PDA

Visualizza versione completa : Crisi USA



lenok
07-07-2011, 07.51.18
mi pare mancavano solo LORO:D :D :D, quindi dedico sto thread agli USA:eek: :D


USA: TESORO STUDIA PIANO SEGRETO PER EVITARE DEFAULT
di: Agi Pubblicato il 07 luglio 2011| Ora 08:29

(AGI) Washington - Una squadra ristretta di funzionari del Tesoro Usa sta discutendo in via confidenziale alcune misure di emergenza da adottare per evitare il default dell'amministrazione statunitense. L'insolvenza scatterebbe il 2 agosto, se il Congresso non dovesse raggiungere un accordo sull'aumento del tetto del debito. Il segretario al Tesoro, Timothy Geithner ha sempre detto che non ci sono piani alternativi a un mancato accordo del Congresso. .

paolo71
07-07-2011, 08.14.33
mi pare mancavano solo LORO:D :D :D, quindi dedico sto thread agli USA:eek: :D


USA: TESORO STUDIA PIANO SEGRETO PER EVITARE DEFAULT
di: Agi Pubblicato il 07 luglio 2011| Ora 08:29

(AGI) Washington - Una squadra ristretta di funzionari del Tesoro Usa sta discutendo in via confidenziale alcune misure di emergenza da adottare per evitare il default dell'amministrazione statunitense. L'insolvenza scatterebbe il 2 agosto, se il Congresso non dovesse raggiungere un accordo sull'aumento del tetto del debito. Il segretario al Tesoro, Timothy Geithner ha sempre detto che non ci sono piani alternativi a un mancato accordo del Congresso. .

Scommetto che Moody's ,Fitch e compagnia bella in questo non si esprimeranno come per i paesi europei!! Bisognerebbe avere un agenzia di rating europea che si esprimesse sugli Stati Uniti!!

robin
07-07-2011, 08.22.31
Scommetto che Moody's ,Fitch e compagnia bella in questo non si esprimeranno come per i paesi europei!! Bisognerebbe avere un agenzia di rating europea che si esprimesse sugli Stati Uniti!!
La proposta è stata già avanzata da Bruxelles,ma per mettere d'accordo tutti gli euroburocrati occorreranno anni:rolleyes: :(
I cinesi invece hanno già provveduto in tal senso:cool:

robin
07-07-2011, 08.42.45
La proposta è stata già avanzata da Bruxelles,ma per mettere d'accordo tutti gli euroburocrati occorreranno anni:rolleyes: :(
I cinesi invece hanno già provveduto in tal senso:cool:
Se cominciano ad alzare la voce i tedeschi allora forse si arriverà ad una soluzione un pò prima...:rolleyes: :cool:
http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2011-07-06/dopo-declassamento-portogallo-insorge-205729.shtml?uuid=AaagdplD

trader2000
07-07-2011, 08.43.24
mi pare mancavano solo LORO:D :D :D, quindi dedico sto thread agli USA:eek: :D


USA: TESORO STUDIA PIANO SEGRETO PER EVITARE DEFAULT
di: Agi Pubblicato il 07 luglio 2011| Ora 08:29

(AGI) Washington - Una squadra ristretta di funzionari del Tesoro Usa sta discutendo in via confidenziale alcune misure di emergenza da adottare per evitare il default dell'amministrazione statunitense. L'insolvenza scatterebbe il 2 agosto, se il Congresso non dovesse raggiungere un accordo sull'aumento del tetto del debito. Il segretario al Tesoro, Timothy Geithner ha sempre detto che non ci sono piani alternativi a un mancato accordo del Congresso. . mi ricorda quella canzone che dice ,parole parole parole ,parole soltanto parole , credo di piu alla terza guerra mondiale che a queste parole. :eek: il peggio per usa e passato ,sai quanti miliardi ci hanno fregato al mondo con il crack di lehman brother ,cosa credi che il governo non sapeva per tutto cio? era tutto ;)

robin
12-07-2011, 14.07.13
Aumenta il deficit del bilancio commerciale salito in maggio a 50,2 mld$ da 43,6 mld$ di aprile:o
...se sbrigassero a alzà 'sto tetto:rolleyes:

dani78_it
12-07-2011, 14.28.30
io mi domando soltanto una cosa, perchè ancora non si parla di nuova crisi mondiale? o questa è la prosecuzione di quella americana del 2008???? non ancora rientrata nei ranghi?..............ci siamo dentro a tutti gli effetti in una nuova devastante crisi...................:cool: :cool: :cool:


Antico proverbio cinese: "parla soltanto se hai qualcosa di interessante da dire......"

simy01
12-07-2011, 14.30.22
io mi domando soltanto una cosa, perchè ancora non si parla di nuova crisi mondiale? o questa è la prosecuzione di quella americana del 2008???? non ancora rientrata nei ranghi?..............ci siamo dentro a tutti gli effetti in una nuova devastante crisi...................:cool: :cool: :cool:


Antico proverbio cinese: "parla soltanto se hai qualcosa di interessante da dire......"
è nient'altro che la prosecuzione ed evoluzione di quella:eek: :cool:

robin
12-07-2011, 14.36.14
è nient'altro che la prosecuzione ed evoluzione di quella:eek: :cool:
Ma come?:confused:
E la ripresa?Le borse(eccetto la nostra)sui massimi?Il 100% dai minimi di marzo 2009 in soli sei mesi?...:rolleyes:
Sarà colpa dei bloggers catastrofisti...:D ;)

dani78_it
12-07-2011, 14.38.12
dura parecchio allora.......troppi Stati coinvolti...questa ce la portiamo dietro per un bel po' secondo me......poi noi abbiamo l aggravante di vivere nell occhio del ciclone....L Italia..........stavolta tocca a noi............ahime!


Antico proverbio cinese: "parla soltanto se hai qualcosa di interessante da dire......"

simy01
12-07-2011, 14.43.42
Ma come?:confused:
E la ripresa?Le borse(eccetto la nostra)sui massimi?Il 100% dai minimi di marzo 2009 in soli sei mesi?...:rolleyes:
Sarà colpa dei bloggers catastrofisti...:D ;)
c'abbiamo le pezze al c...o:eek: :cool:

laura
12-07-2011, 14.43.46
prima la crisi dei piigs e siamo crollati a minini.....poi si aggiunge la crisi degli USEII....e mentre questi andranno ai minimi...noi saremo spariti dalla faccia della terra!!!:D

robin
12-07-2011, 14.47.05
c'abbiamo le pezze al c...o:eek: :cool:
Le avevamo anche prima,e non soltanto noi,solo che pochi volevano ammetterlo...:rolleyes: :o ;)

robin
13-07-2011, 10.13.52
Se il 2 agosto non viene raggiunto un accordo sul tetto del debito non verrà garantito dal giorno dopo il pagamento delle pensioni:eek: :o
La prima potenza economica al mondo...:rolleyes: :o
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-07-12/obama-agosto-avremo-soldi-213730.shtml?uuid=AaD6udnD

robin
15-07-2011, 08.09.57
Dopo Moody's anche S&P mette sotto osservazione il rating con implicazioni negative:p :o :rolleyes:

robin
15-07-2011, 08.30.37
Dopo Moody's anche S&P mette sotto osservazione il rating con implicazioni negative:p :o :rolleyes:
Conferenza stampa dell'abbronzato alle 17:o
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-07-15/dopo-moodys-anche-valuta-082603.shtml?uuid=AaXd4FoD

robin
18-07-2011, 08.49.03
Se il 2 agosto non viene raggiunto un accordo sul tetto del debito non verrà garantito dal giorno dopo il pagamento delle pensioni:eek: :o
La prima potenza economica al mondo...:rolleyes: :o
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-07-12/obama-agosto-avremo-soldi-213730.shtml?uuid=AaD6udnD
Eventualità da prendere molto sul serio!!!:eek: :eek: :eek:
http://www.maidireborsa.it/showpost.php?p=364398&postcount=23

Bart67®
18-07-2011, 10.20.09
Eventualità da prendere molto sul serio!!!:eek: :eek: :eek:
http://www.maidireborsa.it/showpost.php?p=364398&postcount=23

è possibile trovare il link originale?

robin
18-07-2011, 10.40.13
è possibile trovare il link originale?
Dovresti chiederlo all'autore Bart,io l'ho soltanto riproposto qui perchè c'è più visibilità...:o ;)

robin
18-07-2011, 14.22.40
Molto interessante il dato sui TIC(flussi netti di capitali esteri)di maggio a -67,5 mld$ dai +66,6 mld$ di aprile e i +113,9 mld$ di marzo:rolleyes: (Reuters 14,10)

boma
18-07-2011, 14.30.40
mi pare mancavano solo LORO:D :D :D, quindi dedico sto thread agli USA:eek: :D


USA: TESORO STUDIA PIANO SEGRETO PER EVITARE DEFAULT
di: Agi Pubblicato il 07 luglio 2011| Ora 08:29

(AGI) Washington - Una squadra ristretta di funzionari del Tesoro Usa sta discutendo in via confidenziale alcune misure di emergenza da adottare per evitare il default dell'amministrazione statunitense. L'insolvenza scatterebbe il 2 agosto, se il Congresso non dovesse raggiungere un accordo sull'aumento del tetto del debito. Il segretario al Tesoro, Timothy Geithner ha sempre detto che non ci sono piani alternativi a un mancato accordo del Congresso. .

