PDA

Visualizza versione completa : I conti senza l'oste



SMOKE
28-03-2009, 17.33.10
COMMERZBANK DA PAURA, TITOLI TOSSICI PER $68 MLD

La seconda banca tedesca ha annunciato un rosso da 6.6 miliardi di euro nel 2008, ed attivita' tossiche elevate, tanto da stimare una diminuzione del rischio non prima del 2011.

Commerzbank, la seconda banca tedesca, annuncia un rosso da 6,6 miliardi nel 2008, inclusa l'acquisizione di Dresdner Bank e fa sapere che per il 2009 è in cerca di 20 miliardi di euro di finanziamenti sul mercato dei capitali.
L'istituto ha comunicato anche che le attività tossiche in suo possesso ammontano a 68 miliardi di dollari. In particolare Dresdner, acquistata da Allianz per 4,7 miliardi di euro poco prima del collasso di Lehman Brothers, possiede titoli tossici per 39,9 miliardi di dollari e la stessa Commerzbank, alla fine del 2008, ne detiene per 15,5 miliardi di dollari. «Riteniamo - spiega Commerzbank - che una diminuzione del rischio si avrà entro il 2011».

A febbraio Commerzbank aveva annunciato perdite per 3 miliardi di euro nel 2008, ma i dati non tenevano conto dei risultati di Dresdner, la banca acquistata da Allianz per 4,7 miliardi di euro. «La priorità del 2009 - spiega l'istituto - sarà l'integrazione di Dresdner Bank». A Francoforte il titolo di Commerzbank è balzato (+11% al giro di boa di metà seduta) poiché il presidente della banca, Martin Blessing aveva già preannunciato una perdita quest'anno e pronosticato un ritorno all'utile nel 2010. I manager dell'istituto quest'anno hanno già annunciato un taglio del 65% dei loro stipendi e il governo tedesco ha già parzialmente nazionalizzato la banca, incamerando una quota del 25%.

SMOKE
28-03-2009, 22.41.52
Crisi: Usa, fallisce la Omni National Bank

E' il ventunesimo crack del 2009

(ANSA) - NEW YORK, 28 MAR - Omni National Bank passa sotto il controllo della Fdic (Federal Deposit Insurance Corp) e diventa la 21/a banca Usa quest'anno a fallire. Omni National Bank ha asset per 956 milioni di dollari e depositi per 796,8 milioni. A causa di 'pratiche poco sicure la banca ha sperimentato perdite sostanziali' e 'non c'e' alcuna prospettiva ragionevole' che l'istituto - spiegano le autorita' statunitensi in una nota - possa divenire adeguatamente capitalizzata senza aiuti federali.


Avanti al prossimo , mettersi in fila e.........
sotto a chi tocca !!!!!!

SMOKE
29-03-2009, 20.47.04
BANCA INTERAMERICANA CHIEDE AUMENTO DI CAPITALE DI $180 MILIARDI

La Banca Interamericana per lo Sviluppo ha chiesto agli Stati membri di triplicare la capacità finanziaria dell'istituto. Non si sa cosa faranno gli Stati Uniti, il maggior azionista con il 30%.

29 Marzo 2009 21:35 MEDELLIN (COLOMBIA)
La Banca Interamericana per lo Sviluppo ha chiesto agli Stati membri di contribuire ad un aumento di capitale di 180 miliardi di dollari, triplicando in questo modo la capacità finanziaria dell'istituto. L'ex ministro delle Finanze peruviano Pedro Pablo Kuczynski, responsabile della commissione creata per valutare l'aumento di capitale, ha annunciato ufficialmente la richiesta nel corso del vertice annuale della banca. Kuczynski ha tuttavia affermato di non sapere se gli Stati Uniti - il maggior azionista con il 30% del capitale della Banca - approveranno la decisione della commissione.

robin
30-03-2009, 14.08.28
Il FMI rivede al ribasso le stime per il 2009 della Russia;
Pil -4,5%,disoccupazione all'8,9%(pari a 2 milioni 750 unità).
Previsioni area OCSE per il 2009:
Pil -4,3%,disoccpazione al 10%(equivalente a circa 25 mln di persone).
Pareggio produttività previsto dal 2010:confused:

robin
30-03-2009, 14.48.13
-UBS:contabilizzerà svalutazioni per 2 mld$,previsti almeno 8000 licenziamenti

-Barclays:forti dubbi sulla sostenibilità aziendale(nonostante stress test superato)

-Hypo Real Estate:richiesti nuovi aiuti al governo(che ne detiene già l'8,7%),
necessaria ulteriore ricapitolizzazione e possibile fusione Commerzbank
:eek: :confused: :(

gbellelli
30-03-2009, 15.16.25
qui ci vuole una buona dose di grattata di zebedei :D

robin
30-03-2009, 15.50.26
qui ci vuole una buona dose di grattata di zebedei :D
Ho consumato tutti i pantaloni ormai...:D

Purtroppo la realtà è questa,neanche a me piace:(
Ma chi crede che tutto finisca presto e bene non è ottimista,ma soltanto un illuso:o
Dal momento in cui inizierà la ripresa,per recuperare l'occupazione occorreranno 4-5 anni:eek:
Come ripeto in continuazione,i danni causati (d)all'economia sono gravissimi,ripararli richiederà tempo.Tanto.
Oggi l'indice UE della fiducia imprese e consumatori è crollato al livello del gennaio 1985.
Sono inoltre scesi rispetto a febbraio l'"economic sentiment"e il "business climate".
Ciao Gab,sei sempre simpaticissimo(e attento):)

oba
31-03-2009, 22.51.53
Francia,ancora manager in ostaggio:Caterpillar e Pinault

da Reuters

Decine di lavoratori in un'azienda gestita dall'azienda americana Caterpillar hanno preso in ostaggio quattro dirigenti oggi, a causa delle preoccupazioni per il piano di taglio di posti di lavoro, chiedendo ulteriori trattative.

ps. dato che l'ho vissuto , Caterpillar ha fatto la stessa cosa l'estate scorsa comprando un'azienda produttrice di tubi in gomma italiana , ne ha spostato tutte le macchine in India, dismesso tutte le produzioni locali quasi senza preavviso , e tutti i lavoratori a casa ( tanto paga qualcun'altro ).

Voglio proprio vedere quanto manca perchè ci si svegli un po' pure quà. :mad:

sugacanal
01-04-2009, 07.48.34
Purtroppo la realtà è questa,neanche a me piace:(
Ma chi crede che tutto finisca presto e bene non è ottimista,ma soltanto un illuso:o


Che tutto finisca presto non ci creda nessuno.
Essere ottimisti in questo momento significa pesare bene fin qui quello che i governi hanno fatto e che faranno nelle prossime settimane. Perseverare nel vedere tutto nero sempre e comunque a mio avviso è uno sbaglio colossale.

mtwapa
01-04-2009, 08.05.39
Che tutto finisca presto non ci creda nessuno.
Essere ottimisti in questo momento significa pesare bene fin qui quello che i governi hanno fatto e che faranno nelle prossime settimane. Perseverare nel vedere tutto nero sempre e comunque a mio avviso è uno sbaglio colossale.

ma e' gia' cominciato cio' che deve finire?????:D :D :D :D

sugacanal
01-04-2009, 08.17.33
ma e' gia' cominciato cio' che deve finire?????:D :D :D :D

Cosa sarebbe? Il pessimismo? La ripresa?

mtwapa
01-04-2009, 08.28.21
Cosa sarebbe? Il pessimismo? La ripresa?

