PDA

Visualizza versione completa : Flash news del 12/04



Karin
12-04-2006, 08.02.16
Buon giorno a tutti. Cerchiamo di non abbatterci troppo per l'andamento del mercato e di riuscire a pescare qualche pesciolino in questo mar rosso:) :) Karin


BORSA: commento di preapertura

MILANO (MF-DJ)--Seduta negativa ieri per tutti i mercati borsistici e,
in particolare, per piazza Affari, dominata dall'incertezza per i
risultati elettorali che vedono un paese spaccato in due e difficile da
governare. Meglio di tutti ha fatto il Dow, con una flessione solo
frazionale, grazie alla buona performance di Alcoa. A pesare sui listini,
comunque, i nuovi record toccati dal petrolio e altre commodities, la
difficile situazione geopolitica, in particolare quella iraniana, e i
timori per prossimi rialzi dei tassi in un contesto economico contrastato.
Attenzione oggi al deficit commerciale Usa, che sara' il driver delle
Borse nel pomeriggio. Atteso comunque un avvio all'insegna di un modesto
recupero.

A piazza Affari,ancora nervosa prima dell'annuncio definitivo delle
votazioni politiche, previsti ancora rialziper i titoli oil, con il
prezzo del greggio vicino a 70 dollari per il Wti e gia' a 70 per il
Brent. Dovrebbero far bene i titoli del cemento, dopo l'upgrade di Ubs e
Caltagirone, piu' vicino al Gazzettino. Ancora un no dall'estero invece
per Autostrade, che perde la gara per la Dulles Toll Road della Virginia
dopo aver dovuto rinunciare alla francese Aprr. In evidenza B.P.italiana,
che si appresta a cedere il pegno del 14,1% di Rcs dato in garanzia da
Magiste, mentre si fanno sempre piu' sconvolgenti le rivelazioni dell'ex
numero 1 Gianpiero Fiorani. Dovrebbe recuperare Generali Ass. depressa
ieri, come altri assicurativi ad eccezione di Fonsai, dal placement di
800.000 titoli Allianz da parte di Citigroup.


AGENDA DI OGGI 12 APRILE

ITALIA
IPO
- Terzo giorno a disposizione per aderire all’OPVS promossa da Eems.

Incontri con la comunità finanziaria
SORIN. Conference call di presentazione del piano industriale 2006-2010 (Ore 15.00).

ASSEMBLEE DEGLI AZIONISTI
- Lottomatica.
- Telecom Italia.
- Banca Italease.
- Pirelli Real Estate.
- Euphon.
- Tas.

TRIMESTRALI
Europa
- Eurotunnel (Gran Bretagna, 4° trimestre 2005)

Stati Uniti
- Circuit City Strores (4° trimestre 2005/2006)
- Gannett (1° trimestre 2006)
- Harley-Davidson (1° trimestre 2006)


MACROECONOMIA
ITALIA
- Produzione industriale a febbraio (ore 10.00). Consensus: +0,5% m/m; +2,3% a/a.

EUROPA
- La Banca Centrale Europea pubblica il bollettino mensile (ore 10.00).
- Pil del quarto trimestre del 2005 (seconda stima) (ore 11.00). Consensus: +0,3% t/t; +1,7% a/a.

GERMANIA
- Indice dei prezzi al consumo a marzo (ore 08.00). Consensus: +1,9% a/a.

GRAN BRETAGNA
- Variazione del numero dei disoccupati a marzo (ore 09.30). Consensus: 7mila.

GIAPPONE
- Bilancia commerciale a febbraio (ore 01.50). Consensus: 1.070 miliardi di yen.

STATI UNITI
- Bilancia commerciale a febbraio (ore 14.30). Consensus: -67,5 miliardi di dollari.
- Scorte settimanali di petrolio (ore 16.30).

BORSE CHIUSURE

Borse Usa: chiusura Dow Jones, Nasdaq Composite e S&P500

MILANO (MF-DJ)--Questi i valori di chiusura di ieri degli indici Dow
Jones, Nasdaq Composite e S&P 500:

- Nasdaq Composite 2310,35 punti (- 0,98%)
- Dow Jones 11089,63 "" (- 0,46%)
- S&P 500 1286,57 "" (- 0,78%)

Tokyo: chiusura Nikkei a 17162,55 punti (-1,48%)


I TEMI DEL GIORNO

ALITALIA: previsto oggi un incontro con i sindacati sul piano
industriale.