E mentre la discussione continua invece dei soliti caffè hanno ordinato 50 kg di vernice bianca ( non lavabile ) e 5-6 rulli medi da pittori .
Il mistero s'infittisce ... chissà quale alchimia finanziaria avranno mai in mente ... :D

robin
19-07-2011, 09.22.50
Molto interessante il dato sui TIC(flussi netti di capitali esteri)di maggio a -67,5 mld$ dai +66,6 mld$ di aprile e i +113,9 mld$ di marzo:rolleyes: (Reuters 14,10)
:cool:
"...una piccola riflessione a livello di dati sui flussi di capitali esteri verso i dollari americani può chiarire meglio l'idea di come il sentiment di mercato stia prezzando un'oggettiva difficoltà da parte degli Usa a trasmettere fiducia sulla propria solvibilità di breve periodo.Ci riferiamo naturalmente ai TICs pubblicati ieri che hanno fatto registrare un calo di 67,5 mld$ in maggio,il peggior dato da giugno 2010 e la più forte vendita di dollari dal luglio 2009.La domanda si è in qualche modo mantenuta decente sui rendimenti a lunga scadenza,ma sul breve periodo è diminuita facendo capire che il mercato è scettico circa l'effettiva capacità degli States di ripagare scadenze brevi...":rolleyes:
-Fonte Trendonline 09,30

robin
19-07-2011, 11.06.02
Oggi i Repubblicani presenteranno il piano di tagli al budget federale:cool:
Il Presidente Obama ha annunciato che porrà il veto nel caso il programma venga approvato dal Congresso:confused: :eek: :o

robin
19-07-2011, 20.27.23
Moody's mette sotto osservazione per un downgrade il rating AAA di New Mexico,South Carolina,Tennessee,Virginia e Maryland:o :rolleyes:
-Fonte ANSA 18,52

Bart67®
19-07-2011, 21.11.28
Moody's mette sotto osservazione per un downgrade il rating AAA di New Mexico,South Carolina,Tennessee,Virginia e Maryland:o :rolleyes:
-Fonte ANSA 18,52

quindi oggi sono saliti per poter scendere da più in alto domani? :p

robin
20-07-2011, 08.19.25
quindi oggi sono saliti per poter scendere da più in alto domani? :p
:D
La situazione della sola California,al collasso da un anno e più,è emblematica,agenzie o non agenzie...:rolleyes: ;)
P.S.Ieri sera mi sono connesso verso le 21 e ho subito inserito un ordine short a 12600:cool: :p

robin
20-07-2011, 10.27.27
Oggi i Repubblicani presenteranno il piano di tagli al budget federale:cool:
Il Presidente Obama ha annunciato che porrà il veto nel caso il programma venga approvato dal Congresso:confused: :eek: :o
...3600-3700 mld€ in dieci anni,proposta di sei senatori che ha trovato l'appoggio dell'abbronzato:o

cybersky
21-07-2011, 09.48.11
Tra qualche giorno esce Capitain America.....speriamo che salvi gli USA :D :D :D

lenok
25-07-2011, 06.56.40
Stati Uniti: tripla A sempre piu' a rischio
di: WSI Pubblicato il 25 luglio 2011| Ora 06:05


Timothy Geithner, segretario al Tesoro USA. Il Tesoro ha annunciato che dopo il 2 agosto non riuscirà più a pagare le obbligazioni.
NEW YORK - E' stallo sulla crisi del debito americano, l'intesa bipartisan non è arrivata neppure con la riapertura dei mercati in Asia, tutti in ribasso per lo spettro di un "default" sovrano della più grande economia mondiale. La serata di domenica si è chiusa a Washington con un nulla di fatto. Invece di trovare un piano comune, che consenta di alzare il tetto del debito Usa prima della cessazione dei pagamenti statali (che scatterà il 2 agosto), il Congresso si è spaccato in due.

La Camera a maggioranza repubblicana e il Senato a maggioranza democratica procedono ciascuno con un progetto diverso. Sono due manovre incompatibili, che non hanno i numeri per arrivare all'approvazione finale e quindi approdare sul tavolo di Barack Obama per la firma presidenziale. Alla Camera si arrocca il presidente John Boehner, condizionato dal suo gruppo parlamentare dove i seguaci del Tea Party rifiutano nuove tasse. Il piano Boehner prevede quindi
un'azione in due tempi: prima un taglio di spese limitato a mille miliardi, e un rialzo del tetto del debito che consentirebbe al Tesoro di rifinanziarsi solo fino alla fine del 2011; rinviando all'anno successivo in piena campagna per l'elezione presidenziale lo scontro finale sul risanamento delle finanze pubbliche.

Al Senato i democratici guidati da Harry Reid procedono con un piano diverso: 2.400 miliardi di tagli al deficit, con riduzioni delle spese sociali ma anche nuove entrate (l'eliminazione degli sgravi concessi da George Bush ai contribuenti più ricchi), per alzare il tetto del debito fino al 2013. Senza un piano comune appoggiato da una maggioranza bipartisan nei due rami del Congresso, i mercati non hanno certezze: di qui il calo del dollaro e il nuovo record dell'oro all'apertura delle piazze asiatiche. Si avvicina sempre più pericolosamente la scadenza del 2 agosto, quando il Tesoro avrà esaurito l'autorizzazione legale per emettere nuovi Treasury Bond da collocare tra gli investitori per rifinanziarsi e pagare stipendi, pensioni, cedole sui titoli già in circolazione. Le agenzie di rating potrebbero trarne le conseguenze già questa settimana e infliggere un clamoroso declassamento al voto di solvibilità degli Stati Uniti.

Tra le varie ipotesi per evitare la paralisi totale e il "default", viene rilanciata la proposta di Bill Clinton: rispolverare una legge di guerra che consenta al presidente la facoltà unilaterale di alzare il tetto del debito. E' una mossa azzardata che rischia di darla vinta ai repubblicani: quel che vogliono è proprio che Obama rimanga col "cerino acceso", simbolicamente come l'unico responsabile per un debito pubblico sempre più elevato, oltre la soglia dei 14.300 miliardi.

*******************

Ancora nessun segnale su un accordo. Lo Speaker della Camera John Boehner, capo della maggioranza republicana, continua a far muro alla richiesta del Presidente Barack Obama, rischiando il veto presidenziale. Insomma dopo settimane di dibattito, Repubblicani e Democratici sembrano più distanti che mai dal raggiungere un'intesa sulla riduzione del deficit, che possa spianare la strada al Congresso per alzare il tetto del debito, cioè la quantità di denaro che gli Stati Uniti possono prendere a prestito, ora a $14,3 trilioni, riporta Reuters.

Si avvicina quindi la possibilità che in 8 giorni gli Stati Uniti possano dichiarare il default sul debito portando, come annunciato dalle varie agenzie di rating, alla perdita della tripla ‘A’. Il Tesoro ha annunciato che dopo il 2 agosto non riuscirà più a pagare gli interessi su alcuni Treasury.

Le varie strategie per ridurre il debito del paese sono state proposte e sempre scartate dall’altra fazione, con il dibattito che sembra degenerato in una battaglia ideologica dove le parti rimangono ferme nella propria idea. I Repubblicani si oppongono con forza a un aumento delle tasse, mentre i Democratici non vogliono un taglio della spesa su alcuni programmi sociali.