il mondo occidentale potrebbe arrivare al 20% di disoccupazione,oramai le previsioni dell'ocse sono una barzelletta....adesso si parla di 2011...la prossima puntata prossima barzelletta....
lasciamo perdere il $ che se dovesse avere problemi porterebbe da solo alle cifre di storno del 29
mi immagino gli americani che dimezzano i consumi....le borse:eek:

la speranza e' che si riesca a ripristinare il sistema perverso di prima.........la realta' e' che tra su e giu' le borse perderanno alla fine il 90% dai massimi

ma io non ci becco mai:D :D :D :D :D :D :D
non te preocupe chico:D

sugacanal
01-04-2009, 10.20.04
il mondo occidentale potrebbe arrivare al 20% di disoccupazione,oramai le previsioni dell'ocse sono una barzelletta....adesso si parla di 2011...la prossima puntata prossima barzelletta....
lasciamo perdere il $ che se dovesse avere problemi porterebbe da solo alle cifre di storno del 29
mi immagino gli americani che dimezzano i consumi....le borse:eek:

la speranza e' che si riesca a ripristinare il sistema perverso di prima.........la realta' e' che tra su e giu' le borse perderanno alla fine il 90% dai massimi

ma io non ci becco mai:D :D :D :D :D :D :D
non te preocupe chico:D

Mah, io capisco la tua idea. Ma di crisi nel mondo ne abbiamo viste tante, compresa quella del 29, e da tutte siamo riusciti a venirne fuori. Perchè questa dovrebbe essere diversa?Finirà un ciclo, anzi forse è già finito. Cambierà il modo di fare finanza, ma mi auguro saremo d'accordo sul fatto che il mondo non finirà tra qualche anno, che non torneremo al baratto e che la gente non tornerà nelle caverne dopo che le case saranno state distrutte da una guerra civile mondiale.
Sarà dura, durissima, ma proprio per questo i potenti non possono fallire e lo sanno perfettamente. Senza ripresa, senza nuove regole, senza nuovi impulsi, anche loro perderebbero il loro rulo e finiremmo del caos totale.

oba
01-04-2009, 10.28.19
Sequestrato manager oggi in Italia

Primo manager sequestrato in Italia!
La moda francese dei sequestri, denunciata oggi in prima pagina su Repubblica, si estende anche al nostro paese.

Dalla mezzanotte di ieri, infatti, Antonio Rata è infatti bloccato nel suo ufficio.
Il general manager della Primapr srl, società specializzata nella produzione di reti a strascico per la pesca, stava trattando con i dipendenti la riduzione dell’orario di lavoro ed un piano di cessione del retificio all’estero.

Beh, qualche segnale di risveglio anche nel ns. paese dei balocchi.

cybersky
01-04-2009, 10.32.25
Sequestrato manager oggi in Italia

Primo manager sequestrato in Italia!
La moda francese dei sequestri, denunciata oggi in prima pagina su Repubblica, si estende anche al nostro paese.

Dalla mezzanotte di ieri, infatti, Antonio Rata è infatti bloccato nel suo ufficio.
Il general manager della Primapr srl, società specializzata nella produzione di reti a strascico per la pesca, stava trattando con i dipendenti la riduzione dell’orario di lavoro ed un piano di cessione del retificio all’estero.

Beh, qualche segnale di risveglio anche nel ns. paese dei balocchi.
Giusto x ricordare... la Rivoluzione inizio in Francia e da li si estese all'Europa:D :D
Alla gogna i padroni!!!

Ciao Oba
Cyb

PS: ma Ben dove è finito

robin
01-04-2009, 11.47.30
il mondo occidentale potrebbe arrivare al 20% di disoccupazione,oramai le previsioni dell'ocse sono una barzelletta....adesso si parla di 2011...la prossima puntata prossima barzelletta....
lasciamo perdere il $ che se dovesse avere problemi porterebbe da solo alle cifre di storno del 29
mi immagino gli americani che dimezzano i consumi....le borse:eek:

la speranza e' che si riesca a ripristinare il sistema perverso di prima.........la realta' e' che tra su e giu' le borse perderanno alla fine il 90% dai massimi

ma io non ci becco mai:D :D :D :D :D :D :D
non te preocupe chico:D
Vedo che anche tu dai la giusta importanza al tasso di disoccupazione;)
(a proposito in Europa dall'8,2% di gennaio è salito a febbraio a 8,5%).
Quello che devono fare i governi è restituire fiducia al mercato,e non è facile,
con interventi strutturali e regole ferree in bilanci e governance aziendali.
Domani G20,Francia e Germania invocano il protezionismo come rimedio estremo,
lo stesso Obama si è già dichiarato scettico sull'esito di questo meeting:
poi magari quello pessimista sono considerato io:rolleyes:
I rapporti Ocse,Fmi,Fed,Bce,ISTAT,attendibili o meno,dobbiamo pur considerarli,
altrimenti cambiamo lavoro,l'operatività finanziaria vive di dati e news,mi pare:D
Ciao Ale:)

robin
01-04-2009, 11.49.52
Giusto x ricordare... la Rivoluzione inizio in Francia e da li si estese all'Europa:D :D
Alla gogna i padroni!!!

Ciao Oba
Cyb

PS: ma Ben dove è finito
Hasta la victoria siempre!:D
Ciao Cyb:)

oba
01-04-2009, 11.53.34
Hasta la victoria siempre!:D
Ciao Cyb:)

Vecchia come il cucco ma sempre simpatica :

due messicani in una spiaggia di nudisti si salutano , il primo fa :< Hasta la vista >, il secondo :< visto che asta ? >. :D

robin
01-04-2009, 11.57.30
Vecchia come il cucco ma sempre simpatica :

due messicani in una spiaggia di nudisti si salutano , il primo fa :< Hasta la vista >, il secondo :< visto che asta ? >. :D
Il cartello sull'avatar può dire quello che vuole...il proprietario è sempre una sagoma!:D
In gamba Oba:)

robin
01-04-2009, 12.16.18
Estratto dalla odierna conferenza stampa di Obama:
"E' importante creare riforme appropriate per evitare nuove crisi":confused:
Caspita,lo ha capito anche lui,un vero genio(rispetto a Bush,sicuro):p
Il suo lacchè Gordon Brown annuiva e applaudiva:o
Magari se il buon Geithner avesse vigilato prima e meglio...:rolleyes:
Bisognerebbe ricordargli da dove è cominciato tutto,lui stava alle Hawaii:D

cybersky
01-04-2009, 21.44.56
A ventiquattrore dal sequestro di Francois-Henri Pinault, il re del lusso tenuto in ostaggio per un'ora da parte dai manifestanti francesi a Parigi, è toccato al primo manager italiano, Fernando Ruzza, amministratore delegato della Omnia Network, società di call center con clienti di primo piano nelle telecomunicazioni, parte di un gruppo che ha sedi anche a Corsico e in tutta Italia con circa tremila 300 dipendenti. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato un annuncio in bacheca che informava di un nuovo ritardo nel pagamento degli stipendi.

Tadaaaaa!!!
Iniziano a suonare anche in Italia le trombe del giudizio!!!

Saluti e buona notte a tutti
Cyb

bzamengo
02-04-2009, 08.26.25
Giusto x ricordare... la Rivoluzione inizio in Francia e da li si estese all'Europa:D :D
Alla gogna i padroni!!!

Ciao Oba
Cyb

PS: ma Ben dove &#232; finito

Ciao Cyb, ultimamente ho diradato moltissimo i miei post per motivi familiari e professionali. Comunque sto affilando le armi per rientrare quanto prima, anche se non potr&#242; pi&#249; operare intraday.
Sto studiando infatti una strategia di trading di breve e medio periodo su ETF a leva sul nostro indice.
Salute a te ed a tutta la compagnia.
Ben :)

SMOKE
02-04-2009, 21.56.44
Questa è di MORNIGSTAR :

Europa, la ripresa è una fiammata
L'indice Msci in un mese ha guadagnato il 3,6%. Ma la regione è sempre più in recessione.

