PDA

Visualizza versione completa : Riflessioni del weekend



Albert
25-06-2011, 13.36.56
Innanzitutto un saluto a tutti gli amici del forum: mi spiace non aver potuto postare in queste due settimane, ma sono stato presissimo con il lavoro e per questo non ho potuto leggere, postare commenti e operatività. Sull'ultimo tema aggiornerò in "differita" (mi scuso per questo perche in genere amo farlo in real time) nei 3D appositi l'operatività sui titoli che avevo in portafoglio.

Mi son permesso di aprire un 3d apposta perchè tanto nel fine settimana non rubo spazi ai 3d operativi. Leggiuchiando nel forum un po' i vari commenti sulla bella giornata di venerdi, mi è venuto spontaneo condividere qualche riflessione con voi tutti.

La prima si basa sul fatto che libri, grafici, studio tecniche e anche buon senso talvolta non bastano ad evitare schiaffoni dei bestioni che quando partono fanno male ai microbi (in termini di forza d'investimento).

La seconda è che il livello di castronerie, avrei voluto scrivere cazzate ma mi sembrava troppo volgare :) , che ci propinano - Consob in primis con la storia degli stop loss - non solo fa sorridere noi, ma ci ridicolizza agli occhi del mondo. (Stamattina un mio amico da Londra mi chiedeva come gli italiani riescono ad ingoiare tali bullshit - si vede che tali dichiarazioni non restano solo all'interno dei nostri confini). Per la cronaca gli ho risposto che anche fuori dall'Italia abbiamo visto panic selling dovuti ad un trader che "per errore" aveva messo in vendita un miliardo di azioni di una nota multinazionale e cosi potrei continuare per righe e righe. Ma almeno in quei casi c'era una notizia a giustificare il Panic Selling: ieri il nulla: mah :confused: . Più semplicemente sono d'accordo con Pietrone di Lorenzo quando annovera tra le possibilità quella degli Hedge Fund (molti dei quali nella shit fino al collo per chi non lo sapesse) si siano messi d'accordo per un'azione combinata ad una data ora per realizzare un divertente - per loro - colpo a sopresa. Peccato che di fronte ad eventi del genere se il piccolo azionista vuole comprare delle UCG in marginazione long non lo puo' fare. Quando la correttezza è tutto!

Terza riflessione per chi come era long: abbiamo beccato una batosta e ci poteva stare! Personalmente incasso la temporanea sconfitta e da lunedi proverò a sfruttare con buon senso questa situazione che se da un lato è drammatica
dall'altro rappresenta per me un'opporunità sia per il brevissimo che per il medio termine. I conti, almeno io, li faccio al 31/12.

Spero di poter postare con più frequenza nelle prossime settimane
Un abbraccio a tutti :)

Geordie
25-06-2011, 13.45.51
Innanzitutto un saluto a tutti gli amici del forum: mi spiace non aver potuto postare in queste due settimane, ma sono stato presissimo con il lavoro e per questo non ho potuto leggere, postare commenti e operatività. Sull'ultimo tema aggiornerò in "differita" (mi scuso per questo perche in genere amo farlo in real time) nei 3D appositi l'operatività sui titoli che avevo in portafoglio.

Mi son permesso di aprire un 3d apposta perchè tanto nel fine settimana non rubo spazi ai 3d operativi. Leggiuchiando nel forum un po' i vari commenti sulla bella giornata di venerdi, mi è venuto spontaneo condividere qualche riflessione con voi tutti.

La prima si basa sul fatto che libri, grafici, studio tecniche e anche buon senso talvolta non bastano ad evitare schiaffoni dei bestioni che quando partono fanno male ai microbi (in termini di forza d'investimento).

La seconda è che il livello di castronerie, avrei voluto scrivere cazzate ma mi sembrava troppo volgare :) , che ci propinano - Consob in primis con la storia degli stop loss - non solo fa sorridere noi, ma ci ridicolizza agli occhi del mondo. (Stamattina un mio amico da Londra mi chiedeva come gli italiani riescono ad ingoiare tali bullshit - si vede che tali dichiarazioni non restano solo all'interno dei nostri confini). Per la cronaca gli ho risposto che anche fuori dall'Italia abbiamo visto panic selling dovuti ad un trader che "per errore" aveva messo in vendita un miliardo di azioni di una nota multinazionale e cosi potrei continuare per righe e righe. Ma almeno in quei casi c'era una notizia a giustificare il Panic Selling: ieri il nulla: mah :confused: . Più semplicemente sono d'accordo con Pietrone di Lorenzo quando annovera tra le possibilità quella degli Hedge Fund (molti dei quali nella shit fino al collo per chi non lo sapesse) si siano messi d'accordo per un'azione combinata ad una data ora per realizzare un divertente - per loro - colpo a sopresa. Peccato che di fronte ad eventi del genere se il piccolo azionista vuole comprare delle UCG in marginazione long non lo puo' fare. Quando la correttezza è tutto!

Terza riflessione per chi come era long: abbiamo beccato una batosta e ci poteva stare! Personalmente incasso la temporanea sconfitta e da lunedi proverò a sfruttare con buon senso questa situazione che se da un lato è drammatica
dall'altro rappresenta per me un'opporunità sia per il brevissimo che per il medio termine. I conti, almeno io, li faccio al 31/12.