Il leader dei Democratici in Senato, Harry Reid, dovrebbe presentare in settimana un piano che riduce le spese del governo di $2,5 trilioni nel prossimo decennio, che come richiesto dai Repubblicani non prevede alcun aumento delle tasse. Attesa la reazione dei mercati, che potrebbere soffrire dell’impasse che si è creata.

lenok
25-07-2011, 06.58.30
Usa/ Clinton: "fiduciosa" in prossimo accordo su debito
di: TMNews Pubblicato il 25 luglio 2011| Ora 07:23

Hong Kong, 25 lug. (TMNews) - Il segretario di Stato Usa, Hillary Clinton, si è sforzata oggi di rassicurare i partner degli Stati Uniti dicendosi "fiduciosa" su un prossimo accordo sul debito statunitense. "Sappiamo fino a che punto sia importante per noi e per voi. Ho fiducia nel fatto che il Congresso farà tutto ciò che occorre e arriverà a un accordo sul limite massimo del debito. Poi lavorerà con il presidente Obama sulle misure che miglioreranno le nostre prospettive di bilancio a lungo termine", ha dichiarato durante un discorso pronunciato a Hong Kong. Clinton, che ha parlato anche delle condizioni dell'economia mondiale, ha ammesso che "si pongono molte questioni sul modo in cui gli Stati Uniti risolveranno la sfida del limite massimo del debito". La battaglia a Washington, ha ricordato, "è una costante della vita politica" statunitense: dimostra "come una società aperta e democratica procede per arrivare alle soluzioni più convenienti", ha spiegato il capo della diplomazia Usa.

robin
25-07-2011, 14.32.21
Proposta dei Repubblicani(John Boehner):1000 mld di tagli immediati e ulteriore cifra da stabilire dopo che un'apposita commissione avrà individuato le spese da tagliare nel 2012(in piena campagna elettorale quindi):o
Proposta dei Democratici(Harry Reid):tagli complessivi per 2700 mld$:eek: :eek: :eek:
Il Presidente Obama ha fatto sapere che metterà il veto su qualunque piano non copra le necessità degli US fino al 2013,cioè DOPO le presidenziali in cui si gioca la riconferma:rolleyes:
-Fonte Affaritaliani.it 14,17

robin
26-07-2011, 10.19.12
Secondo John Silvia,economista capo di Wells Fargo,il governo potrebbe evitare il default sul debito per almeno un mese oltre la scadenza del 2 agosto,questo perchè la Federal Reserve e il Tesoro possono collaborare attivamente per raccogliere il contante necessario ad evitare il default dei Treasuries ed inoltre le entrate fiscali del 14 luglio sono state superiori alle attese e potrebbero dare tempo fino al 10 agosto prima che effettivamente finisca il contante per le spese correnti(Wall Street Italia 10,26):o
La prima economia al mondo...:rolleyes:

lenok
27-07-2011, 12.05.55
http://3.bp.blogspot.com/-h-0UUOWEo40/Ti37kxIhugI/AAAAAAAAAI8/3J9ShEFcxaQ/s320/bush_miss_me_yet.jpg


in America le magliette con questa stampa sono in voga ultimamente...:cool:

robin
27-07-2011, 12.21.41
http://3.bp.blogspot.com/-h-0UUOWEo40/Ti37kxIhugI/AAAAAAAAAI8/3J9ShEFcxaQ/s320/bush_miss_me_yet.jpg


in America le magliette con questa stampa sono in voga ultimamente...:cool:
Come no,gli manca di sicuro,uno più scemo dell'altro,anche se il sorriso ebete di Giorgino è insuperabile...:D :o

robin
28-07-2011, 09.03.03
Proposta dei Repubblicani(John Boehner):1000 mld di tagli immediati e ulteriore cifra da stabilire dopo che un'apposita commissione avrà individuato le spese da tagliare nel 2012(in piena campagna elettorale quindi):o
Proposta dei Democratici(Harry Reid):tagli complessivi per 2700 mld$:eek: :eek: :eek:
Il Presidente Obama ha fatto sapere che metterà il veto su qualunque piano non copra le necessità degli US fino al 2013,cioè DOPO le presidenziali in cui si gioca la riconferma:rolleyes:
-Fonte Affaritaliani.it 14,17
Proposta(riveduta)dei Repubblicani oggi al Congresso per il voto:o :confused:

Bart67®
28-07-2011, 09.36.53
Proposta(riveduta)dei Repubblicani oggi al Congresso per il voto:o :confused:

daje e daje , vedrai che alla fine le due proposte collimeranno o quasi ;)

robin
28-07-2011, 09.46.16
daje e daje , vedrai che alla fine le due proposte collimeranno o quasi ;)
Poco ma sicuro,il solito teatrino per salvare ognuno la faccia coi propri elettori:rolleyes: :o ;)

lenok
29-07-2011, 07.51.40
Economia
29/07/2011 - LA CRISI ECONOMICA
Spagna, Moody's forse taglia il rating
Fumata nera per il debito Usa


Chiude male la Borsa di Tokyo
Avvio pesante per l'euro
Corsa contro il tempo
per la Casa Bianca: il default
è previsto il 2 agosto

TOKYO
Moody’s minaccia di declassare il rating sulla Spagna, attualmente a ’Aa2’, a causa dei problemi generati dalle «pressioni» sulla capacità di finanziamento del debito.

Una notizia che agita i mercati già turbati dal quadro Usa dove l’impasse sull’aumento del tetto del debito non si sblocca. Per i timori sulla crisi del debito Usa la Borsa di Tokyo ha chiuso in calo dello 0,7% L’indice Nikkei termina sotto quota 10 mila punti a quota 9.833,03. Affonda Nintendo che nel corso della giornata arriva a perdere il 20% dopo un deludente outlook.

La decisione di Moody’s di mettere sotto osservazione con implicazioni negative il rating della Spagna causa invece un avvio pesante per l’euro. Nelle prime battute la divisa è a 1,4276 dollari (1,4301) dopo essere stata indicata in area 1,4350 prima della notizia dell’agenzia Moody’s.

Negli Usa il quadro si è intanto complicato, con lo speaker della camera, John Boehner, che non è riuscito a controllare il partito facendo naufragare l’atteso voto sul piano di riduzione del deficit e del debito dei repubblicani, mettendo ancora più a rischio gli Stati Uniti a quattro giorni dalla scadenza del 2 agosto, quando gli Usa potrebbero fare default. Il mancato voto preoccupa la Casa Bianca, che si augurava di archiviare la misura di Boehner dopo il passaggio alla camera e il blocco in Senato, per far decollare un compromesso, al quale starebbero lavorando il leader dei repubblicani in Senato Mitch McConnell e il leader dei democratici in Senato, Harry Reid.

Il compromesso prevedrebbe un aumento del tetto del debito in due fasi, come chiesto dai repubblicani, ma il risultato si dovrebbe ottenere con provvedimenti del Congresso con una maggioranza di due terzi e non con tagli alla spesa.

La tensione sale con l’avvicinarsi della scadenza determinata dal Tesoro, che lavora a un piano d’emergenza per evitare il default. I dettagli potrebbero essere diffusi nelle prossime ore ma secondo indiscrezioni, il Tesoro se un accordo non sarà raggiunto entro il 2 agosto deciderà le priorità nei pagamenti, con i creditori che avranno la precedenza.

A chiedere un accordo sull’aumento del tetto del debito in settimana è Wall Street che, in una lettera a Obama, invita a raggiungere una soluzione per evitare un default che avrebbe un «impatto grave» sull’economia «peggiorando una condizione già difficile». Gli amministratori delegati di 14 banche, fra i quali i numeri uno di JPMorgan Jamie Dimon e Goldman Sachs Lloyd Blankfein, mettono in guardia dai rischi di una mancata azione sul debito.

La Casa Bianca segue gli sviluppi a Capital Hill e continua a essere fiduciosa su un compromesso. «È interesse di tutte le parti che il Congresso agisca» sull’aumento del tetto del debito: «siamo fiduciosi perchè riteniamo che gli americani abbiano detto chiaramente che vogliono un compromesso e c’è tempo per un compromesso giusto», afferma il portavoce della Casa Bianca, Jay Carney.

