PDA

Visualizza versione completa : Flash news del 29/05/06



Karin
29-05-2006, 07.51.16
Buongiorno a tutti gli amici e lettori. Ci siamo rilassati abbastanza? Allora iniziamo questa settimana con rinnovata energia, mi raccomando;) :) karin


BORSA: commento di preapertura

MILANO (MF-DJ)--L'inflazione negli Usa e in Europa, propedeutica a nuovi
rialzi dei tassi, sembra non preoccupare piu' di tanto gli operatori, a
giudicare del buon recupero di fine ottava su tutti i mercati. Il modesto
rialzo dei prezzi al consumo in America (Pce) e il calo di quelli in
Germania, che dovrebbero anticipare i dati degli altri paesi europei,
hanno riportato un po' di tranquillita'
quasi ovunque, anche se questa mattina Tokyo ha ceduto un 0,34%. Calma
invece il prezzo del greggio, a 71,29 dollari al barile, oggi non trattato
per la festivita' del Memorial Day, che vede chiusi i mercati americani e
londinesi.

Piazza Affari e le altre euroborse dovrebbero vivere una seduta piatta e
senza troppo scossoni, in assenza anche di dati macroeconomici in grado di
influenzare gli scambi. Poco le notizie del week-end, quindi fari puntati
sul Cda di Mediobanca mentre le dichiarazioni di Tommaso Padoa-Schioppa
potrebbero impattare negativamente su tutti i titoli legati ai cantieri,
"a rischio" secondo il nuovo ministro dell'economia, con riflessi sulle
prossime decisioni sulla fusione Autostrade-Abertis, poiche' i soldi
sarebbero finiti anche per Anas. Fiat, sempre saldamento sopra i 10 euro,
e vicina al riacquisto della Ferrari, potrebbe tuttavia soffrire
l'ennesima vittoria di Alonso nel Gran Premio di Monte-Carlo mentre la
Juve dovrebbe continuare nel recupero abbozzato nei giorni scorsi.

apuo
29-05-2006, 08.05.51
Karin... Hai in mente quanto turista "tetesco" bianco latte prende sole a Capri, ja?
Ecco ieri ho fatto come il teutonico della Westfalia...
:)
Sono rosso come un gambero...
Speriamo che la borsa oggi bruci meno della mia pelle.
Saluti arrossati
apuo

Karin
29-05-2006, 08.27.05
I TEMI DI OGGI 29/05/06


USA: Mercati chiusi per il Memorial Day

Osservatorio: Il grande impero degli hedge fund vale 1200 miliardi. In cinque anni gli asset degli h.f. sono triplicati. Guidati da una generazione di quarantenni tanto riservati quanto spericolati, gli h.f. hanno lasciato il segno a Wall Street. Da tempo sotto osservazione per operazioni finanziarie compiute in tutto il mondo, sono stati accusati di aver contribuito all’impennata dei prezzi delle materie prime. Più di 8000 sono quelli attivi: nel 2005 ne sono nati 2000 e 850 hanno cessato di operare.

Padoa Schioppa. Cantieri a rischio chiusura. Mancanco soldi per i cantieri delle ferrovie e dell’Anas

Fra Nokia e Microsoft la corsa al pc nel cellulare. Il gruppo finlandese parte avvantaggiato

POPOLARE INTRA: L’aggregazione con uno dei quattro istituti in lizza (Veneto Banca, Pop. di Vicenza, Pop. di Verona e Credito Valtellinese si fa sempre più a rischio


ALITALIA: inizieranno questa settimana le consultazioni del ministro dei
Trasporti Alessandro Bianchi sulla compagnia. Convocati per mercoledi' i
sindacati.

B.P.INTRA: anche il vice-presidente Erneste Paolillo ha dato le
dimissioni dal Cda. Il consiglio di venerdi' scorso ha ribadito che
proseguira' nelle attivita' orientate all'integrazione con un altro
istituto.

B.P.ITALIANA: ha ceduto 924 mln di sofferenze ad Abn Amro.

CAPITALIA: gli olandesi di Abn Amro, secondo le indicazioni di stampa,
potrebbero restare nel patto ma auspicherebbero un maggiore coinvolgimento
nella gestione della banca.

DMT: punta a crescere all'estero e ed in particolare a rafforzarsi in
Francia e Cuba.

ERG: gli impianti di Priolo Gargallo, secondo quanto dichiarato
dall'azienda, saranno riattivati presto.

GEMINA: a detta dell'a.d. Pier Giorgio Romiti la societa' punta tutto
sul business degli aeroporti.

MEDIOBANCA: secondo Alessandro Profumo l'istituto deve rimanere
equidistante dai vari centri di potere. Si riunisce oggi l'assemblea che
approvera' anche il reintegro di Geronzi.

PIRELLI: Hopa ha convocato per il prossimo 31 maggio un Cda per
discutere del dossier Olimpia.

Karin
29-05-2006, 08.33.30
Agenda del 29 maggio
08:03:35 - 29/05/2006



ITALIA
Dividendi
- Star: La Doria (0,0442 euro).
- Standard: Gim (risparmio: 0,0724 euro); Premafin (0,012 euro); Smi (risparmio: 0,023 euro).
- Expandi: Tamburi IP (0,025 euro).

IPO
- Secondo giorno a disposizione per aderire all’OPVS promossa da Antichi Pellettieri.
- Sesto giorno a disposizione per aderire all’OPVS promossa da Bolzoni.

Incontri con la comunità finanziaria
- Premuda. Presentazione del bilancio 2005 e dei risultati del primo trimestre 2006 (Milano, ore 16.30).

Consigli di amministrazione
- Finante-Semenzato. Esame del bilancio.


MACROECONOMIA
GIAPPONE
- Vendite nei grandi magazzini ad aprile (ore 01.50).

Karin
29-05-2006, 08.43.33
Karin... Hai in mente quanto turista "tetesco" bianco latte prende sole a Capri, ja?
Ecco ieri ho fatto come il teutonico della Westfalia...
:)
Sono rosso come un gambero...
Speriamo che la borsa oggi bruci meno della mia pelle.
Saluti arrossati
apuo

sei troppo forte apuo:D ieri è successo a parecchi. Il sole era forte, ma da noi c'era un bel venticello proveniente dal mare. Si stava una delizia. La borsa invece a quanto vedo, cerca di imitarti. Per ora però sembra di reggere. Speriamo.:)

Karin
29-05-2006, 10.23.16
Agenzia: PMF Data: 29.05.2006-09.57 Tipo: DN_SCB

Oggetto: L'Espresso: la scossa di energia del veterano De Benedetti (Ft)

ROMA (MF-DJ)--"Essere il proprietario e il presidente del gruppo
editoriale di un quotidiano in Italia e' un lavoro molto delicato. Devi
avere molta esperienza e bisogna avere un po' di saggezza, il che accade a
una certa eta'. Certo non e' necessario essere anziani per essere saggi,
ma aiuta".

E' quanto afferma Carlo De Benedetti, numero uno del gruppo L'Espresso,
in un'intervista rilasciata al Financial Times, che lo indica come "il
veterano italiano che porta all'Espresso una scossa di energia" e afferma
che "la pensione non e' in agenda per il noto costruttore di imperi, che
ora dirige il gruppo che edita La Repubblica".

I politici, secondo De Benedetti, sovrastimano il potere dei media e
assumono una posizione protettiva che ostacola le intese cross-border.
"Secondo me la percezionedel potere di un quotidiano vista dal lato
politico e' enormemente maggiore della realta' - afferma De Benedetti -
sarebbe impossibile, per esempio, per Rcs acquistare Le Monde".

I piani internazionali dell'Espresso restano limitati. "Non pensiamo di
avere le risorse per andare fuori dall'Italia - spiega De Benedetti -
Penso che sia molto difficile controllare un quotidiano nel nostro Paese
ma e' ancora piu' difficile controllare un quotidiano di un altro Paese".
Per questo il futuro e' quello dell'innovazione sul mercato editoriale
nazionale. "Devo trovare nuove idee e nuove iniziative per lo sviluppo,
dare un contributo imprenditoriale - conclude il manager - mi sento pieno
di energia".