AUTOSTRADE: potrebbe essere stata esclusa dalla gara per la Dulles Toll
Road della Virginia.

BNL: atteso per oggi il giudizio del Cda sull'Opa lanciata da Bnp
Paribas.

CALTAGIRONE ED.: si avvicina la 'conquista' del Gazzettino. Il collegio
arbitrale ha infatti bocciato il ricorso della famiglia Benetton sui
titoli ceduti dai soci Sep.

COIN: secondo l'a.d. Stefano Beraldo il gruppo dovrebbe chiudere il 2006
in positivo.

FONSAI: sarebbe in lizza, con Axa e Credem, per rilevare Bipielle Net e
Area Life, controllate di B.P.italiana.

GEMINA: dopo il patto di ieri, si riunisce oggi il Cda per la scelta
delle candidature per la guida della controllata Adr. Ernesto Stajano
verso la presidenza.

JUVENTUS F.C.: spunta l'ipotesi di un riassetto delle partecipazioni
immobiliari del gruppo.

PIRELLI & C.: lancia la produzione di pneumatici 'truck' in Cina dove
punta a coprire il 3% del mercato locale.

SORIN: saranno rese note oggi le linee guida del nuovo piano
industriale.

TORO ASS.: nel corso dell'assemblea dei soci l'a.d. Salvati ha ribadito
l'interesse per il business della bancassurance.

V.VENTAGLIO: un altro fondo con sede nella City londinese si sarebbe
inserito nella gara per la quota della famiglia Colombo.


DATI SOCIETARI

TREVI: per Abaxbank vale 7,1 euro
di Sarah Piglia
11 aprile 2006 15.00


Gli analisti di Abaxbank ritengono che nel 2005 la società abbia riportato risultati positivi sia a livello di fatturato sia di redditività. Abaxbank conferma la sua raccomandazione "outperform" (farà meglio del mercato) su Trevi.



La società Trevi è tra i leader a livello mondiale nell'ingegneria del sottosuolo (fondazioni speciali, scavo di gallerie, consolidamenti del terreno e realizzazione e commercializzazione dei macchinari e delle attrezzature specialistiche del settore); è anche attivo nel settore delle perforazioni (petrolio, gas, acqua) sia come produzione di impianti che come servizi di perforazione petrolifera e nella realizzazione di parcheggi sotterranei automatizzati e sistemi di gestione integrata della sosta.

I conti del 2005
Nel 2005 i ricavi sono stati pari a 496,6 milioni di euro, in crescita del 35,6% rispetto al 2004. L’Ebitda è aumentato del 32,8% a 55,3 milioni, mentre l’Ebit si è attestato a 28,7 milioni di euro (+55,8%). L’utile ante imposte è stato di 25,3 milioni di euro, in crescita del 163,2%. L’utile netto è stato pari a 12,8 milioni di euro, facendo segnare un miglioramento del 401,9%. Infine, la posizione finanziaria netta è negativa per 126 milioni di euro, comunque in miglioramento del 14,9% rispetto allo stesso periodo 2004.

L'analisi di Abaxbank
Gli analisti di Abaxbank (in un’analisi datata 7 aprile) ritengono che la società abbia riportato risultati positivi sia a livello di fatturato sia di redditività. Il gruppo ha realizzato un incremento in tutte le sue aree di business, anche se la divisione drilling (perforazione) si è distinta tra le altre con un incremento dell’83,2%. In questi primi mesi dell’anno, poi, la società è riuscita a sottoscrivere tre importanti contratti, per un ammontare complessivo di 65,9 milioni di euro. Secondo gli analisti, questi nuovi accordi permetteranno a Trevi di rafforzare notevolmente la sua posizione nel settore. Abaxbank inoltre ha rivisto al rialzo le stime del periodo 2006, 2007, proprio alla luce dei risultati positivi presentati in questo 2005. Più nel dettaglio:
- Il fatturato complessivo si dovrebbe attestare a 581,5 milioni di euro nel 2006 e 645 milioni nel 2007.
- L’ebitda margin dovrebbe raggiungere il 13% quest’anno e il 13,8% il prossimo.
- La posizione finanziaria netta dovrebbe anch’essa migliorare e risultare negativa per 108,2 milioni di euro (126 milioni nel 2004).
Abaxbank conferma la sua raccomandazione “outperform” (farà meglio del mercato) su Trevi, è fissa un target price di 7,1 euro per azione.