L’Europa continua a soffrire. E, aggiungono gli analisti, la crescita dell’indice Msci registrata nell’ultimo mese (3,6% fino al 2 aprile e calcolata in euro) potrebbe risolversi solo in un fuoco di paglia. La salita, infatti, è ancora insufficiente a compensare il 10% circa perso da inizio anno, senza contare che lo scenario macroeconomico della regione dipinto dagli economisti è tutt’altro che brillante.
Il Vecchio continente, infatti, sta scivolando sempre di più nella recessione. Secondo i dati dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, infatti, Eurolandia quest’anno registrerà una contrazione del 4,1%. La frenata peggiore dalla Seconda guerra mondiale. Per tamponare la situazione la Bce ha deciso di tagliare i tassi di interesse di un quarto di punto portandoli all’1,25% (il mercato, in realtà, sperava in una manovra un po’ più corposa). In questa situazione stanno crescendo le pressioni da parte degli Stati nei confronti della Banca centrale perché segua l’esempio della Federal Reserve, della Bank of England e della Bank of Japan e inizi a pompare capitali nel sistema finanziario acquistando obbligazioni governative e societarie. L’operazione, però, è facile solo in teoria. In pratica, infatti, le regole dell’Unione europea impediscono alla Bce di acquistare bond direttamente dagli Stati. Ma se anche potesse, ci sarebbero sicuramente delle discussioni su quali governativi comprare. Più semplice, per il momento, sarebbe compare corporate.

La soluzione adottata fino ad ora dall’istituto guidato da Jean-Claude Trichet è stata quella di finanziare le banche europee con tassi vantaggiosi (0,5%) dietro la promessa di riaprire le linee di credito alle aziende. Un impegno che, come lamentano parecchi imprenditori, in molti casi non è stato mantenuto. Le piazze finanziarie, da parte loro, a marzo sono riuscite a mettere a segno alcune sedute da record. A dare la spinta, in molti casi, sono state proprio le banche. Grazie anche all’aiuto quasi gratuito della Bce, infatti, hanno mostrato bilanci migliori delle attese e hanno riportato un po’ di fiducia. L’inglese Barclays, ad esempio ha superato il test effettuato dalla Financial Services Authority che aveva fatto una verifica sullo stato di salute dei suoi bilanci.

La speranza è stata rinvigorita anche da alcune notizie congiunturali, come l’inflazione della Germania (la locomotiva dell’area) che è scesa ai minimi degli ultimi 10 anni. L’ottimismo è calato verso la fine di marzo, con l’avvicinarsi della riunione del G20 di Londra che, secondo alcuni osservatori, non fornirà reali soluzioni alla crisi ma sarà soltanto un’occasione per nuovi spot elettorali in previsione delle prossime elezioni del Parlamento europeo.

--------------------------------------------------------------------------

Visto l'incapacità di leggere tra le righe,
che sia terrorismo o come dice anche Gab è un altro rimbalzo del
gatto morto ?
Questo però mi sembra molto di più di quello morto,
ha tirato fuori gli artigli .
BY

robin
07-04-2009, 14.08.00
-Fonte The times
Secondo gli economisti del FMI il totale degli asset tossici detenuti
da banche e compagnie assicurative ammonta a 4000 mld$:eek:
Adesso è chiaro perchè il G 20 ne ha stanziati 6000:rolleyes:

robin
07-04-2009, 15.41.28
-Fonte Assogestioni
Raccolta fondi a marzo -5,9%(a febbraio era stata -2,9 e a gennaio -4,9).
Il calo interessa tutte le tipologie(azionari,obbligazionari,bilanciati,fless ibili e hedge).
I risparmiatori stanno finalmente aprendo gli occhi:
emittenti,gestori e soprattutto promotori finanziari devono scomparire:D

bzamengo
07-04-2009, 15.53.19
-Fonte Assogestioni
Raccolta fondi a marzo -5,9%(a febbraio era stata -2,9 e a gennaio -4,9).
Il calo interessa tutte le tipologie(azionari,obbligazionari,bilanciati,fless ibili e hedge).
I risparmiatori stanno finalmente aprendo gli occhi:
emittenti,gestori e soprattutto promotori finanziari devono scomparire:D

... diciamo che con quanto hanno (vergognosamente) guadagnato (sulla pelle di ignari risparmiatori) negli ultimi anni, penso che potrebbero ormai vivere di rendita .... :cool:
.... però vederne qualcuno coi cartoni in mano uscire dal proprio ufficio tipo L&B, sarebbe una bella soddisfazione ... :rolleyes:

SMOKE
09-04-2009, 23.24.44
Corrono i finanziari con l'annuncio a sorpresa della banca californiana. Gli operatori: "il peggio e' alle spalle". Scende l'indice della volatilita'. Qualche debolezza nel comparto retail. Allungano greggio e dollaro.
Seduta euforica a Wall Street, spinta dall’annuncio incoraggiante sugli utili di Wells Fargo e dai dati macroeconomici che hanno evidenziato una ripresa dell’economia americana nell’ultimo periodo. Il Dow Jones ha guadagnato il 3.14% a 8083, l’S&P500 il 3.81% a 856, il Nasdaq e’ avanzato del 3.89% a 1652. Gli indici mettono a segno la quinta settimana consecutiva di rialzi (venerdi' le contrattazioni sulla borsa Usa saranno sospese per il 'Good Friday').
A dare la stura agli acquisti e’ stato l’aggiornamento a sorpresa della banca californiana Wells Fargo che nel primo trimestre riportera’ profitti record, superiori anche alle stime piu’ ottimistiche degli analisti, in progresso del 50% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Gli utili si attesteranno a $3 miliardi, mentre i ricavi registreranno un balzo del 17%, a $20 miliardi, stando a quanto dichiarato dalla societa'.

L'azione ha archiviato la seduta in progresso del 31% trasciando al rialzo l’intero comparto finanziario, che beneficia anche di alcune speculazioni sul superamento dello "stress test" voluto dal governo, da parte di tutti gli istituti finanziari sotto esame. Bank of America ha guadagnato il 35%, JP Morgan segna +19%, Citigroup e Morgan Stanley avanzano del 12%.

"Il peggio e’ ormai alle spalle" ha affermato Alan Gayle, senior investment strategist di RidgeWorth Capital Management. "Stiamo facendo un ottimo lavoro nel risollevarci dalla crisi e il mercato non puo’ che gradire". Gli operatori sembrano infatti maggiormente fiduciosi sulle possibilita’ di recupero, fattore confermato anche dal sensibile calo dell’indice della volatilita’ VIX, generalmente considerato un accurato indicatore del livello di nervosismo degli investitori. L’indice (che misura il costo dell’utilizzo di opzioni come garanzia contro il calo dell’S&P500) e’ sceso sotto la soglia dei 40 punti, al di sotto dei livelli dello scorso settembre, periodo di forte panico causato dal fallimento di Lehman Brothers.

-------------------------------------------------------------------------


Mi vien da pensare male.
Poco tempo fa, doveva fallire.
Ora se ne esce con un profitto record ?
Alla faccia del tarocco !!!!!!

bzamengo
10-04-2009, 09.15.14
Mi vien da pensare male.
Poco tempo fa, doveva fallire.
Ora se ne esce con un profitto record ?
Alla faccia del tarocco !!!!!!

Guarda che si fa peccato, ma .... spesso ci si azzecca! :D :D :D
Comunque sta cosa anche a me puzza lontano un miglio ... :rolleyes:
Che vogliano pompare un massimo di esaurimento per poi partire con una bella correzione improvvisa e profonda? :confused: :confused: :confused:
Mah, il dubbio permane ...

SMOKE
10-04-2009, 14.13.24
E QUESTO NON E' TAROCCO ?

Crisi: Usa, Fed ordina di non rivelare esito stress test
Per evitare un crollo delle azioni sul mercato
(ANSA) - ROMA, 10 APR - La Federal Reserve ha ordinato alle banche americane, tra cui Citigroup e Goldman Sachs, di non rivelare i risultati degli 'stress test'. La decisione per non ostacolare il piano del governo, che prevede di diffonderli alla fine del mese, ma anche per evitare un crollo delle loro azioni sul mercato.''Se alle banche viene concesso il permesso di rivelare i risultati e alcune di loro non lo faranno,si ipotizzera' immediatamente che non hanno superato la prova'',spiegano gli analisti di mercato.

luis78
10-04-2009, 14.20.59
E QUESTO NON E' TAROCCO ?