sugacanal
29-07-2011, 07.53.42
http://www.milanofinanza.it/news/dettaglio_news.asp?id=201107281732584520&chkAgenzie=TMFI&titolo=E%20su%20You%20tube%20impazza%20il%20rap%20 sul%20debito%20americano

robin
02-08-2011, 11.57.51
A quelli che criticano tanto Tremonti vorrei far sapere che il 95% degli americani non ha fiducia in Bernanke:rolleyes:
http://danielebellasio.blog.ilsole24ore.com/danton/2011/08/avete-fiducia-in-bernanke-il-95-risponde-no-ecco-perch%C3%A9.html

http://www.nytimes.com/2011/07/31/business/economy/whats-with-all-the-bernanke-bashing.html?_r=3

robin
09-08-2011, 09.58.35
I depositi bancari dei privati per effetto della fuga dai mercati sono aumentati da inizio anno dell'86% e hanno raggiunto 890 mln$(627 mld€)(Italia Oggi):eek:
Quindi Obama con una bella patrimoniale risolverebbe un sacco di problemi...:rolleyes: :(

robin
11-08-2011, 09.31.19
Secondo un sondaggio Reuters il 73% degli americani ritiene che gli US siano sulla strada sbagliata e che il peggio debba ancora arrivare:eek:
Crescente ansia sull'economia US e frustrazione nei confronti di Washington per il default evitato per il rotto della cuffia dopo un dibattito protrattosi per settimane,la revisione al ribasso del rating,il crollo dei mercati azionari e il tasso di disoccupazione al 9,1%:(
Solo il 21% dehgli intervistati ritiene che il paese sia guidato nella giusta direzione,mentre il consenso nei confronti di Obama è sceso dal 49% del mese scorso al 45% nel sondaggio Gallup(Bush jr. non era mai andato sotto il 46%...):o :rolleyes:
(Fonte Reuters 10,14)

dani78_it
11-08-2011, 10.06.54
inoltre la cosa piu grave è che gli americani non si indebitano piu e non consumano piu...........a casa mia è RECESSIONE.........Zio Pil che si riduce, disoccupazione che aumenta condita da un po de inflazione.....l ingredienti ce stanno tutti.......e ora che devi tagliare la spesa e probabilmente alzare le tasse fai CARACHIRI con un forcone!!!!!!!:rolleyes:

robin
11-08-2011, 13.52.19
La bilancia commerciale a giugno ha registrato un deficit di 53,07 mld$ in salita dai 50,8 mld$ di maggio(rivisto a 50,2 mld$)e previsioni per 48 mld$:rolleyes:

sugacanal
11-08-2011, 14.29.50
La bilancia commerciale a giugno ha registrato un deficit di 53,07 mld$ in salita dai 50,8 mld$ di maggio(rivisto a 50,2 mld$)e previsioni per 48 mld$:rolleyes:

Sarà per questo che i futures sono passati in positivo:D :D :D
Isteria allo stato puro:eek:

robin
11-08-2011, 14.32.47
Sarà per questo che i futures sono passati in positivo:D :D :D
Isteria allo stato puro:eek:
Forse bisognerà interpretarli al contrario 'sti cacchio di dati:confused: :mad: :rolleyes: ;)

sugacanal
11-08-2011, 14.35.08
Forse bisognerà interpretarli al contrario 'sti cacchio di dati:confused: :mad: :rolleyes: ;)

Ma contano ancora i dati? :D :rolleyes:

robin
11-08-2011, 14.48.20
Ma contano ancora i dati? :D :rolleyes:
...di sicuro non ultimamente:D
Però certe cifre(Pil,debito pubblico,manifattura,immobiliare,disoccupazione... )rivelano la realtà di un'economia,specie sul lungo:cool:
...sempre ammesso non siano truccati:rolleyes:

robin
16-08-2011, 10.55.10
Il Presidente Obama è intenzionato a presentare un piano specifico per rilanciare l'economia del paese al ritorno dalle ferie estive:o
(Nonostante l'emergenza non ci rinuncia nessuno,non solo da noi a quanto pare...:rolleyes: )
"Porterò avanti un piano per rilanciare l'economia,creare posti di lavoro e contenere il nostro deficit":p
Ma chi ti crede più,abbronzato:D

robin
16-08-2011, 11.00.15
Il Presidente Obama è intenzionato a presentare un piano specifico per rilanciare l'economia del paese al ritorno dalle ferie estive:o
(Nonostante l'emergenza non ci rinuncia nessuno,non solo da noi a quanto pare...:rolleyes: )
"Porterò avanti un piano per rilanciare l'economia,creare posti di lavoro e contenere il nostro deficit":p
Ma chi ti crede più,abbronzato:D
E fategli sapere che a Prodi e Veltroni i viaggi in pullman non hanno portato molta fortuna...:o :rolleyes: :D
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-08-14/obama-sale-tour-stati-181522.shtml?uuid=AafI9IwD

dani78_it
16-08-2011, 11.09.48
sicuramente uno dei peggiori Presidenti che gli USA possano annoverare negli ultimi decenni in fatto di credibilità, capacità di dare nuovi stimoli e problem solving che ci sta bene......gli americani cominciano a rimpiangere George W Bush figlio............e la dice lunga................ciao a tutti!!!!!!!;) :)

Pacetti
17-08-2011, 10.00.08
sicuramente uno dei peggiori Presidenti che gli USA possano annoverare negli ultimi decenni in fatto di credibilità, capacità di dare nuovi stimoli e problem solving che ci sta bene......gli americani cominciano a rimpiangere George W Bush figlio............e la dice lunga................ciao a tutti!!!!!!!;) :)

Anch'io la penso uguale, è partito da alcune idee in campagna elettorale e poi le ha stravolte un pò tutte...lo dimostra il fatto che alle elezioni dell'anno scorso ha preso una mazzata da panico (non avveniva da diversi mandati, mi sembra)...verrà sicuramente silurato alle prossime elezioni cmq...

dani78_it
18-08-2011, 14.00.41
I future di WallStreet restano deboli, peggio delle attese i dati sulla disoccupazione

I future sulla borsa di Wall Street restano molto deboli e continuano a indicare un avvio in calo di 2 punti percentuali dopo la prima raffica di dati macro. Le nuove richieste di sussidi di disoccupazione della scorsa settimana sono cresciute a 408mila, peggio delle attese ferme a 400mila. Rivisto in peggio anche il dato della scorsa settimana a 399mila unità da 395mila.Si fa sentire l'inflazione. I prezzi al consumo di luglio sono cresciuti del 3,6% sull'anno prima, più delle attese di +3,3%. L'incremento rispetto al mese precedente è dello 0,5% contro il +0,2% stimato dagli economisti.A seguire, alle 16:00 verranno pubblicati i dati sulla vendita di case nel mese di luglio, attesa 4,9 milioni, il Leading indicator sempre per il mese di luglio, attesa 0,2% da 0,3%, e l’indice di fiducia delle imprese elaborato dalla Fed di Filadelfia per il mese di agosto, atteso a 2 da 3,2. Un dato superiore allo zero indica un’espansione nella zona che copre Pennsylvania orientale, sud del New Jersey e Delaware.L'incertezza sul futuro dell'economia mondiale ha spinto l'oro sul nuovo record storico di 1.816 dollari l'oncia. www.websim.it

dani78_it
18-08-2011, 14.15.30
NETAPP Attesa in calo a WallStreet dopo la trimestrale

Websim - 18/08/2011 14:55:08



NetApp Inc. (NTAP.O) perde il 14% nel preborsa. La società del settore software ha chiuso la trimestrale con un fatturato a 1,46 miliardi di dollari sotto le stime degli analisti pari a 1,51 miliardi e ha annunciato ricavi per il prossimo trimestre tra 1,5 e 1,6 miliardi di dollari, sotto le stime del consensus pari a 1,61 miliardi di dollari.

Anche gli utili per azione sono sotto le attese, pari a 55 centesimi, 1 in meno del consenso.

Il gruppo lamenta la debolezza nel settore dei pc e il taglio delle spese in software da parte della pubblica amministrazione e delle grandi compagnie.

www.websim.it

dani78_it
18-08-2011, 14.31.03
giovedì, 18 agosto 2011 - 15:19
Si prospetta un avvio di seduta all'insegna del profondo rosso per i titoli finanziari di Wall Street. A 10 minuti dal suono della campanella di avvio negoziazioni, i principali titoli bancari segnano ribassi compresi tra il 3 e il 5 per cento. Bank of America (NYSE: IKJ - notizie) arretra del 5,3%, Citigroup (NYSE: C - notizie) del 4,6% e Morgan Stanley (EUREX: DWDF.EX - notizie) del 4 per cento. Probabili prede delle vendite anche Goldman Sachs (NYSE: GS - notizie) (-3,5% in pre-open) e Wells Fargo (Dusseldorf: NWT.DU - notizie) (-3,1%).

robin
19-08-2011, 09.01.27
I future di WallStreet restano deboli, peggio delle attese i dati sulla disoccupazione

I future sulla borsa di Wall Street restano molto deboli e continuano a indicare un avvio in calo di 2 punti percentuali dopo la prima raffica di dati macro. Le nuove richieste di sussidi di disoccupazione della scorsa settimana sono cresciute a 408mila, peggio delle attese ferme a 400mila. Rivisto in peggio anche il dato della scorsa settimana a 399mila unità da 395mila.Si fa sentire l'inflazione. I prezzi al consumo di luglio sono cresciuti del 3,6% sull'anno prima, più delle attese di +3,3%. L'incremento rispetto al mese precedente è dello 0,5% contro il +0,2% stimato dagli economisti.A seguire, alle 16:00 verranno pubblicati i dati sulla vendita di case nel mese di luglio, attesa 4,9 milioni, il Leading indicator sempre per il mese di luglio, attesa 0,2% da 0,3%, e l’indice di fiducia delle imprese elaborato dalla Fed di Filadelfia per il mese di agosto, atteso a 2 da 3,2. Un dato superiore allo zero indica un’espansione nella zona che copre Pennsylvania orientale, sud del New Jersey e Delaware.L'incertezza sul futuro dell'economia mondiale ha spinto l'oro sul nuovo record storico di 1.816 dollari l'oncia. www.websim.it
...-30,7,minimo da marzo 2009:eek: :eek: :eek:
E l'abbronzato non vuol sentire neppure usare il termine "recessione":o
Gli basterebbe leggere i dati allora,ci sarà da ridere con il prossimo del Pil:rolleyes:

dani78_it
19-08-2011, 09.53.24
ciao Robin :) .....ma almeno tecnicamente, tu mi insegni che non ci puo' stare recessione se il dato del Pil non vira in territorio negativo giusto?.........ho letto che non si paventa il rischio recessione.........(se non per pochi Paesi quali Grecia...l Italia è debole ma non ancora in negativo, che non credo fungano da timonieri dello Stato dell Economia Mondiale...quello della Grecia mi pare già al -6.9 per cento)......comunque una crescita seppur bassa delle economie occidentali è in essere......basta anche guardare i profitti e gli utili delle aziende.....:confused: :confused: :rolleyes: :rolleyes:

interessante poi l articolo del sole 24 ore di stamattina in tal senso, che ho già postato......

