PDA

Visualizza versione completa : Possibile short sul mini-S&P/Mib Fut.



ND82
25-10-2005, 23.43.17
Bollinger-Ross: combinazione vincente per lo short?

Questo report è valido per la giornata di martedì 26 ottobre 2005. La funzione di questa analisi è meramente speculativa e presuppone un profilo di rischio elevato. Inoltre, colui che intende perseguire una simile strategia deve essere ben capitalizzato in quanto, nel caso in cui si verificasse una perdita, servirebbero capitali più alti (oltre ai margini richiesti) rispetto a quando si opera con le azioni.


Il mini-S&P/Mib Future (la scadenza di riferimento è dicembre 2005) ha formato oggi una figura ribassista di inversione chiamata nell’analisi candlestick dark cloud cover. Questo pattern indica che il prezzo ha aperto con un forte gap up, ha poi formato un nuovo massimo e successivamente ha invertito la tendenza con una chiusura più bassa di quella di ieri. Per l’analisi candlestick la figura è da interpretare come una presa di posizione dei venditori che hanno assunto nuovamente il controllo della situazione. Serve comunque un’ulteriore conferma e cioè il breakdown del minimo di oggi confermato in chiusura. Vediamo ora come impostare una strategia operativa sul contratto mini, utilizzando a questo proposito la tecnica combinata Bollinger-Ross. In pratica le bande di Bollinger sono delle envelopes su una media mobile ed una deviazione. Noi scegliamo una media mobile a 9 giorni e deviazione standard con scarto di 2 periodi. Quello che notiamo è un massimo odierno che va a sbattere contro la resistenza di area 32.635, che in precedenza aveva avuto la funzione di supporto (vedi sul grafico il primo Rh dopo l’1-2-3 High). I prezzi hanno toccato la media mobile di riferimento e poi hanno chiuso nella banda inferiore. Come filtro operativo utilizziamo l’ADX a 10 giorni, che tra l’altro ci indica una forte tendenza al ribasso (la trendline rialzista di lungo periodo è stata rotta decisamente al ribasso con un buon margine di penetrazione). Inoltre, il fatto che lo scarto tra le due bande sia aumentato fa sì che la tendenza possa assumere connotati ribassisti più forti (la volatilità è in deciso aumento, tipico dei mercati bearish). Il segnale fornitoci è da interpretare come “strong sell” (vendere decisamente) al breakdown del minimo posto a 32.635. Passiamo ora al rapporto rischio/rendimento. In pratica (ricordiamo che il moltiplicatore del contratto per il mini è 1), rischiamo 310 punti con un rendimento atteso che si attesta in prossimità dell’ultimo Ross hook e cioè di 530 punti. Il risk/reward ratio viene ad essere dunque circa 1:2. Per questa strategia è consigliabile vendere un contratto sul supporto ed aspettare poi, con qualche altro contratto in mano, eventualmente l’esplosione del momentum che si avrebbe con la rottura del supporto dei 32.100 punti.

Nicola D’Antuono
Trader indipendente

ziggystardust
26-10-2005, 08.39.03
mi piacciono molto le tue analisi

se oggi fa candela bianca io vedo segment count rialzista
che e quello che spero
ciao

mmbox001
26-10-2005, 11.06.18
Condivido la tua analisi anche perchè almeno fino ad ora il break di 33.000 non c'e' stato.

Non sono tecnico e competente come te, però per intuito l'indice lo vedo di nuovo in giu, anche perche la banda superiore di bollinger sull'indice sta volgendo verso il basso.

Attualmente ho una posizione short aperta a 32865.

Sopra i 33.000 di forza la visione cambia.

Ciao