PDA

Visualizza versione completa : Kaputt Finanza&Mercati, Borsa&Finanza e Tuttofondi



pdilorenzo
14-12-2012, 14.30.02
http://www.wallstreetitalia.com/article/1472900/stampa-in-crisi/editoria-cartacea-se-il-focus-e-finanza-o-borsa-muori.aspx

Peccato :mad_old: Borsa&Fiananza è un settimanale che leggo volentieri da anni... :frown_old:

gbellelli
14-12-2012, 14.42.02
http://www.wallstreetitalia.com/article/1472900/stampa-in-crisi/editoria-cartacea-se-il-focus-e-finanza-o-borsa-muori.aspx

Peccato :mad_old: Borsa&Fiananza è un settimanale che leggo volentieri da anni... :frown_old:


dispiace, ultimamente lo acquistavo
sic transit gloria mundi...

Matrix
17-12-2012, 09.51.43
Secondo me è la logica evoluzione di un settore che in Italia e forse anche nel mondo non ha voluto evolversi, ma ha voluto rimanere legato a vecchie logiche di vendita.
I servizi cartacei dei giornali per me dovrebbero sparire tutti. Nel mondo d'oggi tutte le notizie dei giornali sono vecchie già quando lo compri. Per gli approfondimenti politici/sociali/economici si può tranquillamente ricorrere al digitale.

Serviva una serie di iniziative e invece in Italia osteggiamo gli eBooks, osteggiamo i giornali digitali e tutto il resto.
E' più di un anno che mi sono ripromesso che non comprerò più né giornali né libri cartacei.

nna1
17-12-2012, 09.57.48
Secondo me è la logica evoluzione di un settore che in Italia e forse anche nel mondo non ha voluto evolversi, ma ha voluto rimanere legato a vecchie logiche di vendita.
I servizi cartacei dei giornali per me dovrebbero sparire tutti. Nel mondo d'oggi tutte le notizie dei giornali sono vecchie già quando lo compri. Per gli approfondimenti politici/sociali/economici si può tranquillamente ricorrere al digitale.

Serviva una serie di iniziative e invece in Italia osteggiamo gli eBooks, osteggiamo i giornali digitali e tutto il resto.
E' più di un anno che mi sono ripromesso che non comprerò più né giornali né libri cartacei.

Mah, per quanto riguarda i giornali posso essere d'accordo, ma per i libri assolutamente no.
Leggere un libro sfogliandolo è tutta un'altra cosa che leggerlo su un tablet... certo su un tablet puoi averne centinaia di libri ma non c'è confronto... :cool_old:

Matrix
17-12-2012, 10.04.58
Mah, per quanto riguarda i giornali posso essere d'accordo, ma per i libri assolutamente no.
Leggere un libro sfogliandolo è tutta un'altra cosa che leggerlo su un tablet... certo su un tablet puoi averne centinaia di libri ma non c'è confronto... :cool_old:

Questo è un parere di ognuno... il fatto che per avere gli ebooks ci sia voluto tanto tanto tempo e Google sta a dimostrare che qualcuno li ha osteggiati e li osteggia.
I libri cartacei li possono pure stampare, poi ognuno decide cosa gli piace di più.

Sui giornali ricordo anche che ci sono sovvenzioni pubbliche per "farli campare".
Avete mai letto di quante copie di ogni giornale vengono buttate ogni giorno?

asvin
17-12-2012, 10.08.44
Secondo me è la logica evoluzione di un settore che in Italia e forse anche nel mondo non ha voluto evolversi, ma ha voluto rimanere legato a vecchie logiche di vendita.
I servizi cartacei dei giornali per me dovrebbero sparire tutti. Nel mondo d'oggi tutte le notizie dei giornali sono vecchie già quando lo compri. Per gli approfondimenti politici/sociali/economici si può tranquillamente ricorrere al digitale.

Serviva una serie di iniziative e invece in Italia osteggiamo gli eBooks, osteggiamo i giornali digitali e tutto il resto.
E' più di un anno che mi sono ripromesso che non comprerò più né giornali né libri cartacei.


concordo su tutto tranne sugli ebook. Leggere su uno schermo abbassa le capacità di apprendimento, lo dimostrarono con i televisori, vale sicuramente lo stesso con gli schermi dei computer, e temo valga anche per gli ebook.
Lo scrivere a mano e il libro cartaceo, specie a livello scolastico, rimangono dei capisaldi per formare persone preparate e sveglie. Quando sento che vogliono abolire i libri nelle scuole a favore degli ebook, mi tremano le ginocchia :wink_old:

mark61
17-12-2012, 10.20.36
Concordo sul fatto che prendere carta e penna per scrivere un qualsiasi pensiero favorisce la memoria dello stesso, rispetto a scrivere lo stesso pensiero su un word processor.