"La speculazione in sè non è un brutto affare, ma una speculazione fatta male è un disastro".

robin
19-08-2011, 10.00.42
ciao Robin :) .....ma almeno tecnicamente, tu mi insegni che non ci puo' stare recessione se il dato del Pil non vira in territorio negativo giusto?.........ho letto che non si paventa il rischio recessione.........(se non per pochi Paesi quali Grecia...l Italia è debole ma non ancora in negativo, che non credo fungano da timonieri dello Stato dell Economia Mondiale...quello della Grecia mi pare già al -6.9 per cento)......comunque una crescita seppur bassa delle economie occidentali è in essere......basta anche guardare i profitti e gli utili delle aziende.....:confused: :confused: :rolleyes: :rolleyes:

interessante poi l articolo del sole 24 ore di stamattina in tal senso, che ho già postato......
Dove?Sul comunicato della Casa Bianca?:p
E' vero che si deve scendere in negativo per confermarla,ma disoccupazione,consumi,immobiliare e manifatturiero indicano tutt'altro:rolleyes:
Anche Germania e Cina stanno frenando,il che è tutto dire...:(

sugacanal
19-08-2011, 10.08.37
Dove?Sul comunicato della Casa Bianca?:p
E' vero che si deve scendere in negativo per confermarla,ma disoccupazione,consumi,immobiliare e manifatturiero indicano tutt'altro:rolleyes:
Anche Germania e Cina stanno frenando,il che è tutto dire...:(

Sai cos'è che piu' mi fa girare le palle? Che tutti parlano, tutti continuano con i soliti allarmismi, tutti a dire che il momento è topico, ma ci fosse un coglionazzo alla Fantozzi che prendesse una decisione seria e forte. Tutti con buone intenzioni, poi dove cazzo finisco le buone intenzioni? Sempre davanti agli interessi delle lobby e dei poteri forti. Li non si taglia perchè dai fastidio al tizio, la non si tocca perchè si rompono le palle a caio. E intanto il mondo se ne va a puttane. Mancano persone serie con carisma da vendere, insomma mancano i veri leader. Siamo governati da uomini del compromesso e a forza di compromessi si vede dove siamo arrivati. :mad:

robin
19-08-2011, 10.17.33
Sai cos'è che piu' mi fa girare le palle? Che tutti parlano, tutti continuano con i soliti allarmismi, tutti a dire che il momento è topico, ma ci fosse un coglionazzo alla Fantozzi che prendesse una decisione seria e forte. Tutti con buone intenzioni, poi dove cazzo finisco le buone intenzioni? Sempre davanti agli interessi delle lobby e dei poteri forti. Li non si taglia perchè dai fastidio al tizio, la non si tocca perchè si rompono le palle a caio. E intanto il mondo se ne va a puttane. Mancano persone serie con carisma da vendere, insomma mancano i veri leader. Siamo governati da uomini del compromesso e a forza di compromessi si vede dove siamo arrivati. :mad:
:rolleyes: :cool: ;)

dani78_it
19-08-2011, 10.17.45
Sai cos'è che piu' mi fa girare le palle? Che tutti parlano, tutti continuano con i soliti allarmismi, tutti a dire che il momento è topico, ma ci fosse un coglionazzo alla Fantozzi che prendesse una decisione seria e forte. Tutti con buone intenzioni, poi dove cazzo finisco le buone intenzioni? Sempre davanti agli interessi delle lobby e dei poteri forti. Li non si taglia perchè dai fastidio al tizio, la non si tocca perchè si rompono le palle a caio. E intanto il mondo se ne va a puttane. Mancano persone serie con carisma da vendere, insomma mancano i veri leader. Siamo governati da uomini del compromesso e a forza di compromessi si vede dove siamo arrivati. :mad:

caro amico, comincio a pensare che la politica faccia ampiamente buchi da tutte le parti non solo in ITALIA, la mancanza di lungimiranza e di previsione dei cicli, delle congiunture.....come è possibile "riposare" quando i dati sull occupazione calano, quando aumentano le richieste di sussidi, quando le aziende licenziano e i consumi frenano.....ma davvero mi dico i politici mondiali hanno dovuto aspettare che le proprie BORSE cominciassero ad inanellare -3%, -4% addirittura -6% per capire che la situazione era GRAVE?.......a questo punto ormai l incendio è divampato....e non è certo CON I SECCHI D ACQUA o con PICCOLI IDRANTI che lo puoi domare...........ormai bisogna aspettare che SFOGHI e faccia la solita TERRA BRUCIATA:.........per poi ripartire.............a me quello che spaventa di tutto, dato che sono fenomeni che noi piccoli esseri umani non possiamo controvertire....è il fatto che l ultima crisi ancora ci fiata dietro il collo, e due RECESSIONI di sana pianta, una dietro l altra credo non abbia precedenti.......e quello che successe nel 1929 un incubo dal quale non riusciamo a divincolarci..........questo è il liberismo e il capitalismo fuori da ogni controllo e da ogni regola.......

dani78_it
19-08-2011, 15.09.36
La tempesta sui mercati inizia a fare le sue prime vittime. Bank of America, prima banca americana in termini di asset taglierà 3.500 posti di lavoro entro la fine di settembre. Lo riferiscono fonti vicine al caso, citate dal Wall Street Journal, spiegando che la scure si abbatterà sugli addetti ai lavori sia dell'investment banking che del trading. Alcuni hanno giá ricevuto la notifica del licenziamento. BofA prevede un ampio piano di ristrutturazione che comporterà inoltre migliaia di tagli addizionali.

Il numero uno Brian Moynihan è sotto pressione degli azionisti che chiedono una drastica riduzione dei costi. Il rallentamento dell'economia americana ha significato una contrazione dei ricavi. L'acquisizione di Countrywide financial, società di mutui Usa, tra i più colpiti dalla tempesta subprime, continua a pesare sui conti della società. Dall'inizio di quest'anno la capitalizzazione della banca si è quasi dimezzata.

dani78_it
19-08-2011, 15.10.11
La tempesta sui mercati inizia a fare le sue prime vittime. Bank of America, prima banca americana in termini di asset taglierà 3.500 posti di lavoro entro la fine di settembre. Lo riferiscono fonti vicine al caso, citate dal Wall Street Journal, spiegando che la scure si abbatterà sugli addetti ai lavori sia dell'investment banking che del trading. Alcuni hanno giá ricevuto la notifica del licenziamento. BofA prevede un ampio piano di ristrutturazione che comporterà inoltre migliaia di tagli addizionali.

Il numero uno Brian Moynihan è sotto pressione degli azionisti che chiedono una drastica riduzione dei costi. Il rallentamento dell'economia americana ha significato una contrazione dei ricavi. L'acquisizione di Countrywide financial, società di mutui Usa, tra i più colpiti dalla tempesta subprime, continua a pesare sui conti della società. Dall'inizio di quest'anno la capitalizzazione della banca si è quasi dimezzata.

