PDA

Visualizza versione completa : Quadro Generale



cicciolino
25-06-2005, 11.20.32
In base alla mia analisi dei mercati ( europei e americani ) io rimarrei come sentiment sul brevissimo ancora short. Potrebbe verificarsi per i prox mesi (1/2) more or less uno scenario un pò ribassista e difficile con un epilogo verso Agosto.... I mesi estivi sono stati sempre indecifrabili per le borse.... ( anni bene ed altri anni male però prsonalmente preferisco una debolezza estiva con scarsi volumi piuttosto che il contrario )...
Sul lungo invece io rimango estremamente positivo e fiducioso e passato questo periodo magari un pò difficile secondo me potrebbe continuare tranquillamente lo scenario rialzista per il quarto trimestre, quello di chiusura dell'anno con un NAsdaq anche intorno ai 2350 punti more or less per la fine dell'anno.
I prox 2/3 anni potrebbero secondo me essere anni davvero buoni per le borse con obiettivi ambiziosi per 2006/2007 ed un N Composite anche intorno ai 2.800 punti.
Ora spiego meglio le mie ragioni per la mia view long e strong di lungo:
1) Petrolio si avvia a raggiungere un TOP finale nei prossimi mesi ed anche se questo TOP arriverà in area 70/80 per barile ( prezzi veramente esagerati e spaventosi per tutta l'economia ) dopo comincerà a mio avviso una correzione lunga e duratura per cui, di regola, oil giù e borse su.
2) Mercato immobiliare veramente sui massimi e non è pensabile che la bolla immobiliare possa continuare di questo passo per cui anche in questo settore vedo un'uscita di denaro per ricercare qualche altra forma di investimento ( la borsa ).
3) I BTP andavano bene per chi li ha comprati 15 anni fa sia per il valore nominale sia per il rendimento. Ora il BTP lo considero quasi più rischioso di un CW!!!! ah ah ah ah ( giusto per far capire il concetto che secondo me i BTP ora non sono una forma di investimento sensato )
4) Le tragedie ci sono già state. E ci sono una volta ogni 70 anni per cui la nostra generazione dovrebbe già averla passata!!! Per tragedia intendo quello che è successo nel 2001. Equiparabile a quello che ci fu 70 anni fa!
Ora anche in caso del disastro di un altro attentato, se ci dovessero essere altri attentati e supponiamo che l'indice in 2/3 mesi scenda paurosamente, secondo me poi impiegherebbe soli 10 gg per ritornare ai livelli attuali attuali. La gente ha soldi fermi ed un caso del genere ( speriamo chiaramente che non succeda ) sarebbe solamente una grandissima opportunità di acquisto.
5) L'oro non la ritengo assolutamente una forma di investimento remunerativo.

Bene, in seguito a queste mie considerazioni penserei quindi che poco rimane all'investitore dove mettere la propria liquidità. Per esclusione direi quindi che rimarrebbe proprio la borsa.
Secondo me quindi ci aspetteranno anni davvero interessanti e dovremmo essere davvero bravi a capire quali saranno i cavalli che correranno più forti per sfruttare al massimo le potenzialità cje il mercato potrebbe avere.
Saluti C

Pabbelo
25-06-2005, 11.47.24
Davvero interessante... ;)

Mi trovo a condividere quasi ogni tua considerazione...

vichingo
25-06-2005, 18.08.50
Ciao,

io da "uomo di strada", sento molti pareri negativi da parte della gente sulla borsa, tipo " è tutto un magna-magna " o " si perdono solo i soldi " oppure non ne voglio neanche sentir parlare.
E' vero che di soldi fermi ce ne sono parecchi e che in qualche modo bisogna pur farli fruttare, ma con la batosta presa dai "piccoli risparmiatori" per la bolla e l'11 settembre, si è creata una visione distorta dell'investimento e c'è molta molta paura nell'investire, soprattutto in borsa.

Con questo non voglio dire che la tua analisi sia sbagliata, può essere che, statisticamente, il campione da me analizzato sia troppo ristretto e quindi poco veritiero, ma è ciò che ho rilevato.

Cosa ne pensate?

bye

Pabbelo
25-06-2005, 18.20.07
Cosa ne pensate?
che debba esserci per forza qcn che ci perde e qcn che ci guadagna...

cicciolino
26-06-2005, 00.17.38
Vichingo, succederà anche a sto giro la stessa identica cosa che è sempre successa nei tempi dei tempi........
Ora il piccolo risparmiatore non investe in borsa perchè ha paura ed ha il ricordo degli eventi catastrofici successi........
LA gente aspetta, riflette, medita e al momento decide di vedere come andranno le cose.........
Poi chiaramente quando prenderà la decisione di rientrare in borsa, i prezzi saranno di nuovo sui massimi e prenderà un'altra stangata!!!

Se tutti dicono di non entrare in borsa, forse invece è proprio il momento di farlo!
Ciao C