DADA: il futuro promette bene
di Edoardo Fagnani
11 aprile 2006 15.26


RcsMediaGroup ha rafforzato la sua presenza in Dada, confermando la fiducia nelle capacità di crescita dell’azienda, già manifestatesi nel 2005. Positive anche le indicazioni provenienti dalla banca d’affari Intermonte.


Il sentiment del mercato su DADA resta positivo.
RcsMediaGroup ha incrementato la propria partecipazione nell’azionariato. La quota della società editoriale nella società toscana è passata dal 41,55% come indicato nel sito della Consob, al 43%. La conseguenza immediata di questa operazione è l’aumento della quota che vincola RcsMediaGroup e alcuni manager di Dada a un patto parasociale, che ora comprende il 57,6% del capitale sociale dell’azienda.
Di fatto il gruppo guidato da Vittorio Colao ha rafforzato la sua presenza in Dada, confermando la fiducia nelle capacità di crescita dell’azienda, già manifestatesi nel 2005. Non è da trascurare il fatto che il business dell’azienda toscana occupa una nicchia di mercato che sta registrando elevati tassi di crescita.

Nel dettaglio, nel 2005 i ricavi del gruppo toscano sono aumentati del 45%, arrivando a sfiorare i 70 milioni di euro. La crescita del giro d’affari di Dada è stata sostenuta dalle ottime performance realizzate dalla divisione consumer (che comprende i servizi Internet e per la telefonia cellulare), che incide per due terzi dell’intero fatturato dell’azienda.
L’incremento del giro d’affari ha determinato un forte aumento della redditività. Il margine operativo lordo è più che raddoppiato a 12,7 milioni di euro, portando la marginalità al 18%. Parallelamente il risultato netto è stato positivo per 7,2 milioni di euro, cifra che si confronta con la perdita di 2,7 milioni registrata nel 2004. Tuttavia, nonostante questo risultato, i vertici di Dada hanno preferito non distribuire dividendi, decidendo di portare integralmente a riserva l’utile realizzato.
Alla fine del 2005 Dada poteva contare su una posizione finanziaria netta positiva per 23 milioni di euro, in miglioramento rispetto ai 18 milioni di dodici mesi prima e ai 21,6 milioni del 30 settembre. Questo trend conferma la capacità dell’azienda di generare cassa.

Il management della società ha fornito qualche numero per l’esercizio in corso. Il gruppo prevede di chiudere il 2006 con ricavi per quasi 100 milioni di euro, quindi con stime di crescita nell’ordine del 30-40% rispetto al risultato ottenuto nel 2004. Queste prospettive sono sostenute dalla volontà di espansione del gruppo a livello internazionale. Dada punta, infatti, a entrare in Brasile, in Cina in Messico e in Canada, anche attraverso accordi con alcuni partner locali.
Inoltre, i vertici della società ritengono sostenibile l’obiettivo di avere un tasso di crescita medio annuo del 15-20% per il margine operativo lordo nel triennio 2006-2008.
Positive anche le indicazioni provenienti dalla banca d’affari Intermonte. Gli analisti ritengono che la società toscana possa presentare sorprese positive sui conti del primo trimestre del 2006. Alla luce di questa visione la banca d’affari ha portato il target price sul titolo da 19 a 23 euro per azione, confermando il rating “Buy” (acquistare).

Agli attuali livelli di prezzo Dada capitalizza circa 300 milioni di euro.
Il rapporto tra prezzo e utile netto realizzato nel 2005 si attesta a 41. Il rapporto tra enterprise value (in questo caso dato dalla differenza tra capitalizzazione e posizione finanziaria netta) e margine operativo lordo del 2005 è superiore a 20, mentre l’Ev/Ebit è nell’ordine di 35. Questi rapporti sono coerenti con i tassi di crescita della redditività indicati dal management di Dada per il triennio 2006-2008.


RATINGS

Cementir: Ubs alza target price a 6,5 da 5,5 euro

Italcementi: Ubs alza target price a 19,8 da 17,1 euro

FonSai: Jp Morgan alza target price a 40 da 36 euro

Pensier0
12-04-2006, 08.12.41
Grande Karin, grazie :)
Al di là di ogni considerazione noto che c'è spesso molta corrispondenza tra generosità - lavoro e "pensiero sociale"... ;)

Karin
12-04-2006, 11.50.46
DATALOGIC, ricavi a +159%!
di Edoardo Fagnani
12 aprile 2006 11.56


Va fatta, comunque, una precisazione. I ricavi di Datalogic comprendono anche il fatturato realizzato da PSC, azienda statunitense acquisita dal gruppo italiano nella seconda metà del 2005 e che, quindi, non era presente nelle cifre dello scorso anno.