MaxGS
20-08-2011, 20.27.55
Sai cos'è che piu' mi fa girare le palle? Che tutti parlano, tutti continuano con i soliti allarmismi, tutti a dire che il momento è topico, ma ci fosse un coglionazzo alla Fantozzi che prendesse una decisione seria e forte. Tutti con buone intenzioni, poi dove cazzo finisco le buone intenzioni? Sempre davanti agli interessi delle lobby e dei poteri forti. Li non si taglia perchè dai fastidio al tizio, la non si tocca perchè si rompono le palle a caio. E intanto il mondo se ne va a puttane. Mancano persone serie con carisma da vendere, insomma mancano i veri leader. Siamo governati da uomini del compromesso e a forza di compromessi si vede dove siamo arrivati. :mad:


Condivido in toto il tuo pensiero, di veri leader ce ne sono ed anche giovani, ma gli tagliano le gambe ancora prima che decidano di alzare la testa:rolleyes:

dani78_it
22-08-2011, 10.10.46
:cool: DJ MARKET TALK: US Stocks Set To Open Higher

0902 GMT GM[Dow Jones] US stocks are called to open higher Monday, in line with US futures, with sentiment boosted by news that Col. Gadhafi''s regime is on its way out, says David Morrison at GFT. "This has encouraged investors to bet on a bounce in stocks which are currently looking very oversold technically," says Morrison. Calls DJIA up 100 points at 10,917 and S&P 500 up 11 at 1135. There are no major US data due. Dow front-month futures contract trades +0.8% at 10,903.00 and S&P 500 futures contract is +0.9% at 1133.90. (michele.maatouk@dowjones.com) <br><br>

"La speculazione in sè non è un brutto affare, ma una speculazione fatta male è un disastro".

dani78_it
23-08-2011, 14.15.03
Il presidente di Standard and Poor's Deven Sharma lascerà l'incarico per essere sostituito da un dirigente di Citigroup. È quanto ha annunciato McGraw-Hill, la casa madre dell'agenzia di rating che circa tre settimane fa ha provocato un terremoto con il primo downgrading della storia del debito pubblico americano.

Sharma, 55 anni, presidente di S&P dal 2007, sarà sostituito il 12 settembre dal 53enne Douglas Peterson, e passerà a lavorare al rafforzamento strategico di McGraw-Hill fino alla fine dell'anno, quando lascerà la società. Il presidente uscente era arrivato in S&P da Booz Allen Hamilton.

«Come annunciato alla fine dell'anno scorso - ha spiegato nella nota il numero uno di McGraw-Hill, Harol McGraw - Standard & Poor's é stata scissa in due società distinte: S&P, che raggruppa le attività di rating e McGraw-Hill Financial. Deven ci ha aiutato nella creazione di queste due attività a forte crescita e noi abbiamo iniziato a cercare una nuova guida per S&P».

Secondo il Financial Times, che ha anticipato la notizia, l'avvicendamento non sarebbe legato al declassamento del debito americano ma alla decisione della casa madre di separare l'attività di rating da quelle di analisi e raccolta dati.

SAP
26-08-2011, 15.01.05
Usa, indice fiducia univ. Michigan finale agosto 55,7 (da 54,9) http://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gifReuters - 26/08/2011 15:56:32 http://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gifconsensus 56

SAP
26-08-2011, 15.09.17
USA, FED HA TAGLIATO OUTLOOK PER CRESCITA NEI PROSSIMI TRIMESTRI - BERNANKE http://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gifReuters - 26/08/2011 16:00:28 http://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gif

SAP
26-08-2011, 15.11.59
Bernanke non annuncia nuovo piano di stimoli. Borse in forte ribasso http://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gifWebsim - 26/08/2011 16:08:40 http://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gifhttp://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gifhttp://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gifBen Bernake ha appena tenuto il suo discorso al simposio della Fed di Jackson Hole e non ha annunciato nuove operazioni di Quantitative Easing. Il numero uno della Fed ha parlato di una ripresa più lenta del previsto. Bernanke ha assicurato che la Fed ha una varietà di strumenti da utilizzare per fornire diversi stimoli economici, senza precisare quali.

A Wall Street l'S&P perde l'1,8%. A Milano FtseMib -3,1%.

robin
26-08-2011, 15.16.12
Bernanke non annuncia nuovo piano di stimoli. Borse in forte ribasso http://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gifWebsim - 26/08/2011 16:08:40 http://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gifhttp://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gifhttp://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gifBen Bernake ha appena tenuto il suo discorso al simposio della Fed di Jackson Hole e non ha annunciato nuove operazioni di Quantitative Easing. Il numero uno della Fed ha parlato di una ripresa più lenta del previsto. Bernanke ha assicurato che la Fed ha una varietà di strumenti da utilizzare per fornire diversi stimoli economici, senza precisare quali.

A Wall Street l'S&P perde l'1,8%. A Milano FtseMib -3,1%.
Quale ripresa?:confused: :p :o :rolleyes:

robin
26-08-2011, 15.17.23
Bernanke non annuncia nuovo piano di stimoli. Borse in forte ribasso http://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gifWebsim - 26/08/2011 16:08:40 http://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gifhttp://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gifhttp://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gifBen Bernake ha appena tenuto il suo discorso al simposio della Fed di Jackson Hole e non ha annunciato nuove operazioni di Quantitative Easing. Il numero uno della Fed ha parlato di una ripresa più lenta del previsto. Bernanke ha assicurato che la Fed ha una varietà di strumenti da utilizzare per fornire diversi stimoli economici, senza precisare quali.

A Wall Street l'S&P perde l'1,8%. A Milano FtseMib -3,1%.
:o :rolleyes: :p :(

Bart67®
28-08-2011, 20.44.02
Bernanke non annuncia nuovo piano di stimoli. Borse in forte ribasso http://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gifWebsim - 26/08/2011 16:08:40 http://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gifhttp://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gifhttp://informativa.fineco.it/newscenter/images/null.gifBen Bernake ha appena tenuto il suo discorso al simposio della Fed di Jackson Hole e non ha annunciato nuove operazioni di Quantitative Easing. Il numero uno della Fed ha parlato di una ripresa più lenta del previsto. Bernanke ha assicurato che la Fed ha una varietà di strumenti da utilizzare per fornire diversi stimoli economici, senza precisare quali.

A Wall Street l'S&P perde l'1,8%. A Milano FtseMib -3,1%.

se però mettono in campo strumenti per stimolare, qualunque siano, non doverebbero avere un effetto analogo a quello di un qe3?

robin
29-08-2011, 08.17.57
se però mettono in campo strumenti per stimolare, qualunque siano, non doverebbero avere un effetto analogo a quello di un qe3?
Non mi dirai che c'hai creduto pure tu?:p :o
Zio Ben non ha nessuno strumento,eccetto la solita stampatrice,sta solo prendendo tempo...:rolleyes: ;)

dani78_it
29-08-2011, 08.40.45
ciao Robin! ;) beh in qualche modo se dovrà pur uscire da sta marana o no?...a piccoli passi naturalmente...un quantitative de qua, eurobond di la', qualche dato di Pil in rialzo.....e triche' e ballacche ricomincia un nuovo ciclo.........:rolleyes: :rolleyes: :) :) :cool: :cool:

"Comprate quando l esplosione è già iniziata. Si, non sarete riusciti a entrare al minimo, ma è sempre meglio che vedere nuovi minimi subito dopo che siete entrati!"

robin
29-08-2011, 08.46.38
ciao Robin! ;) beh in qualche modo se dovr&#224; pur uscire da sta marana o no?...a piccoli passi naturalmente...un quantitative de qua, eurobond di la', qualche dato di Pil in rialzo.....e triche' e ballacche ricomincia un nuovo ciclo.........:rolleyes: :rolleyes: :) :) :cool: :cool:
Sicuro,ma in modo "naturale",con una ripresa basata su produttivit&#224;,consumi e occupazione:cool: ;)
...non certo con soldi gratis alle banche in eterno:rolleyes:

dani78_it
29-08-2011, 09.15.48
aumentando la falicità di accesso al credito sia per i privati che per le aziende, cosi si rimette in moto l economia, dal Reddito Disponibile delle famiglie, che in questa fase è decurtato da tasse, contributi di solidarietà e quant altro.......parte tutto dai consumi......ben venga il QE se ridarà respiro a questo circuito.............:)

"Comprate quando l esplosione è già iniziata. Si, non sarete riusciti a entrare al minimo, ma è sempre meglio che vedere nuovi minimi subito dopo che siete entrati!"

asvin
29-08-2011, 09.25.05
[QUOTE=dani78_it].ben venga il QE



si, a prescindere, visto che il divieto di short, da ciò che ho letto, riguarda anche l'ETF Extrabear. Il risparmiatore non ha modo di sfruttare il ribasso, gli tocca tifare per una salita.

