PDA

Visualizza versione completa : Settore del cemento in Emilia



gbellelli
12-03-2013, 11.38.18
E siamo al secondo "big player" del settore costruzioni della mia zona che accede al concordato preventivo.
Dopo Coopsette, è la volta di Unieco.
Questi casi purtroppo si aggiungono alla vicenda della Cooperativa muratori di Reggiolo che è saltata direttamente.


Anche Unieco chiede il concordato

Il consiglio di amministrazione di Unieco ha deliberato oggi di presentare richiesta di concordato preventivo al Tribunale di Reggio. Il colosso cooperativo delle costruzioni, di cui è presidente Mauro Casoli e che conta 1.500 dipendenti, è stato obbligato a questo passo per evitare azioni esecutive e cautelari sul suo patrimonio da parte di singoli creditori.

Unieco ha un patrimonio di 300 milioni di euro, ma ha temporanee difficoltà finanziarie a seguito della crisi del settore, dei ritardi nei pagamenti delle commesse pubbliche e della progressiva riduzione del credito bancario. Con le banche una trattativa era aperta, ma non è ancora stata trovata un’intesa.

‘Una decisione sofferta – dice un comunicato della società – ma presa proprio per avviare una fase di riorganizzazione e risanamento aziendale, per portare avanti il piano pluriennale e per definire le trattative già in corso con le banche e i creditori entro il termine che fisserà il tribunale, senza l’assillo di azioni intentate contro il patrimonio sociale’. Unieco lavorerà a un accordo di ristrutturazione del debito d’intesa con advisor finanziari e legali, salvaguardando la continuazione dell’attività, nonchè i diritti di tutti i creditori, compresi i soci prestatori.
11 marzo 2013