Spero di poter postare con più frequenza nelle prossime settimane
Un abbraccio a tutti :)
E' tutto condivisibile... da parte mia sono alcuni mesi che opero prevalentemente sul Dax.. e con la lateralizzazione in atto, anche operazioni non aperte su livelli corretti si sono girate in gain in poche giorni.. certo è che, con operazioni come quelledi ieri, anche chi inserisce stop larghi per operazioni multiday ha preso una bella bastonata... e non voglio pensare cosa possa succedere se, prima o poi, la grecia... :eek:

Journey to Ixtlan
25-06-2011, 16.37.46
Leggo sul Sole24Ore che è stato deciso il passaggio della tassazione sul capital gain dal 12,5% al 20%.
Chissà.... forse eticamente è anche giusto.... ma questi non erano quelli che non ci avrebbero mai messo le mani in tasca?.... che non avrebbero mai alzato nessun tipo di tassa... anzi le toglievano?... ah no forse l'ho letto in cappuccetto rosso... o era biancaneve? boh non ricordo più...
;)

gbellelli
27-06-2011, 08.43.54
>Leggo sul Sole24Ore che è stato deciso il passaggio della tassazione sul capital >gain dal 12,5% al 20%.


non è ancora sicuro ma i punti secondo importanti me sono altri:

- chi ha capitali ingenti non sta certo in Italia e se ne va all'estero.
Il rischio è quello di assistere ad un fuggi fuggi oltre confine.

- se il 90% perde, hai voglia ad aumentare il capital gain.
Era meglio ( per il governo a caccia di dindi ) aumentare le tasse sui conti correnti e portarle dal 27% al 30%.
Probabilmente il gettito sarebbe maggiore.

In definitiva quindi pagheranno sempre i soliti.

ciao
gab

sugacanal
27-06-2011, 11.29.51
>Leggo sul Sole24Ore che è stato deciso il passaggio della tassazione sul capital >gain dal 12,5% al 20%.


non è ancora sicuro ma i punti secondo importanti me sono altri:

- chi ha capitali ingenti non sta certo in Italia e se ne va all'estero.
Il rischio è quello di assistere ad un fuggi fuggi oltre confine.

- se il 90% perde, hai voglia ad aumentare il capital gain.
Era meglio ( per il governo a caccia di dindi ) aumentare le tasse sui conti correnti e portarle dal 27% al 30%.
Probabilmente il gettito sarebbe maggiore.

In definitiva quindi pagheranno sempre i soliti.

ciao
gab

La tassazione sul capital gain io la trovo indecente già al 12.50, figuriamoci piu' alta. Sono mosse da sinistra estrema, da "anche i ricchi piangono" come diceva qualche manifesto pubblicitario di qualche anno fa della sinisra estrema uscita poi dal Parlamento.
Vomitevole è pure la tassazione su imprese e lavoro dipendente.
Tremoni immagino voglia scontentare tutti:D
D'accordissimo sul fatto che un aumento della tassazione sui capital gains porterebbe i capitali nuovamente fuori dall'Italia, quindi vanificherebbe in parte quanto fatto con il famoso scudo fiscale.
Bisogna convincersi che per far ripartire sta economia, bisogna prendere decisioni importanti cosa mai fatta in Italia; Berlusconi ha sempre deto che le aziende lavorano fino a luglio per lo stato e poi per se stesse. Bene, allora facciamo che le aziende lavorino dino a Marzo per lo Stato e il resto dell'anno per loro stesse e a mantenere il lavoro ai dipendenti; se poi tagliassimo del 50% la tassazione sugli stipendi ci sarebbe il doppio vantaggio per le aziende che pagherebbero meno oneri allo Stato e per i dipendenti che avrebbero piu' liquidità da immettere nell'economia.
La contropartita di tali tagli si dovrebbe trovare in un abbassamento drastico dei costi della politica, del numero dei parlamentari, dei vitalizi, dell'esercito e ovviamente da interessi passivi in calo se riuscissimo a far calare sto cazzo di debito pubblico.
Ho evitato di mettere la lotta all'evasione fiscale, perchè tecnicamente un forte abbassamento della tassazione dovrebbe portare ad un aumento delle entrare (sembrerà strano ma a volte funziona:D )
Bisognerebbe rivedere il rapporto fisco/cittadino, ossia non partire dal presupposto che il cittadino sia evasore e quindi deve essere stangato.
Normalmente una persona è innocente fino a prova contraria, mentre in Italia il cittadino deve dimostrare di non essere colpevole:mad:
Qui o si prendono decisioni forti o ci costringeranno a prenderle piu' avani e sarà sempre piu' doloroso...

robin
27-06-2011, 12.59.25
Non saranno soltanto i piccoli risparmiatori,che in Italia poi sono alcune decine di milioni,a risultare danneggiati,ma anche le stesse banche già alle prese con crisi,speculatori,esposizioni a rischio e adc pesanti:(
Se passa 'sta porcata immagino che bella(ulteriore)stretta al credito,sia ai privati che alle piccole imprese:mad:

nbsoft
27-06-2011, 23.39.48
Leggo sul Sole24Ore che è stato deciso il passaggio della tassazione sul capital gain dal 12,5% al 20%.
(...)

io giovedì brucerò la mia tessera elettorale