robin
29-08-2011, 09.27.49
Sicuro,ma in modo "naturale",con una ripresa basata su produttività,consumi e occupazione:cool: ;)
...non certo con soldi gratis alle banche in eterno:rolleyes:
"...il meeting ha deluso tutti analisti,operatori ed investitori che si sono sentiti dire che la Fed attenderà la prossima riunone di settembre prima di valutare potenziali mosse di stimolo all'economia americana.Si è compreso che l'istituto centrale è pronto ad intervenire in caso di necessità,ma allo stesso tempo Bernanke ha dichiarato che la Fed ha "limited ability to ensure long-run growth",ossia abilità limitata per assicurare la crescita di lungo periodo..."(Trendonline 09,30) :o :rolleyes:
Magari qualcuno ha assistito per sbaglio ad un altro:D :p

robin
29-08-2011, 09.33.11
aumentando la falicità di accesso al credito sia per i privati che per le aziende, cosi si rimette in moto l economia, dal Reddito Disponibile delle famiglie, che in questa fase è decurtato da tasse, contributi di solidarietà e quant altro.......parte tutto dai consumi......ben venga il QE se ridarà respiro a questo circuito.............:)
:confused: :p
Finora i primi due non hanno dato alcun beneficio-eccetto che agli indici-,mi pare...:o
...sarà forse perchè alla gente comune e alle piccole imprese non è arrivata nessuna misura di concreto sostegno?:rolleyes:

dani78_it
29-08-2011, 11.32.41
come se ne esce da sto sistema malato?.........forse ci sono pochi STEVE JOBS in giro (mi pare si scriva cosi......)....................il sistema è malato e anche le medicine non possono che allungare la degenza ma ormai...........sevondo voi un tracollo ABOMINEVOLE e TRAGICO sarebbe auspicabile per poi poter assistere ad una specie di RESET di tutte le fondamenta malate?...o meglio continuare a pompare sangue infetto?????? attendo risposte................:)

"Comprate quando l esplosione è già iniziata. Si, non sarete riusciti a entrare al minimo, ma è sempre meglio che vedere nuovi minimi subito dopo che siete entrati!"

robin
29-08-2011, 13.11.34
"...il meeting ha deluso tutti analisti,operatori ed investitori che si sono sentiti dire che la Fed attenderà la prossima riunone di settembre prima di valutare potenziali mosse di stimolo all'economia americana.Si è compreso che l'istituto centrale è pronto ad intervenire in caso di necessità,ma allo stesso tempo Bernanke ha dichiarato che la Fed ha "limited ability to ensure long-run growth",ossia abilità limitata per assicurare la crescita di lungo periodo..."(Trendonline 09,30) :o :rolleyes:
Magari qualcuno ha assistito per sbaglio ad un altro:D :p
"...Unfortunately the Fed doesn't have any rabbits to put out of the hat to magically re-ignite economic growth.It is doing what it can(and that will probably mean more quantitative easing at some point),but its prime ammunition has already been used":p :rolleyes:

http://online.wsj.com/article/SB10001424053111904199404576536192343083636.html#m od=djemITPE_t

dani78_it
29-08-2011, 13.29.07
THE TRAVELERS COMPANIES attesa a WallStreet, eccesso di allarme per l'uragano Irene

The Travelers Companies ;TRV.N> potrebbe aprire in rialzo beneficiando della revisione al ribasso dei danni provocati dall’uragano Irene da parte di alcune agenzie specializzate nella quantificazione degli effetti dei disastri causati dal maltempo.Oggi Kinetic Analys ha comunicato che l’uragano, già declassato a tempesta, dovrebbe aver provocato danni per circa 2,6 miliardi di dollari contro precedenti stime di circa 14 miliardi di dollari. Un’altra società di ricerca ha calcolato che nei due stati della Carolina, una delle aree più colpite, le compagnie assicurative dovranno affrontare richieste di risarcimenti non superiori ai 400 milioni di dollari: nel 1999 l’uragano Floyd aveva causato danni che portarono, solo nel Nord Carolina, a una richiesta di rimborsi pari a 1,4 miliardi di dollari www.websim.it

dani78_it
14-09-2011, 21.19.13
non mi sembrano dati entusiasmanti in arrivo dalla terra degli Yankees........domani.................

, Anche la prossima seduta presenta un’agenda fitta di eventi sul fronte americano, visto che sarà diffuso il dato sull’inflazione di agosto che dovrebbe salire dello 0,2% dallo 0,5% precedente. Per la versione “core” si prevede una variazione positiva dello 0,2%, in linea con l’indicazione di luglio. Per l’indice New York Empire State Manufacturing le attese in riferimento al mese di settembre parlano di una lettura a -4 punti, in recupero rispetto alla rilevazione di agosto pari a -7,72 punti. Le nuvoe richieste settimanali di sussidi di disoccupazione dovrebbero calare a 410mila unità dalle 414mila della rilevazione precedente, mentre per le partite correnti del secondo trimestre si prevede un rosso di 121,5 miliardi di dollari, in peggioramento rispetto ai -119,3 miliardi dei tre mesi precedenti. Per la produzione industriale di agosto si parla di un frazionale rialzo dello 0,1%, in netta frenata rispetto allo 0,9% precedente, mentre la capacità di utilizzo degli impianti dovrebbe scendere al 77,4% dal 77,5% di luglio.
Infine, per l’indice Philadelphia Fed di settembre è attesa una lettura a -15 punti, in rimonta rispetto ai -30,7 di agosto. Nella giornata di giovedì è inoltre atteso un intervento del presidente della Fed, Ben Bernanke, che parlerà preso la Risk Conference. In serata, dopo la chiusura dei listini, saranno diffusi i risultati degli ultimi tre mesi di Research in Motion.

In Europa si conoscerà il dato definitivo dell’inflazione che ad agosto è atteso in salita del 2,5% su base annua, in linea con l’indicazione della lettura preliminare. Nella stessa giornata sarà diffuso il consueto bollettino mensile della Banca Centrale europea.

dani78_it
22-09-2011, 10.30.56
Perché i mercati hanno bocciato l'operazione Twist e chiedono il quantitative easing III

Questo articolo è stato pubblicato il 22 settembre 2011 alle ore 10:36.

Borse in netto ribasso. Dollaro ai massimi degli ultimi sette mesi sull'euro (1,355). Rendimenti del Bund tedesco al minimo storico (1,72%) con conseguente balzo dello spread con il BTp italiano a 10 anni (411 punti base). Sintomi, quelli palesati questa mattina dai mercati finanziari, tipici del malanno finanziario dell' "avversione al rischio". Un malanno che non vuol proprio passare. La Federal Reserve ci ha provato con tre farmaci diversi, negli ultimi tre anni. Come prima mossa ha "praticamente" azzerato i tassi di interesse (che vacillano in un range compreso tra lo 0 e lo 0,25%). Poi è ricorsa al quantitative easing (acquisto programmato di titoli di Stato per immettere liquidità sui mercati). Non uno, ma due programmi di acquisto.

Con queste medicine l'economia è rimbalzata dalla prima recessione ma non quanto ci si aspettasse. Tanto che adesso l'outlook sull'economia Usa resta negativo (come confermato ieri dalla stessa Federal Reserve) e l'ipotesi di una doppia recessione (double dip) non pare certo mistica.

articoli correlatiBorse europee in caduta. Ribassi fino al 4%. Vola lo spread BTp-Bund. Forti vendite sull'euro

Una mossa scontata per comprare tempo

Per questo motivo la Fed ieri ha annunciato una nuova cura, attraverso l' "operazione Twist", un nuovo programma da 400 miliardi di dollari mirato a rafforzare la parte lunga della curva all'interno di un portafoglio di asset del valore di 2.850 miliardi: venderà titoli di Stato con scadenze fino a 3 anni e, con il ricavato (400 miliardi appunto) acquisterà titoli dai 6 ai 30 anni. Il tutto per abbassare i tassi di interesse a lungo termine con il chiaro intento di rilanciare il mercato immobiliare (incentivando la sottoscrizione di mutui) e favorire l'accesso al credito lungo alle imprese statunintese (che hanno invece la nomea di operare con forte liquidità e di "sedersi sui contanti") ripristinando un clima di fiducia tra consumatori e imprese sulla tenuta dell'economia. Fiducia che in questo momento manca.

Questa terza via della Fed, che ha sfoderato dal cilindro un farmaco che aveva usato l'ultima volta cinquant'anni fa, non ha evidentemente convinto i mercati che, con pesanti vendite sull'equity e sulle valute ritenute più rischiose (come l'euro) stanno bocciando l' "operation Twist". O meglio, stanno indicando che non basta. Ci vuole una cura più forte.

Ed è questa l'opinione diffusa anche tra gli addetti ai lavori. «La mossa della Fed è stata per lo più in linea con le attese del mercato, ma l'effetto della cosiddetta "operazione Twist" sull'economia reale non è chiaro, spiega Aroop Chatterjee di Barclays notando che non si capisce bene cosa significhino questi acquisti di asset. Per questo motivo i titoli rischiosi hanno reagito negativamente».