Datalogic ha inaugurato la stagione delle prime trimestrali tra le società italiane quotate al segmento AllStars. Logicamente si tratta solo di dati preliminari, considerando che il primo trimestre del 2006 si è concluso da pochi giorni. Tuttavia, le prime cifre danno sempre qualche indicazione sul trend delle società.

I primi risultati dell’azienda bolognese, attiva prevalentemente nella progettazione produzione e distribuzione di lettori per codici a barre, si riferiscono solo al fatturato realizzato nei primi tre mesi del 2006.
Nel periodo in esame, il giro d’affari di Datalogic è passato da 36,6 milioni a 95 milioni di euro, che equivale a una crescita del 159%. Va fatta, comunque, una precisazione. I ricavi di Datalogic comprendono anche il fatturato realizzato da PSC, azienda statunitense acquisita dal gruppo italiano nella seconda metà del 2005 e che, quindi, non era presente nelle cifre dello scorso anno. Escludendo i 44 milioni di euro realizzati dalla neoacquisita, il giro d’affari di Datalogic sarebbe stato di 51 milioni di euro, comunque in crescita del 39% rispetto ai primi tre mesi del 2005.
Inoltre, i numeri del primo trimestre dello scorso anno non comprendevano i risultati realizzati da Informatics, società statunitense entrata ufficialmente nel gruppo nel marzo del 2005. Escludendo anche i risultati di quest’ultima, il giro d’affari di Datalogic sarebbe stato pari a 42,6 milioni di euro, in aumento del 16%, a dimostrazione di come l’azienda bolognese riesca a correre anche solo con le proprie gambe. La crescita maggiore è arrivata dalla divisione alle attività in fase di sviluppo (+40%), mentre la divisione relativa alla gestione dei dati ha evidenziato un +9% di aumento dei ricavi.
Nell’intero 2005 i ricavi di Datalogic si erano attestati a circa 206 milioni di euro, in aumento del 41% rispetto all’anno prima. A parità di perimetro di consolidamento, la crescita dei ricavi sarebbe stata limitata al 10%.

Come sempre i vertici di Datalogic non hanno fornito anticipazioni sulla redditività e sulla posizione finanziaria netta. Questi dati saranno comunicati in occasione dei risultati trimestrali ufficiali del gruppo, in calendario per il 15 maggio.
L’andamento della redditività e della marginalità del gruppo italiano saranno un indicatore importante sullo stato dell’integrazione di PSC. I margini dell’azienda americana erano inferiori a quella di Datalogic, quindi, nel breve periodo dovrebbero penalizzare i margini dell’intero gruppo. La bravura del management dell’azienda italiana si misurerà sulla capacità di riportare la marginalità di Datalogic ai livelli preacquisizione nell’arco di pochi trimestri. In occasione delle precedenti acquisizioni questo obiettivo era stato raggiunto.
Nel 2005 il margine operativo lordo di Datalogic era aumentato del 24,9% a oltre 31,5 milioni di euro. Tuttavia, l’ebitda margin era sceso dal 17,3% del 2004 al 15,3%. Escludendo le ultime acquisizioni l’ebitda margin sarebbe restato stabile al 17,2%, a dimostrazione dell’effetto delle recenti acquisizioni sulla marginalità del gruppo evidenziato in precedenza. Sempre nel 2005 Datalogic ha realizzato un utile netto di 13 milioni di euro, in aumento del 15,9% rispetto al risultato del 2004. Il management ha proposto la distribuzione di un dividendo di 22 centesimi per azione (data di stacco: 8 maggio), che comporterà un esborso di circa 3,5 milioni di euro.
Alla fine del 2005 la posizione finanziaria netta di Datalogic era negativa per 125,7 milioni di euro, rispetto al valore positivo di 36 milioni di euro di inizio anno. La differenza è giustificata con le spese effettuate per pagare le recenti acquisizioni (97 milioni di euro) e con l’accollo dei debiti di queste società (poco più di 81 milioni di euro). Sempre a fine 2005 il patrimonio netto del gruppo ammontava a quasi 130 milioni di euro.

Agli attuali livelli di prezzo Datalogic capitalizza circa 440 milioni di euro.
Il rapporto tra prezzo e utile realizzato nel 2005 si attesta a 34. Il rapporto tra enterprise value (dato dalla somma tra capitalizzazione e posizione finanziaria netta) e margine operativo lordo è di 18, mentre l’Ev/Ebit è di poco inferiore a 23. I valori sono elevati a livello assoluto, ma sono coerenti con i tassi di crescita della redditività stimati in considerazione delle recenti acquisizioni.

:)

Tuttuben
12-04-2006, 11.57.16
Ciao Karin....
Nonostante il rosso dei mercati....che penso non durerà molto...
Mi sto divertendo con Erg.....è volatile e mi da fa guadagnare la pagnotta giornaliera..
Saluti
Ho acquistato anche Eurotech a 10,93....
Con questa situazione è un ottimo prezzo....spero...
Saluti a tutti

Karin
12-04-2006, 12.32.44
Ciao Karin....
Nonostante il rosso dei mercati....che penso non durerà molto...
Mi sto divertendo con Erg.....è volatile e mi da fa guadagnare la pagnotta giornaliera..
Saluti
Ho acquistato anche Eurotech a 10,93....
Con questa situazione è un ottimo prezzo....spero...
Saluti a tutti

incrocio le dita per te, Tuttoben. Per chiunque riesca a guadagnare in questi giorni, mi fa veramente piacere. Erg poi, ha dato anche a me grosse soddisfazioni:) Karin

magodonascimento
12-04-2006, 12.40.05
incrocio le dita per te, Tuttoben. Per chiunque riesca a guadagnare in questi giorni, mi fa veramente piacere. Erg poi, ha dato anche a me grosse soddisfazioni:) Karin

Karin lo sai che se anche non scrivo tutti i giorni i miei apprezzamenti per quello che fai ......te ne sono riconoscente a vita :) :) :) grusse luciano

roscetti
12-04-2006, 13.42.01
Usa: si riduce il deficit commerciale a febbraio

Finanzaonline.com - 12/04/2006 14:37 - Il Dipartimento per il Commercio statunitense ha appena rilasciato il dato relativo al deficit commerciale del paese che a febbraio registra un calo pari al 4.1% scendendo a quota 65.7 mld di dollari. Il dato è migliore delle attese degli analisti che si attendevano un valore pari a 67.3 mld. In particolare si registra una flessione sia delle importazioni che delle esportazioni. Il deficit verso la Cina scende a 13.8 mld di dollari, il dato più basso dal lontano marzo 2005.

:)

Karin
12-04-2006, 15.46.59
AGGIORNAMENTI INTRADAY

Quote Jp Morgan in Erg
15:57:41 - 12/04/2006



La Consob nel suo periodico bollettino dedicato alle partecipazioni rilevanti, rende noto che dal 6 aprile scorso, Jp Morgan Asset Management Ltd ha il 2,403% di Erg, quota detenuta attraverso la gestione del risparmio. A Piazza Affari, il titolo Erg è in lettera dello 0,21% e passa di mano in area 23,50 euro.



Agenzia: PMF Data: 12.04.2006-15.58 Tipo: DN_SCB

SORIN: Piano 2006-2010, Mol al 15/17% dei ricavi in 2010 -3-

Per il 2006, gli obiettivi di budget prevedono ricavi in linea con i
risultati del 2005 e un Ebitda a doppia cifra.

Entro il secondo trimestre dell'anno verranno completati i processi di
razionalizzazione dei siti produttivi per i quali si attuera' un
accantonamento di circa 19 mln euro.

Il risparmio annuo dei costi a regime dal 2009 viene quantificato in
circa 17 mln, con un effetto della redditivita' a partire dal 2007


Milano: 12/04/2006 - 15:40
LOTTOMATICA. Assemblea delibera dividendo di 1,3 euro
Ilnuovomercato.it

L'Assemblea degli azionisti di Lottomatica ha approvato il bilancio di 2005, deliberando la distribuzione di un dividendo complessivo di 1,3 euro per azione. Lo ha reso noto la società in un comunicato, precisando che l'Assemblea straordinaria ha inoltre approvato la delega al Consiglio di Amministrazione ad aumentare il capitale ed ha modificato alcune disposizioni dello statuto, in relazione alla progettata acquisizione di Gtech Holdings Corporation. L'Assemblea, infine, ha nominato Lorenzo Pellicioli nuovo Presidente di Lottomatica.