Crisi: Usa, Fed ordina di non rivelare esito stress test
Per evitare un crollo delle azioni sul mercato
(ANSA) - ROMA, 10 APR - La Federal Reserve ha ordinato alle banche americane, tra cui Citigroup e Goldman Sachs, di non rivelare i risultati degli 'stress test'. La decisione per non ostacolare il piano del governo, che prevede di diffonderli alla fine del mese, ma anche per evitare un crollo delle loro azioni sul mercato.''Se alle banche viene concesso il permesso di rivelare i risultati e alcune di loro non lo faranno,si ipotizzera' immediatamente che non hanno superato la prova'',spiegano gli analisti di mercato.
VERAMENTE UN TAROCCO CLAMOROSO!

SMOKE
10-04-2009, 14.59.02
Chi tarocca e chi no.

Crisi: Kazakistan pronto a lasciar fallire banche nazionali

Il loro debito ammonta a 25 miliardi di dollari
ANSA) - ROMA, 10 APR - Il Kazakistan sarebbe pronto a lasciar fallire le proprie banche se i creditori stranieri non concederanno uno sconto sul loro debito. Ammonta a 25 miliardi di dollari. Il presidente del Kazakistan, Nazarbayev, ha chiesto al governo di preparare un piano per aiutare le banche del Paese a trovare una soluzione per eliminare i propri debiti. Potrebbero ricomprarsi i propri debiti, ripagarli facendo ricorso a nuovi debiti oppure puntare a congelarli.

pitt
10-04-2009, 15.00.09
Chi tarocca e chi no.

Crisi: Kazakistan pronto a lasciar fallire banche nazionali

Il loro debito ammonta a 25 miliardi di dollari
ANSA) - ROMA, 10 APR - Il Kazakistan sarebbe pronto a lasciar fallire le proprie banche se i creditori stranieri non concederanno uno sconto sul loro debito. Ammonta a 25 miliardi di dollari. Il presidente del Kazakistan, Nazarbayev, ha chiesto al governo di preparare un piano per aiutare le banche del Paese a trovare una soluzione per eliminare i propri debiti. Potrebbero ricomprarsi i propri debiti, ripagarli facendo ricorso a nuovi debiti oppure puntare a congelarli.
questi contano come il 2 di picche ma con la briscola a bastoni :D

Pecci70
10-04-2009, 15.07.21
questi contano come il 2 di picche ma con la briscola a bastoni :D
Ma che dici. Noi abbiamo dei grossi proggetti da quelle parti (ENI ed ENEL)!
Inoltre proprio da li passa la linea sud di Gazprom la c.d Southdream che porta in gas in Europa Meridionale, Italia compresa.
Nella guerra in Georgia è la prima cosa che hanno tutelato e messo a riparo i russi.
Buona Pasqua.

SMOKE
10-04-2009, 15.08.15
questi contano come il 2 di picche ma con la briscola a bastoni :D


Certamente, era solo per parafrasare gli yankee.
Diciamo che contano come il tresette col .......morto.:D

SMOKE
10-04-2009, 15.10.03
Ma che dici. Noi abbiamo dei grossi proggetti da quelle parti (ENI ed ENEL)!
Inoltre proprio da li passa la linea sud di Gazprom la c.d Southdream che porta in gas in Europa Meridionale, Italia compresa.
Nella guerra in Georgia è la prima cosa che hanno tutelato e messo a riparo i russi.
Buona Pasqua.


Però', non hai tutti i torti.
Non ci avevo pensato neppure io.
:confused:

pitt
10-04-2009, 15.22.26
Ma che dici. Noi abbiamo dei grossi proggetti da quelle parti (ENI ed ENEL)!
Inoltre proprio da li passa la linea sud di Gazprom la c.d Southdream che porta in gas in Europa Meridionale, Italia compresa.
Nella guerra in Georgia è la prima cosa che hanno tutelato e messo a riparo i russi.
Buona Pasqua.
E cosa c'entra l'ENERGY con le banche locali??
Quelle banche sono le ruote di scorta di un TIR:D

Pecci70
10-04-2009, 15.33.10
E cosa c'entra l'ENERGY con le banche locali??
Quelle banche sono le ruote di scorta di un TIR:D
Qualcosa entrerà pure nelle loro casse.
Bella la battuta sui TIR :D

pitt
10-04-2009, 15.44.29
Qualcosa entrerà pure nelle loro casse.
Bella la battuta sui TIR :D
entrano gli spiccioli se gli va bene!!!

robin
10-04-2009, 16.24.42
E QUESTO NON E' TAROCCO ?

Crisi: Usa, Fed ordina di non rivelare esito stress test
Per evitare un crollo delle azioni sul mercato
(ANSA) - ROMA, 10 APR - La Federal Reserve ha ordinato alle banche americane, tra cui Citigroup e Goldman Sachs, di non rivelare i risultati degli 'stress test'. La decisione per non ostacolare il piano del governo, che prevede di diffonderli alla fine del mese, ma anche per evitare un crollo delle loro azioni sul mercato.''Se alle banche viene concesso il permesso di rivelare i risultati e alcune di loro non lo faranno,si ipotizzera' immediatamente che non hanno superato la prova'',spiegano gli analisti di mercato.
La cristallina amministrazione Obama,tutto alla luce del sole...:rolleyes:
si,quello delle Hawaii!:D

uomoscarpia
10-04-2009, 18.13.27
ma sapete che per far vedere bilanci puliti stan cambiando tutte le norme? Le banche possono dare dei valori ai propri asset molto diversi da quelli di mercato.
Ad esempio è come se uno ha preso 20.000 euro di Fiat a 14 euro, ora dovrebbe accusare una perdita di 10.000 euro e invece per lui valgono ancora 14 e qundi non ha alcuna sofferenza....azzo bella forza...

Per non parlare delle banche nostrane che anno valori immobiliari a bilancio a dati del 2006-2007...

cybersky
10-04-2009, 21.38.29
ma sapete che per far vedere bilanci puliti stan cambiando tutte le norme? Le banche possono dare dei valori ai propri asset molto diversi da quelli di mercato.
Ad esempio è come se uno ha preso 20.000 euro di Fiat a 14 euro, ora dovrebbe accusare una perdita di 10.000 euro e invece per lui valgono ancora 14 e qundi non ha alcuna sofferenza....azzo bella forza...

Per non parlare delle banche nostrane che anno valori immobiliari a bilancio a dati del 2006-2007...
Infatti l'europa con Tremonti in primis chiede di adeguare i criteri contabili europei a quelli americani che sono meno stringenti.
Sera a tutti
Cyb

SMOKE
10-04-2009, 22.14.56
Crisi:Giappone,economia crolla, pronti 115 miliardi di euro

Premier Aso: pacchetto super aiuti per salvare 500 mila posti
(ANSA) - TOKYO, 10 APR - L'economia giapponese, ha detto il premier Taro Aso, e' ''in crisi'' con crollo dell'export e produzione, mentre sale la disoccupazione. Per questo ha presentato un nuovo pacchetto di stimoli da 15.400 mld di yen (115 miliardi di euro), allo scopo di affrontare la peggiore recessione dalla seconda guerra mondiale. Con gli interventi pianificati pari al 3% del Pil, l'esecutivo spera di creare 400-500 mila posti di lavoro entro marzo 2010. La crisi che il paese affronta, sostiene Taro Aso, ''e' una grande sfida nazionale'', che giustifica l'extra budget piu' grande mai approvato nel paese del Sol Levante. Con gli interventi pianificati, si spera peraltro di alimentare la crescita del prodotto interno lordo del 2% nell'esercizio in corso e uscire dalle secche della recessione gia' il prossimo anno. Il pacchetto sara' sottoposto al voto parlamentare il 27 aprile configurandosi come la quarta manovra per l'economia raggiungendo nel complesso il 5% del Pil. ''Metteremo in campi tutti gli strumenti per rassicurare i cittadini e centrare la crescita'', ha aggiunto Aso, il cui piano doppia i 7.600 miliardi di yen di bilancio suppletivo del premier Keizo Obuchi nel 1998, durante la crisi bancaria

SMOKE
10-04-2009, 22.22.27
Auto: S&P taglia rating a Gm e Chysler

Entrambe le case a rischio default,attesa su trattative con Fiat
(ANSA) - NEW YORK, 10 APR - L'agenzia internazionale di rating Standard & Poor's taglia le proprie valutazioni sui debiti di Chrysler e General Motors.Per Chrysler S&P ha ridotto a CC da CCC il credito primario garantito con scadenza 2013 e a C da CC il credito secondario garantito sempre con scadenza 2013. L'agenzia prevede che in caso default i creditori potrebbero recuperare fra il 30 e il 50% al massimo. Per Gm, S&P ha tagliato a CCC- da CCC il primario garantito.In questo caso prevede se il titolo va in default i creditori potrebbero recuperare fra il 70 e il 90% (la banca ha gia' avuto 4,5 miliardi di dollari diversamente da Chrysler di cui si attende ha chiusura delle trattative con Fiat. D'altra parte il Tesoro americano e' in attesa che i creditori di Chrylser chiariscano la loro posizione in merito alla ristrutturazione del debito della piu' piccola delle case automobilistiche di Detroit. Lo riporta il Wall Street Journal, secondo cui un comunicato da parte dei creditori di Chrysler dovrebbe essere diffuso in giornata, indicando cosi' la direzione delle negoziazioni e se un eventuale accordo con il Lingotto di Torino e' vicino come spera l'amministrazione americana.
--------------------------------------------------------------------------


Non lo so, ma sento puzza di bruciato.
C'è molta fretta e anche troppa spinta a volerla attaccare
a Fiat.
Vs pareri ?
Ci sarà tutta questa convenienza ?
:confused:

robin
11-04-2009, 13.56.22
ma sapete che per far vedere bilanci puliti stan cambiando tutte le norme? Le banche possono dare dei valori ai propri asset molto diversi da quelli di mercato.
Ad esempio è come se uno ha preso 20.000 euro di Fiat a 14 euro, ora dovrebbe accusare una perdita di 10.000 euro e invece per lui valgono ancora 14 e qundi non ha alcuna sofferenza....azzo bella forza...

Per non parlare delle banche nostrane che anno valori immobiliari a bilancio a dati del 2006-2007...
La crisi e i crack non hanno insegnato molto,evidentemente:(
...poi stiamo a cercarne i motivi...eccoli qui in bella mostra!:mad:
Cambiare,riformare,vigilare soprattutto,no eh?Va bene così...:rolleyes:
;)

robin
11-04-2009, 14.03.22
Auto: S&P taglia rating a Gm e Chysler

Entrambe le case a rischio default,attesa su trattative con Fiat
(ANSA) - NEW YORK, 10 APR - L'agenzia internazionale di rating Standard & Poor's taglia le proprie valutazioni sui debiti di Chrysler e General Motors.Per Chrysler S&P ha ridotto a CC da CCC il credito primario garantito con scadenza 2013 e a C da CC il credito secondario garantito sempre con scadenza 2013. L'agenzia prevede che in caso default i creditori potrebbero recuperare fra il 30 e il 50% al massimo. Per Gm, S&P ha tagliato a CCC- da CCC il primario garantito.In questo caso prevede se il titolo va in default i creditori potrebbero recuperare fra il 70 e il 90% (la banca ha gia' avuto 4,5 miliardi di dollari diversamente da Chrysler di cui si attende ha chiusura delle trattative con Fiat. D'altra parte il Tesoro americano e' in attesa che i creditori di Chrylser chiariscano la loro posizione in merito alla ristrutturazione del debito della piu' piccola delle case automobilistiche di Detroit. Lo riporta il Wall Street Journal, secondo cui un comunicato da parte dei creditori di Chrysler dovrebbe essere diffuso in giornata, indicando cosi' la direzione delle negoziazioni e se un eventuale accordo con il Lingotto di Torino e' vicino come spera l'amministrazione americana.
--------------------------------------------------------------------------


Non lo so, ma sento puzza di bruciato.
C'è molta fretta e anche troppa spinta a volerla attaccare
a Fiat.
Vs pareri ?
Ci sarà tutta questa convenienza ?
:confused:
Per gli americani sì:D
Ciao Smoke,auguri:)

SMOKE
11-04-2009, 22.33.53
Ma non dicevano che avevano passate tutte lo "stress test " ?
Il ramadam continua.
Quindi okkio a lunedi.


Usa: fallite altre due banche

(ANSA) - ROMA, 11 APR - La crisi colpisce altre due banche Usa, portando a 23 il numero degli istituti costretti a dichiarare fallimento dall'inizio del 2009. Nella notte le autorita' hanno chiuso Cape Fear Bank, prima banca del North Carolina a fallire da 16 anni a questa parte, e New Frontier Bank, uno dei principali istituti del Colorado. Quello di New Frontier e' anche il maggior fallimento di quest'anno per un gruppo bancario americano: finora in testa alla classifica c'era la californiana Merced Bank. Per far fronte all'emergenza, la Federal Deposit Insurance (FDIC) - che aveva cercato invano un acquirente per New Frontier - ora ha dovuto creare una entita' ad hoc, la Deposit Insurance National Bank di Greeley, che rimarra' operativa per almeno un mese per consentire ai clienti di avere piu' tempo per trasferire i propri conti presso altri istituti. Il collasso di New Frontier costera' alla FDIC circa 670 milioni di dollari. Dallo scoppio della crisi finanziaria innescata dai mutui subprime nel 2007, sono state oltre 50 le banche americane costrette a chiudere. La crisi ha falcidiato in breve tempo decine di banche, tra cui il gigante Lehman Brothers, spazzandone via 25 nel 2008 e 23 solo in questi primi mesi del 2009.

SMOKE
13-04-2009, 16.12.26
Per fortuna aveva profitti record.


Wells Fargo: servono 50mld di dlr

Per restituire un prestito ottenuto da un organismo statale

(ANSA) - NEW YORK, 13 APR -Wells Fargo potrebbe dover sborsare 50 mld di dollari inclusi 25 per il prestito avuto mediante il Tarp (Troubled Asset Relief Program).La prossima settimana il Tesoro americano dovrebbe rendere noti i risultati degli stress test condotti sulle maggiori 19 banche statunitensi.

robin
13-04-2009, 19.21.27
[QUOTE=SMOKE]Ma non dicevano che avevano passate tutte lo "stress test " ?

Infatti.Chissà come mai la pubblicazione degli esiti è stata rinviata...:rolleyes:

robin
13-04-2009, 19.30.01
Per fortuna aveva profitti record.


Wells Fargo: servono 50mld di dlr

Per restituire un prestito ottenuto da un organismo statale

(ANSA) - NEW YORK, 13 APR -Wells Fargo potrebbe dover sborsare 50 mld di dollari inclusi 25 per il prestito avuto mediante il Tarp (Troubled Asset Relief Program).La prossima settimana il Tesoro americano dovrebbe rendere noti i risultati degli stress test condotti sulle maggiori 19 banche statunitensi.
Ma guarda,proprio quei dati hanno alimentato il rialzo...ammesso siano veri:rolleyes:

boma
13-04-2009, 19.37.07
Ma guarda il caso ... alle volte ...
Voglio proprio vedere fino a che punto saran capaci di tendere questa corda rialzista .
Sembra stiano facendo le cose per benino e veramente in grande , e grande sarà lo stupore quando andremo a fare nuovi minimi .

robin
14-04-2009, 09.19.11
Ma guarda il caso ... alle volte ...
Voglio proprio vedere fino a che punto saran capaci di tendere questa corda rialzista .
Sembra stiano facendo le cose per benino e veramente in grande , e grande sarà lo stupore quando andremo a fare nuovi minimi .
Basterebbe solo riflettere su un fatto lampante ed elementare:
come è possibile essere già usciti,in un mese,dalla più grave crisi degli ultimi 80 anni?:confused:
Allora dobbiamo ringraziare Obama & Co.,dei veri geni,e gli americani tutti...
da oltre due secoli eroici salvatori dell'umanità e paladini della democrazia:rolleyes:
Più in fretta si sale,più veloce sarà la discesa:D
Ciao Boma:)

Jimmy
14-04-2009, 09.33.16
Basterebbe solo riflettere su un fatto lampante ed elementare:
come è possibile essere già usciti,in un mese,dalla più grave crisi degli ultimi 80 anni?:confused:


Se vogliamo essere precisi è dall'estate 2007 che la crisi si è affacciata in borsa....siamo quasi a metà 2009....altro che un mese.
La borsa anticipa tutto dicono....e come anticipò la crisi tempo addietro così deve anticiparne la sua uscita...il discorso mi pare quadri...

pitt
14-04-2009, 09.34.06
[QUOTE=robin]Basterebbe solo riflettere su un fatto lampante ed elementare:
come è possibile essere già usciti,in un mese,dalla più grave crisi degli ultimi 80 anni?:confused:
QUOTE]

Se vogliamo essere precisi è dall'estate 2007 che la crisi si è affacciata in borsa....siamo quasi a metà 2009....altro che un mese.
La borsa anticipa tutto dicono....e come anticipò la crisi tempo addietro così deve anticiparne la sua uscita...il discorso mi pare quadri...

Potrebbe essere una spiegazione che ho anticipato una decina di giorni fa

robin
14-04-2009, 09.52.21
[QUOTE=robin]Basterebbe solo riflettere su un fatto lampante ed elementare:
come è possibile essere già usciti,in un mese,dalla più grave crisi degli ultimi 80 anni?:confused:
/QUOTE]

Se vogliamo essere precisi è dall'estate 2007 che la crisi si è affacciata in borsa....siamo quasi a metà 2009....altro che un mese.
La borsa anticipa tutto dicono....e come anticipò la crisi tempo addietro così deve anticiparne la sua uscita...il discorso mi pare quadri...
Intendevo dai minimi del 9-10 marzo...rialzo troppo veloce e immotivato:o
Ci sta un rimbalzo tecnico,ma la situazione economica globale resta grave:(
...per quanto l'hawaiiano voglia far credere il contrario:D

P.S.Personalmente identifico l'inizio della crisi ancora prima,con Kernel e Bear Sterns...
i primi segnali a cui pochi diedero importanza,poi vennero i subprime...

robin
14-04-2009, 10.21.16
Ieri General Motors ha perso oltre il 16% su voci di imminente fallimento.
I debiti della società ad oggi ammontano a 28 mld$.
I costi del piano di ristrutturazione sono calcolati in più di 70 mld$.
Anche con la scissione in due società resta il problema
degli elevati oneri contrattuali e previdenziali dei 60000 dipendenti.
Però con soli 7 mld$ e qualche migliaio di licenziamenti la"good newco"può partire subito:(
Chissà cosa sceglieranno di fare alla fine...:rolleyes:

pitt
14-04-2009, 10.25.20
Ieri General Motors ha perso oltre il 16% su voci di imminente fallimento.
I debiti della società ad oggi ammontano a 28 mld$.
I costi del piano di ristrutturazione sono calcolati in più di 70 mld$.
Anche con la scissione in due società resta il problema
degli elevati oneri contrattuali e previdenziali dei 60000 dipendenti.
Però con soli 7 mld$ e qualche migliaio di licenziamenti la"good newco"può partire subito:(
Chissà cosa sceglieranno di fare alla fine...:rolleyes:
lo sanno tutti la fine che farà GM e lo sai anche tu....:cool:

robin
14-04-2009, 10.36.31
A proposito di ripresa e fine della crisi:
Michelin annuncia chiusura stabilimento in Alabama,
a causa di "un calo senza precedenti della domanda":eek:
Sai come festeggeranno i 1000 dipendenti licenziati:rolleyes:

robin
14-04-2009, 11.04.47
Ieri utili e ricavi più che positivi,bene:)
Oggi annunciato adc da 5 mld$:confused:
Deve essermi sfuggito qualcosa...:o :rolleyes::D

pitt
14-04-2009, 11.37.17
Ieri utili e ricavi più che positivi,bene:)
Oggi annunciato adc da 5 mld$:confused:
Deve essermi sfuggito qualcosa...:o :rolleyes::D
Credo venda le proprie azioni per restituire i finanziamenti ricevuti dal governo

robin
14-04-2009, 11.43.57
Credo venda le proprie azioni per restituire i finanziamenti ricevuti dal governo
Sì,ci può stare,se non ricordo male hanno avuto 10 mld$ di aiuti;)
Bisognerà solo vedere se non rimarranno fregati i piccoli azionisti:(

iverson
14-04-2009, 12.51.53
Se vogliamo essere precisi è dall'estate 2007 che la crisi si è affacciata in borsa....siamo quasi a metà 2009....altro che un mese.
La borsa anticipa tutto dicono....e come anticipò la crisi tempo addietro così deve anticiparne la sua uscita...il discorso mi pare quadri...
è vero, la borsa anticipa sempre.
Bisogna vedere se effettivamente però quello che stanno dicendo da 1 mese a questa parte sia vero o sia una finzione.
Personalmente non credo ad alcuna ripresa nel 2010 , anche se il mercato dice un'altra cosa.
Ora tutto è positivo, "si vedono segnali di fine della crisi" (grazie ai bilanci falsati delle banche), ma poco poco più avanti ci si renderà conto che nel 2010 non ci sarà nulla di diverso rispetto al 2009, allora saranno botte da orbi.

robin
14-04-2009, 13.32.45
è vero, la borsa anticipa sempre.
Bisogna vedere se effettivamente però quello che stanno dicendo da 1 mese a questa parte sia vero o sia una finzione.
Personalmente non credo ad alcuna ripresa nel 2010 , anche se il mercato dice un'altra cosa.
Ora tutto è positivo, "si vedono segnali di fine della crisi" (grazie ai bilanci falsati delle banche), ma poco poco più avanti ci si renderà conto che nel 2010 non ci sarà nulla di diverso rispetto al 2009, allora saranno botte da orbi.
Ben detto;)
Si potrà parlare di ripresa solo quando le società genereranno ricavi e utili"veri"...
e non gonfiati o truccati con artifizi contabili...e naturalmente senza aiuti di stato:D
Bye:)

iverson
14-04-2009, 14.06.40
Ben detto;)
Si potr&#224; parlare di ripresa solo quando le societ&#224; genereranno ricavi e utili"veri"...
e non gonfiati o truccati con artifizi contabili...e naturalmente senza aiuti di stato:D
Bye:)
guarda questa intervista ;)

MILANO (MF-DJ)--"Sono fondamentalmente ottimista sulla nostra economia. Le condizioni attuali sono difficili, ma le fondamenta sono solide e non ci sono problemi che non possiamo superare con pazienza, persistenza e comprensione". E' quanto ha dichiarato Ben Bernanke, presidente della Fed, in un discorso al Morehouse College di Atlanta, aggiungendo che "non ci sara' un recupero sostenibile senza una stabilizzazione del nostro sistema finanziario e dei mercati del credito. Stiamo facendo pregressi in questo senso e la Federal Reserve e' impegnata per riportare la stabilita' finanziaria come passo necessario per il pieno recupero dell'economia". Nel discorso, Bernanke ha segnalato che la crisi attuale e' derivata anche dall'enorme quantita' di investimenti stranieri che negli ultimi 10-15 anni hanno interessato non solo gli Usa, ma gran parte delle economie piu' sviluppate. "Le istituzioni finanziarie hanno reagito a questo surplus di fondi disponibili mettendosi in competizioni in maniera aggressiva per acquisire piu' clienti a cui prestare denaro" con la conseguenza che "il credito alle famiglie e alle imprese e' diventato relativamente economico e facile da ottenere. Una conseguenza importante e' stata il boom del settore immobiliare negli Usa". Per soddisfare l'enorme richiesta di debito, le istituzioni finanziarie hanno predisposto strumenti che combinavano molti prestiti privati in prodotti complessi. La bolla del credito e' quindi cominciata a scoppiare nel 2007, per poi trasformarsi nella crisi economica peggiore dal dopoguerra. Secondo il presidente, l'inflazione rimarra' su livelli molto bassi "per un certo periodo di tempo", ma "verra' il momento in cui l'economia comincera' a rafforzarsi, i mercati finanziari a crescere e la domanda di beni e servizi, ora molo debole, tornera' ad aumentare. A quel punto, la liquidita' che la Fed ha immesso nel sistema potrebbe porre una minaccia inflativa a meno che il Fomc non agisca per rimuovere parte della liquidita' e non alzi i tassi di interesse". Bernanke ha quindi assicurato che i governatori della Fed "sono impegnati ad agire come necessario per togliere in maniera tempestiva lo straordinario supporto che ora si sta fornendo all'economia".
Che bel discorso :D
i problemi vanno superati con pazinza, persistenza e comprensione :D questa me la scrivo sul muro, cosi ogni mattina me la leggo e inizio la giornata con il buon umore!
bello il passaggio della crescita economica e dei mercati ... sale l'una, salgono gli altri. Al momento salgono solo i mercati :D
Il terzo punto sull'inflazione futura fa pensare. Mi chiedo una cosa: ma se rialzano i tassi per fermare l'inflazione, contemporaneamente non strozzano di nuovo l'economia appena "guarita" da un cancro?
e se i tassi saranno alti, visto il potenziale iperinflattivo, chi &#232; che metter&#224; i soldi in borsa quando i titoli di stato renderanno un 8%?
A me sembra che gira che ti rigira, condizioni per una crescita economica e ripartenza dei mercati durevole non ce ne siano.

robin
14-04-2009, 14.24.30
guarda questa intervista ;)

MILANO (MF-DJ)--"Sono fondamentalmente ottimista sulla nostra economia. Le condizioni attuali sono difficili, ma le fondamenta sono solide e non ci sono problemi che non possiamo superare con pazienza, persistenza e comprensione". E' quanto ha dichiarato Ben Bernanke, presidente della Fed, in un discorso al Morehouse College di Atlanta, aggiungendo che "non ci sara' un recupero sostenibile senza una stabilizzazione del nostro sistema finanziario e dei mercati del credito. Stiamo facendo pregressi in questo senso e la Federal Reserve e' impegnata per riportare la stabilita' finanziaria come passo necessario per il pieno recupero dell'economia". Nel discorso, Bernanke ha segnalato che la crisi attuale e' derivata anche dall'enorme quantita' di investimenti stranieri che negli ultimi 10-15 anni hanno interessato non solo gli Usa, ma gran parte delle economie piu' sviluppate. "Le istituzioni finanziarie hanno reagito a questo surplus di fondi disponibili mettendosi in competizioni in maniera aggressiva per acquisire piu' clienti a cui prestare denaro" con la conseguenza che "il credito alle famiglie e alle imprese e' diventato relativamente economico e facile da ottenere. Una conseguenza importante e' stata il boom del settore immobiliare negli Usa". Per soddisfare l'enorme richiesta di debito, le istituzioni finanziarie hanno predisposto strumenti che combinavano molti prestiti privati in prodotti complessi. La bolla del credito e' quindi cominciata a scoppiare nel 2007, per poi trasformarsi nella crisi economica peggiore dal dopoguerra. Secondo il presidente, l'inflazione rimarra' su livelli molto bassi "per un certo periodo di tempo", ma "verra' il momento in cui l'economia comincera' a rafforzarsi, i mercati finanziari a crescere e la domanda di beni e servizi, ora molo debole, tornera' ad aumentare. A quel punto, la liquidita' che la Fed ha immesso nel sistema potrebbe porre una minaccia inflativa a meno che il Fomc non agisca per rimuovere parte della liquidita' e non alzi i tassi di interesse". Bernanke ha quindi assicurato che i governatori della Fed "sono impegnati ad agire come necessario per togliere in maniera tempestiva lo straordinario supporto che ora si sta fornendo all'economia".
Che bel discorso :D
i problemi vanno superati con pazinza, persistenza e comprensione :D questa me la scrivo sul muro, cosi ogni mattina me la leggo e inizio la giornata con il buon umore!
bello il passaggio della crescita economica e dei mercati ... sale l'una, salgono gli altri. Al momento salgono solo i mercati :D
Il terzo punto sull'inflazione futura fa pensare. Mi chiedo una cosa: ma se rialzano i tassi per fermare l'inflazione, contemporaneamente non strozzano di nuovo l'economia appena "guarita" da un cancro?
e se i tassi saranno alti, visto il potenziale iperinflattivo, chi è che metterà i soldi in borsa quando i titoli di stato renderanno un 8%?
A me sembra che gira che ti rigira, condizioni per una crescita economica e ripartenza dei mercati durevole non ce ne siano.
Ottime riflessioni,sono con te,qui non è questione di essere pessimisti:)
Pensavo Bernanke fosse un economista(anche valido),non un filosofo:rolleyes:
Visti i contenuti della sua analisi direi a questo punto che qualunque incompetente può dirigere la Fed:p

ming
14-04-2009, 14.40.30
per il momento l'unica cosa certa è un debito pubblico mostruoso, tassi quasi a zero e dollaro sostenuto più dalle banche centrali di tutto il mondo che dal suo indubbio valore (pressocchè uguale al costo della sua stampa).
potremmo proporre una nuova moneta mondiale, magari quella del monopoli.
Qui tutto al momento è soltanto sostenuto dalla fiducia, anche nella moneta.
Divento cattivissimo: forse solo una nuova guerra per il controlllo di altro petrolio (iran?) assicurerebbe ricchezza reale agli usa? Soldi per finanziarla non ce ne sono, ma se pensiamo che questa manovra di salvataggio dell'economia costa di più...
A pensar male si fa peccato...:rolleyes:

robin
14-04-2009, 14.56.27
per il momento l'unica cosa certa è un debito pubblico mostruoso, tassi quasi a zero e dollaro sostenuto più dalle banche centrali di tutto il mondo che dal suo indubbio valore (pressocchè uguale al costo della sua stampa).
potremmo proporre una nuova moneta mondiale, magari quella del monopoli.
Qui tutto al momento è soltanto sostenuto dalla fiducia, anche nella moneta.
Divento cattivissimo: forse solo una nuova guerra per il controlllo di altro petrolio (iran?) assicurerebbe ricchezza reale agli usa? Soldi per finanziarla non ce ne sono, ma se pensiamo che questa manovra di salvataggio dell'economia costa di più...
A pensar male si fa peccato...:rolleyes:
Conoscendo il vizio...non si può che diffidare:D

robin
21-04-2009, 15.47.14
-Fonte Reuters
Estratto dal Global Financial Stability Report del FMI:
le svalutazioni relative ad attivi tossici di banche,assicurazioni e finanziarie,
negli US,in Europa e Giappone potrebbero arrivare a 4100 mld$:eek:
Solamente il comparto bancario ne detiene 2800 mld$
Le stesse hanno già provveduto a svalutazioni per 900 mld$
e hanno beneficiato inoltre di 450 mld$ di aiuti statali:(

SMOKE
02-05-2009, 10.00.11
02 Maggio 2009 10:53 NEW YORK
Crisi: Usa, Silverton Bank fallisce e passa alla Fdic

E' il trentesimo istituto di credito Usa crollato da inizio 2009
La Silverton Bank passa sotto il controllo della Fdic e diventa la trentesima banca statunitense a fallire dall'inizio del 2009. La Fdic (Federal Deposit Insurance Corp, l'agenzia di assicurazione dei depositi) creera' una banca ponte per rilevare le attivita' della Silverton Bank, che puo' contare su 4,1 miliardi di dollari di asset e 3,3 miliardi depositi. L'agenzia stima che la transazione costera' 1,3 miliardi di dollari.