«Non credo che in questo momento l' "operazione Twist" sia particolarmente efficace. Sicuramente il mercato si aspettava di più e la Fed non ha sorpreso in tal senso», commenta un operatore milanese interpellato da MF-Dowjones sul sentiment di Borsa.

Vari operatori notano, inoltre, come il mancato annuncio di un terzo quantitative easing (qe3) da parte della Fed abbia deluso e come l'operazione Twist non sia sufficiente. Secondo gli esperti di Unicredit «dato il ritmo molto lento della ripresa e la mancanza di miglioramenti sul fronte del mercato del lavoro è probabile che il Fomc varerà un altro round di quantitative easing».

Bart67®
22-09-2011, 10.53.34
Perché i mercati hanno bocciato l'operazione Twist e chiedono il quantitative easing III

Questo articolo è stato pubblicato il 22 settembre 2011 alle ore 10:36.

Borse in netto ribasso. Dollaro ai massimi degli ultimi sette mesi sull'euro (1,355). Rendimenti del Bund tedesco al minimo storico (1,72%) con conseguente balzo dello spread con il BTp italiano a 10 anni (411 punti base). Sintomi, quelli palesati questa mattina dai mercati finanziari, tipici del malanno finanziario dell' "avversione al rischio". Un malanno che non vuol proprio passare. La Federal Reserve ci ha provato con tre farmaci diversi, negli ultimi tre anni. Come prima mossa ha "praticamente" azzerato i tassi di interesse (che vacillano in un range compreso tra lo 0 e lo 0,25%). Poi è ricorsa al quantitative easing (acquisto programmato di titoli di Stato per immettere liquidità sui mercati). Non uno, ma due programmi di acquisto.

Con queste medicine l'economia è rimbalzata dalla prima recessione ma non quanto ci si aspettasse. Tanto che adesso l'outlook sull'economia Usa resta negativo (come confermato ieri dalla stessa Federal Reserve) e l'ipotesi di una doppia recessione (double dip) non pare certo mistica.

articoli correlatiBorse europee in caduta. Ribassi fino al 4%. Vola lo spread BTp-Bund. Forti vendite sull'euro

Una mossa scontata per comprare tempo

Per questo motivo la Fed ieri ha annunciato una nuova cura, attraverso l' "operazione Twist", un nuovo programma da 400 miliardi di dollari mirato a rafforzare la parte lunga della curva all'interno di un portafoglio di asset del valore di 2.850 miliardi: venderà titoli di Stato con scadenze fino a 3 anni e, con il ricavato (400 miliardi appunto) acquisterà titoli dai 6 ai 30 anni. Il tutto per abbassare i tassi di interesse a lungo termine con il chiaro intento di rilanciare il mercato immobiliare (incentivando la sottoscrizione di mutui) e favorire l'accesso al credito lungo alle imprese statunintese (che hanno invece la nomea di operare con forte liquidità e di "sedersi sui contanti") ripristinando un clima di fiducia tra consumatori e imprese sulla tenuta dell'economia. Fiducia che in questo momento manca.

Questa terza via della Fed, che ha sfoderato dal cilindro un farmaco che aveva usato l'ultima volta cinquant'anni fa, non ha evidentemente convinto i mercati che, con pesanti vendite sull'equity e sulle valute ritenute più rischiose (come l'euro) stanno bocciando l' "operation Twist". O meglio, stanno indicando che non basta. Ci vuole una cura più forte.

Ed è questa l'opinione diffusa anche tra gli addetti ai lavori. «La mossa della Fed è stata per lo più in linea con le attese del mercato, ma l'effetto della cosiddetta "operazione Twist" sull'economia reale non è chiaro, spiega Aroop Chatterjee di Barclays notando che non si capisce bene cosa significhino questi acquisti di asset. Per questo motivo i titoli rischiosi hanno reagito negativamente».

«Non credo che in questo momento l' "operazione Twist" sia particolarmente efficace. Sicuramente il mercato si aspettava di più e la Fed non ha sorpreso in tal senso», commenta un operatore milanese interpellato da MF-Dowjones sul sentiment di Borsa.

Vari operatori notano, inoltre, come il mancato annuncio di un terzo quantitative easing (qe3) da parte della Fed abbia deluso e come l'operazione Twist non sia sufficiente. Secondo gli esperti di Unicredit «dato il ritmo molto lento della ripresa e la mancanza di miglioramenti sul fronte del mercato del lavoro è probabile che il Fomc varerà un altro round di quantitative easing».

un mesaggio subliminale: quindi gli speculatori potrebbero spingere al ribasso un bel po' per convincere la FED a rimetterci le mani nel giro di poche settimane (o giorni) ?

dani78_it
22-09-2011, 22.49.04
un mesaggio subliminale: quindi gli speculatori potrebbero spingere al ribasso un bel po' per convincere la FED a rimetterci le mani nel giro di poche settimane (o giorni) ?


ti rispondo con questo articolo......sconvolgente............:) ;)

Wall Street: cose mai viste

tweet0Stampa..Temi:Mercati Italia.
Giancarlo Marcotti - giovedì, 22 settembre 2011 - 23:22
Mai, in tanti anni che seguiamo la Borsa statunitense, avevamo sentito pronunciare, così tante volte come oggi, dagli operatori sul floor di Wall Street, l’aggettivo “Unbelievable” (cose da non credere) e sì che gli operatori di Wall Street dovrebbero essere “rotti a tutte le esperienze”.

Davvero incredibile ciò che è accaduto oggi, non tanto per l’entità del ribasso, in tante altre occasioni abbiamo assistito a cali superiori a quelli fatti registrare oggi dai principali indici statunitensi, ma per lo stato confusionale in cui ad un certo punto è entrato il mercato.

Sempre per la prima volta nella nostra vita abbiamo sentito un importante investitore professionale statunitense utilizzare un termine che mai avremmo pensato di poter ascoltare e che, siano sinceri, ci ha suscitato una certa apprensione, egli ha letteralmente detto che ciò che è accaduto ieri può avere ripercussioni “bibliche”.

In pratica si potrebbe prospettare una depressione senza che i Governi abbiano la benché minima possibilità d’intervento per mitigarne le conseguenze. Tanto per essere chiari, alcuni giorni fa Ben Bernanke aveva annunciato che la Fed disponeva di diverse possibilità di intervento in aiuto dell’economia, ebbene, prendendo a prestito il gergo del poker, potremmo dire che il mercato è “andato a vedere”, ed il risultato è stato che era tutto un bluff, la Fed non ha più alcuna arma per sorreggere il mercato, che andrebbe così alla deriva. Agghiacciante! Un altro operatore era meno pessimista e a chi gli faceva notare che lo S&P500 aveva perso il 6% in due sedute e gli chiedeva quali erano i margini di ulteriore discesa ha risposto, senza esitazione: 20%! Certo, sembra molto, ma se pensiamo che l’indice statunitense dei cinquecento titoli più capitalizzati d’America si trova oggi sugli stessi valori di un anno fa non sarebbe poi un’ipotesi così terrificante, significherebbe infatti scendere a quota 850, come nel luglio del 2009 o, se preferite, in tutto l’ultimo trimestre del 2008.

, Sono livelli, quindi, sui quali siamo già stati, non erano di certo bei momenti, ma l’umanità è “sopravvissuta” e pur se gradiremmo evitare il ripetersi di simili esperienze ci sarebbero richiesti “soltanto” draconiani sacrifici per un periodo di tempo tutto sommato accettabile.

Ma non è finita qui, altrimenti non avrei parlato di “confusione”, perché c’è invece chi, sempre oggi, ha previsto per la fine dell’anno, quindi in poco più di tre mesi, il ritorno dell’indice S&P500 a 1.300 punti, in altre parole ha prefigurato un guadagno negli ultimi cento giorni dell’anno del 15%. Un rialzo che sarebbe determinato da un terzo trimestre, quello che si sta per concludere, in cui le aziende avrebbero riportato bilanci decisamente superiori alle attuali pessimistiche attese. Ed anche questa, a ben vedere, è un’ipotesi che non può essere scartata a priori, visto che l’indice statunitense faceva segnare 1.300 punti soltanto lo scorso 29 luglio, quindi meno di due mesi fa, all’indomani dei confortanti esiti della seconda ondata di trimestrali.

Oggi i tre principali indici borsistici statunitensi hanno lasciato sul terreno oltre tre punti percentuali, recuperandone circa uno nell’ultima mezz’ora di contrattazione, ora non ci resta che attendere domani la fine di questa “storica” ottava.

robin
27-09-2011, 08.24.45
Il tasso medio di disoccupazione in California è al 12,1%,con punte del 40% nel Sud,il secondo più alto negli US dopo il Nevada:o
-Fonte ItaliaOggi

robin
19-10-2011, 13.48.48
Inflazione al 3,9%...:rolleyes_old: