare domani quello che crediamo essere un completo piano lungimirante", ha detto la portavoce. La portavoce non ha fornito alcun dettaglio sul piano che dev'essere annunciato domani alle
17 italiane dal segretario al Tesoro Usa Timothy Geithner.

Attenzione all'orario domani, si potrebbe ballare il rock !!!!!!
:D

sugacanal
10-02-2009, 07.52.51
Il Senato ha dato il suo primo via libera (voto procedurale che richiedeva una maggioranza qualificata di 60 voti) al piano anti crisi con 61 voti a favore e 36 contrari. L'ok definitivo al pacchetto da oltre 800 miliardi di dollari potrebbe arrivare già oggi.

Il provvedimento poi dovrà tornare alla Camera in quanto i due rami del Congresso devono approvare esattamente lo stesso testo. I democratici hanno ottenuto il via libera in Senato grazie all'appoggio di tre repubblicani (Susan Collins e Olympia J. Snowe del Maine e Arlen Specter della Pennsylvania), incasssato in cambio di alcuni sgravi fiscali.

Il progetto, secondo le indiscrezioni circolate, dovrebbe prevedere una sorta di partnership pubblico-privata per l'acquisto degli asset tossici che appesantiscono i bilanci delle banche: l'ipotesi di una nazionalizzazione delle banche e della creazione di una bad bank pubblica nella quale far confluire tali asset sarebbe stata accantonata perchè ritenuta o non adatta o troppo costosa.

Il piano sarà svelato oggi alle ore 17 italiane dal segretario al Tesoro Timothy Geithner che, poche ore dopo, apparirà in Senato per un'audizione sul Tarp (Trouble Asset Relief Program). Nel piano dovrebbero rientrare nuovi programmi per 50-100 miliardi di dollari per aiutare i proprietari di case in difficolta'; iniezioni di capitale nelle banche; l'ampliamento dei programmi della Fed per rilanciare il credito e un meccanismo per risolvere il nodo degli asset tossici.

Pur senza alcuna conferma da parte delle autorità, l'idea che si possa ricorrere all'aiuto dei privati per ripulire i bilanci delle banche sembrerebbe accreditata, visto i costi decisamente più contenuti. Le autorità, infatti, si limiterebbero a offrire garanzie pubbliche così come e' stato fatto per Citigroup e Bank of America.

Inoltre, secondo la Cnbc, il piano potrebbe includere la possibilità di convertire le azioni privilegiate detenute in istituti di credito in titoli ordinari, così da poter influenzare le decisioni del management. Il progetto fisserebbe anche dei paletti sulle modalità di spesa dei soldi dei contribuenti, che vanno utilizzati in modo più ''responsabile, controllato e trasparente''.

SMOKE
12-02-2009, 23.08.36
Povero OBAMA.
Per me lo stanno demolendo piano piano. :p
----------------------------------------------

Usa, lascia il candidato al Commercio
"Con Obama differenze inconciliabili"

Il senatore repubblicano Judd Gregg ha ritirato a sorpresa la sua candidatura
in disaccordo con la politica economica del presidente americano.

E' il secondo candidato che rinuncia a quel dicastero
prima c'era stato Bill Richardson, coinvolto in una vicenda di appalti

Brutto colpo per il presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Il senatore repubblicano Judd Gregg, da lui scelto come ministro del commercio, ha ritirato oggi a sorpresa la sua candidatura per "differenze non riconciliabili" con la politica economica del nuovo presidente. E' il secondo candidato al commercio a gettare la spugna. La Casa Bianca ha sottolineato che era stato Gregg a offrire la sua candidatura esprimendo "sostegno all'agenda del presidente Obama: ci dispiace che abbia cambiato idea".

La decisione di Gregg danneggia Obama sotto più fronti. Doveva essere il terzo repubblicano a entrare nel suo team e la sua inclusione nel governo era stata salutata come una affermazione dello spirito bipartisan promesso dal nuovo presidente. Inoltre il senatore è il secondo candidato al ministero del Commercio a rinunciare. La scelta iniziale di Obama era stata quella del governatore democratico del New Mexico Bill Richardson, un ex-candidato alla Casa Bianca con grande seguito ispanico, che aveva però dovuto rinunciare a causa di una inchiesta aperta nei suoi confronti su una vicenda di appalti concessi ad una compagnia californiana.

Ma a colpire ancora più duramente Obama è la ragione presentata da Gregg per la sua rinuncia. Nella sua dichiarazione il senatore ha spiegato di avere constatato la esistenza di "differenze non riconciliabili" su problemi come il pacchetto di stimolo. "Prima che io accettassi la nomina avevamo discusso queste e altre potenziali differenze ma purtroppo senza esaminare in modo completo questi problemi - ha detto Gregg - abbiamo constato invece differenze fondamentali di punti di vista su molte questioni essenziali".
Tra le differenze, Gregg ha citato anche il censimento, che è sotto la responsabilità del ministero del commercio e che serve a determinare le circoscrizioni elettorali. Nella dichiarazione, il senatore repubblicano ha sottolineato che la sua decisione di rinunciare non ha niente a che vedere con altri possibili problemi. Una precisazione importante, perché nelle scorse settimane vi erano state altre rinunce di candidati prescelti da Obama per il suo governo dovute a problemi come tasse arretrate non pagate (come era accaduto col candidato al ministero della sanità Tom Daschle).

La rinuncia di Gregg è invece stata causata proprio dalle differenze di filosofia politica. I repubblicani sono stati molto critici nei confronti del pacchetto di stimolo di Obama che non ha ricevuto alla Camera alcun sostegno del partito di minoranza ed è passato al Senato con l'aiuto di solo tre senatori repubblicani.
Gregg si era trovato in difficoltà in tale occasione perché era ancora un senatore repubblicano ma già membro in pectore della squadra Obama col rischio di passare da "traditore", a seconda del voto, con una delle due parti.

Gregg aveva deciso quindi di "ricusarsi" rinunciando a votare e annunciando un comportamento analogo, in caso di conflitto, fino alla sua conferma a ministro del commercio (e alle sue dimissioni da senatore). La scelta di Gregg aveva creato un altro problema: toccava al governatore democratico del New Hampshire nominare il suo successore con l'alto rischio, per i repubblicani, di perdere un prezioso seggio al Senato nel caso di nomina di un democratico. Gregg aveva accettato la nomina a ministro solo dopo avere ricevuto la garanzia che il governatore avrebbe scelto un altro repubblicano. Ma l'annuncio a sorpresa di oggi ha risolto il problema: Gregg continuerà a fare il senatore repubblicano.

Pensier0
26-02-2009, 19.45.45
Obama: «Più tasse ai ricchi per estendere sanità a tutti»


Questo komunista dura poco... pensa troppo ai poveracci!

SMOKE
28-02-2009, 11.12.05
:d :d :d :d :d

SMOKE
28-02-2009, 15.53.07
Non lo avevo notato prima.
:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D

oba
28-02-2009, 16.02.29
Non lo avevo notato prima.
:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D

Giuro non lo conosco. :D :D :D :D :D

SMOKE
28-02-2009, 18.21.11
Giuro non lo conosco. :D :D :D :D :D


Dicci la verità !!!

Sei un infiltrato .
:D :p

oba
28-02-2009, 19.57.07
Dicci la verità !!!

Sei un infiltrato .
:D :p

Anche Geronimo una mattina ha scritto che i mercati avevano accolto mano il piano di Oba OBa.
Ma io non conosco nessuno a Wall Street ne tanto meno a Washington , mannaggia mi tirano sempre in mezzo ....... che vita ad pollo ...... :D

SMOKE
28-02-2009, 22.16.34
Anche Geronimo una mattina ha scritto che i mercati avevano accolto mano il piano di Oba OBa.
Ma io non conosco nessuno a Wall Street ne tanto meno a Washington , mannaggia mi tirano sempre in mezzo ....... che vita ad pollo ...... :D


Dai, dai.
Poche storie, dacci qualche anticipazione
di cosa combini la prossima settimana.
Okkio però , ho paura che stai cominciando
a dar fastidio in USA se ti metti contro le lobbi.
Corri il rischio di fare la fine di JFK. :(
A lui l'hanno steso e a te ti spennano.......
BY

door
02-03-2009, 15.07.51
Per non dimenticare mai chi sono veramente i nostri presunti liberatori, esportatori di democrazia in tutto il mondo, bene estremo di tutta l'umanità e tante altre bellecazzate...

Usa, amministrazione Obama non userà il 'waterboarding'

WASHINGTON, 2 marzo (Reuters) - Il ministro della Giustizia Usa, Eric Holder, ha escluso l'uso della tecnica del "waterboarding", che simula l'annegamento, per interrogare i sospettati di terrorismo, definendola una forma di tortura (ma dai????) che l'amministrazione Obama non potrebbe mai condonare.

"Il waterboarding è tortura...Il mio dipartimento della Giustizia non lo giustificherà, non lo razionalizzerà e non lo condonerà", ha detto in un discorso a Washington Holder, che sta conducendo una revisione del trattamento dei presunti terroristi.

Pensier0
08-03-2009, 11.31.54
Obama: "Dialogo con i Taliban"
Karzai: "Trattativa possibile"

Il presidente al Nyt: "Le priorità: risanare l'economia e aprire il negoziato con gli islamici moderati". Il presidente afgano: "E' la nostra posizione, si può parlare con chi è costretto a combattere"


Dopo Irak e Gaza, l'Afganistan
Nn tutti i guai (crisi) vengono x nuocere...diceva un vecchio proverbio

robin
08-03-2009, 14.12.31
Obama: "Dialogo con i Taliban"
Karzai: "Trattativa possibile"

Il presidente al Nyt: "Le priorità: risanare l'economia e aprire il negoziato con gli islamici moderati". Il presidente afgano: "E' la nostra posizione, si può parlare con chi è costretto a combattere"


Dopo Irak e Gaza, l'Afganistan
Nn tutti i guai (crisi) vengono x nuocere...diceva un vecchio proverbio
...a costo di crearli(e)appositamente...questi ne son ben capaci:eek:
Petrolio,armi,basi militari...di interessi ce n'è,come sempre:mad:
E comunque non sapevo esistessro islamici moderati:D
Ciao Roby:)

robin
27-03-2009, 12.23.30
Tra un monito all'Iran e uno alla Corea del Nord,qualcosa di veramente importante è stato deciso ieri.
Geithner ha presentato un piano di riforma dei sistemi di controllo sui mercati finanziari.
Lo stesso verrà proposto al prossimo G 20 del 2 aprile a Londra.
Particolare attenzione a supervisione su prodotti e strumenti derivati,CDS in testa.
Gli hedge funds e tutti i grandi gestori dovrebbero essere obbligatoriamente(finalmente)registrati alla Sec.
Verrebbero perciò ridotti i benefici offshore(paradisi fiscali) e facilitata la lotta al riciclaggio.

Uno dei responsabili della mancata vigilanza che ha causato il noto disastro,tenta di rimediare:o
La strada è a mio parere quella giusta:cambiamento radicale delle regole per assicurare trasparenza e fiducia.

robin
14-04-2009, 10.52.22
L'ad di Fannie Mae,Herb Allison,già presidente di Merrill Lynch(:eek: ),
dovrebbe essere a breve incaricato di guidare il TARP
(Troubled Asset Relief Program),il piano di sostegno alla finanza:o
E' un sollievo sapere che un personaggio simile gestirà 700 mld$:rolleyes:
Ottima scelta e ottimi precedenti,complimenti Obama:D