uomoscarpia
02-05-2009, 17.58.00
da cobraf.com

Più Bancarotte e più Ottimismo
12:52 02/05/09
Non è tanto che le borse stiano salendo che preoccupa, quando che salgono i titoli più spericolati, quelli legati alla congiuntura economica tipo Fiat e Ford e scendono ad esempio i MCD o Deutsche Telekom. Cioè salgono i titoli sensibili al ciclo economico mentre praticamente tutti i dati economici continuano a peggiorare salvo quelli di fiducia dei consumatori e degli investitori

La fiducia dei consumatori e degli investitori dipende dai media e come mostrato dall'articolo della Voce.info a fianco in Italia ad esempio la parola "crisi" nei titoli dei giornali (un "indicatore" semplificato) è diminuita da marzo del -80% e comunque tutti notano ora commenti ed editoriali ottimisti

Nel frattempo hai due produttori auto USA su tre che questa settimana dichiarano bancarotta E SOSPENDONO LA PRODUZIONE indefinitivamente mentre il governo Obama di fatto li nazionalizza a mezzadria con il sindacato UAW e da segni di gestire la cosa in modo caotico (offre ai creditori di perdere tutto e poi si stupisce e lamenta che rifiutino e da loro la colpa della bancarotta), per cui come dice qui il capo degli acquisti di Chrysler ora i loro fornitori di componenti stanno andando in bancarotta

Questa forbice tra aumento dell'ottimismo di consumatori e investitori e aumento di bancarotte finirà presto


L'era dell'ottimismo....:D

robin
03-05-2009, 16.07.03
da cobraf.com

Più Bancarotte e più Ottimismo
12:52 02/05/09
Non è tanto che le borse stiano salendo che preoccupa, quando che salgono i titoli più spericolati, quelli legati alla congiuntura economica tipo Fiat e Ford e scendono ad esempio i MCD o Deutsche Telekom. Cioè salgono i titoli sensibili al ciclo economico mentre praticamente tutti i dati economici continuano a peggiorare salvo quelli di fiducia dei consumatori e degli investitori

La fiducia dei consumatori e degli investitori dipende dai media e come mostrato dall'articolo della Voce.info a fianco in Italia ad esempio la parola "crisi" nei titoli dei giornali (un "indicatore" semplificato) è diminuita da marzo del -80% e comunque tutti notano ora commenti ed editoriali ottimisti

Nel frattempo hai due produttori auto USA su tre che questa settimana dichiarano bancarotta E SOSPENDONO LA PRODUZIONE indefinitivamente mentre il governo Obama di fatto li nazionalizza a mezzadria con il sindacato UAW e da segni di gestire la cosa in modo caotico (offre ai creditori di perdere tutto e poi si stupisce e lamenta che rifiutino e da loro la colpa della bancarotta), per cui come dice qui il capo degli acquisti di Chrysler ora i loro fornitori di componenti stanno andando in bancarotta

Questa forbice tra aumento dell'ottimismo di consumatori e investitori e aumento di bancarotte finirà presto


L'era dell'ottimismo....:D
Grande Uomo,ti straquoto;)

robin
03-05-2009, 16.11.46
02 Maggio 2009 10:53 NEW YORK
Crisi: Usa, Silverton Bank fallisce e passa alla Fdic

E' il trentesimo istituto di credito Usa crollato da inizio 2009
La Silverton Bank passa sotto il controllo della Fdic e diventa la trentesima banca statunitense a fallire dall'inizio del 2009. La Fdic (Federal Deposit Insurance Corp, l'agenzia di assicurazione dei depositi) creera' una banca ponte per rilevare le attivita' della Silverton Bank, che puo' contare su 4,1 miliardi di dollari di asset e 3,3 miliardi depositi. L'agenzia stima che la transazione costera' 1,3 miliardi di dollari.
Se ne sono aggiunte altre due:
Citizens Community Bank(Nw Jersey)
America West Bank(Utah)
...che si vanno a sommare alle 25 del 2008 e le 3 del 2007:eek:
Ma niente paura...la crisi non esiste,i mercati salgono...:rolleyes:

SMOKE
03-05-2009, 20.59.44
Se ne sono aggiunte altre due:
Citizens Community Bank(Nw Jersey)
America West Bank(Utah)
...che si vanno a sommare alle 25 del 2008 e le 3 del 2007:eek:
Ma niente paura...la crisi non esiste,i mercati salgono...:rolleyes:


Acc.....queste mi erano scappate.
Grazie Robin per il conto,
2 in un colpo solo.
Avanti il prossimo.
Toccherà a una delle 19 in primis
dello stress test ?
Visto che hanno rinviato, significa che
nella pentola c'è acqua che bolle, anzi forse
che stia evaporando ?
:p :p
BY

robin
04-05-2009, 10.45.42
Il dato su tasso attività manufatturiere pmi zona Euro sale da 33,9 a 36,8,
livello più alto da ottobre,che indica perciò calo della discesa:confused:
Da undici mesi consecutivi l'indice resta sotto quota 50(contrazione):o
Più grave la nostra realtà nazionale(dato Unioncamere):
nel primo trimestre 2009 chiuse 30706 imprese,di cui 2/3 al Sud:(

SMOKE
23-05-2009, 14.44.53
Visto la news di ieri fatta da Uomoscarpia,
non la trovavo.
Tanto per metterla in lista.


BANCHE USA: FALLIMENTI, ADDIO A BANKUNITED

Altra vittima della crisi finanziaria. Si tratta del 34esimo default del 2009 e del piu' grave dell'anno. Intervengono gli investitori privati, tra cui Blackstone e Carlyle.

Il fallimento della banca statunitense BankUnited, il piu' grave dall'inizio dell'anno, costera' alla Federal Deposit Insurance Corporation (FIDC) 4,9 miliardi di dollari. L'istituto regionale, l'ultimo in ordine di tempo a cadere sotto i colpi della crisi finanziaria verra' acquistato immediatamente da un gruppo di investitori privati, mentre le perdite verranno sparite tra la FDIC e la nuova proprieta'.

Il gruppo che si e' aggiudicato il diritto di rilevare la banca e' composto da colossi di private equity come Blackstone, Carlyle, Centerbridge e WLRoss, e assumera' il controllo di 12,7 miliardi di dollari di asset e 8,3 miliardi di dollari degli 8,6 miliardi di dollari depositi a disposizione.

Colpito dalle perdite legate ai prestiti, l'istituto ha archiviato il 2008 con un rosso di 1,2 miliardi di dollari, ritrovandosi con una situazione patrimoniale inadegueta a garantire la tenuta in tempo di crisi. Dall'inizio dell'anno la FDIC, il corrispettivo della nostra Cassa depositi e prestiti, ha gestito 34 fallimenti. Il default piu' oneroso dall'inizio della crisi e' stato quello della californiana IndyMac Bank, che l'anno scorso e' costato 10,7 miliardi di dollari.


Per&#242; !!!! che ce frega ?
Tutto sale......e pepe !!

SMOKE
27-05-2009, 21.27.31
Giusto per aggiornare.


Usa: sale il numero delle banche a rischio

Ora sono 305, mai cosi' numerose dal 1994

ANSA) - ROMA, 27 MAG - Le banche statunitensi che hanno 'problemi' sono salite a 305 nel primo trimestre dell'anno, il maggior numero mai registrato dal 1994.Lo annuncia la Federal Deposit Insurance, Fdi. Le 305 banche a rischio, che gestiscono asset per 220 miliardi di dollari, sono in aumento del 21% rispetto alle 252 (per un totale di 159 miliardi di asset) rilevate nel 4/o trimestre del 2008. I fondi accantonati dalle banche per far fronte alle perdite sui crediti sono saliti a 60,9 miliardi di dollari.