Agenzia: PMF Data: 12.04.2006-15.50 Tipo: DN_SCB

Oggetto: Gtech (Lottomatica): utile netto sale a 196,4 mln usd in 05/06

MILANO (MF-DJ)--Nell'anno fiscale 2006, chiusosi il 25 febbraio, i
ricavi di Gtech, societa' che sara' acquisita da Lottomatica, sono
cresciuti del 3,8% a/a a 1,3 mld usd.

L'utile netto e' passato dai 196,4 mln usd del 2005 a 211 mln euro,
calcolando anche gli 8 mln usd di costi connessi alla transazione con
Lottomatica, ancora in corso. Il Roce di Gtech, si legge nelle diapositive
di presentazione dei conti della societa', e' stato pari al 15,3%


Agenzia: PMF Data: 12.04.2006-15.35 Tipo: DN_SCB

Oggetto: B.P.U.: acquista 20% IW Bank per 9,3 mln e sale al 71% -2-

BERGAMO (MF-DJ)--Il Gruppo B.P.U. ha acquistato il 20% del capitale di
IW Bank ancora detenuto da Banca Imi, per un controvalore di 9,3 mln di
euro.

Il prezzo di acquisto corrisponde a un multiplo prezzo/book value 2005
di 1,7 volte. Le azioni sono state cedute con godimento 1? gennaio 2006.

Grazie a tale operazione, il gruppo B.P.U. verra' complessivamente a
detenere il 71% del capitale di IW Bank, mentre il rimanente 29%
continuera' a far capo ad una societa' interamente posseduta da
amministratori e manager di IW Bank.



Agenzia: PMF Data: 12.04.2006-16.24 Tipo: ECONOMIA

Oggetto: Fisco:Prodi,taglio 5 punti cuneo fiscale in meno di un anno

ROMA (MF-DJ)--Il taglio di 5 punti del cuneo fiscale e contributivo "e'
impegno preso di fronte alle parti sociali" che verra' rispettato ben
prima della fine del primo anno di Governo.

"Ho detto entro il primo anno, ma voglio stare abbondantemente entro
questi termini" ha spiegato il leader dell'Unione, Romano Prodi, ribadendo
dinanzi alla stampa estera che "le risorse ci sono".



Oggetto: Conflitto interessi: Prodi; faremo legge, senza vendette

ROMA (MF-DJ)--"Noi la legge sul conflitto di interessi la faremo, con
serenita', applicando tutte le regole dell'Antitrust".

E' quanto affermato all'Associazione Stampa Estera dal leader
dell'Unione, Romano Prodi. La nuova legge "non sara' ne' preferenziale ne'
peggiorativa nei confronti di una persona. Non e' un discorso di vendetta"
contro Silvio Berlusconi, "la legge e' uguale per tutti" ha spiegato
Prodi.

:)

MARYANNA
12-04-2006, 15.52.36
ciao karin !!
non so perchè ma a me va bene in borsa!:D spero sia lo stesso per te

Tuttuben
12-04-2006, 15.57.32
Erg....
acquistate...a 22,89 oggi alle 10.53
Vendute a a 23,96 alle ore 16.39...
Ho guadagnato piu' in questi 7 giorni a venderle e comprale che a tenerle in portafoglio per tre mesi.
Speriamo che duri questa volatilità del titolo...
Anche questo mese la rata del mutuo è pagata.
Ah.ah.ah.ah....
Salutoni a tutti:) :) :) :) :)

Tuttuben
12-04-2006, 15.58.05
Dimenticavo.
Ciao e grazie Karin....:) :) :) :)

Karin
12-04-2006, 17.18.47
ciao karin !!
non so perchè ma a me va bene in borsa!:D spero sia lo stesso per te

sì strano,:confused: pure per me, eppure c'erano certi allarmismi in giro. Un pò di volatilità c'è, ma se una la sa sfruttare al meglio, come ha fatto Tuttoben, nel post precedente, possiamo avere anche noi le nostre belle soddisfazioni. Ehh, come si vede il mercato non sempre reagisce secondo certe previsioni. Meglio così. :D Ma le Erg le tradi sempre o hai cambiato simpatia? ciao Mary, speriamo di sentirci sempre e solo con buone notizie, altrimenti sopportiamo e zitte.:)

Pensier0
12-04-2006, 17.31.27
....eh, quante cose ci debbono insegnare ste femmine! :)
Considerata la situazione generale direi che oggi è andata molto bene, spero che continui.
E se alle parole seguiranno i fatti, forse usciamo dalle secche ;)