Karin
29-05-2006, 11.30.10
Agenzia: PMF Data: 29.05.2006-12.04 Tipo: ECONOMIA

Oggetto: Servizi: Isae, scende a 29 indice clima fiducia maggio -2-

ROMA (MF-DJ)--L'indice grezzo della fiducia delle imprese dei servizi
scende a 29 a maggio, rispetto ai massimi ciclici raggiunti ad aprile pari
a 35.

Lo rende noto l'Isae aggiungendo che "il calo e' dovuto al peggioramento
di giudizi e aspettative sulla domanda; il confronto con il dato di maggio
2005 - che non risente dei fattori stagionali - segnala tuttavia il netto
miglioramento della fiducia su base annua (l'indicatore era pari a 14)".

A livello settoriale, l'indicatore scende notevolmente (a 15 da 26) nei
servizi alle famiglie, e' sostanzialmente stabile nei finanziari (a 36 da
37), e cala a 37 (da 43) in quelli alle imprese. A maggio dello scorso
anno il clima di fiducia nei servizi alle famiglie, finanziari e alle
imprese era pari rispettivamente a 20, 7 e 8.

Karin
29-05-2006, 12.10.02
Agenzia: PMF Data: 29.05.2006-12.30 Tipo: ECONOMIA

Oggetto: Pubblicita': +47,9% a/a investimenti su Internet 1* trim-2-

"Non posso non immaginare che questa crescita degli investimenti online
continui con questi ritmi da qui ai prossimi mesi/anni. La spesa
pubblicitaria su Internet in Italia deve recuperare quel gap che e' stato
gia' colmato in altri Paesi europei e che lo ha portato al 6% di share. In
questo momento siamo circa al 2% e mi auguro che entro la fine dell'anno
si possa arrivare almeno al raddoppio", ha aggiunto Pavone.

"Credo che il dato pi? importante che emerge da quest'ultima analisi
relativa al settore - ha commentato Massimo Crotti, presidente
FCP/Assointernet - riguardi finalmente l'avvenuta presa di coscienza
dell'importanza degli investimenti sul web da parte degli spender
pubblicitari. La tendenza che si va rafforzando, ad esempio, riguardo
all'utilizzo massiccio e percentualmente sempre piu' rilevante del mezzo
conferma che siamo sulla strada buona e che le nostre aspettative relative
al proseguo del 2006 non possono che essere ottimistiche. La nostra
attenzione si dovra' concentrare su quei settori merceologici che
registrano ancora tassi di crescita inferiori alla media".

Karin
29-05-2006, 12.29.25
Milano: 29/05/2006 - 12:03
Finmeccanica. Consorzio Eurofighter propone partnership a Turchia
Ilnuovomercato.it

Il consorzio italo-anglo-tedesco- spagnolo Eurofighter, che produce il caccia Typhoon, ha proposto alla Turchia di entrare come quinto partner, con una partecipazione all'assemblaggio e alla manutenzione dei Typhoon, valutata circa 5 miliardi di dollari. Quotidiani turchi riportano la notizia citando le dichiarazioni di Giovanni Bertolone, Ad di Alenia Aeronautica, che avrebbe affermato "Il consorzio ritiene che la Turchia, con la sua industria aeronautica avanzata, possieda tutti i requisiti per diventare un partner nel gruppo. La nostra proposta è onnicomprensiva ed è attualmente in discussione. La nostra impressione è che il ministero della Difesa turco sia favorevole alla nostra proposta di partecipazione industriale". L'accordo comporterebbe per la Turchia l'assemblaggio di 100 caccia Typhoon per le forze armate turche e altri 300 aerei che il Gruppo intende vendere ad altri acquirenti, "con i quali la Turchia intrattiene buone relazioni", come il Pakistan e gli Emirati arabi. Il governo turco, già impegnato nella produzione del cacciabombardiere F-35, nell'ambito di un programma prevalentemente anglo-americano, non ha ancora scelto se optare per quest'ultimo o per il Typhoon o se dotarsi di entrambi.
(S.F.)

Karin
29-05-2006, 14.18.08
Banca Aletti consiglia Cembre
di Sarah Piglia
29 maggio 2006 15.00


Gli analisti di Banca Aletti valutano positivamente i risultati presentati dalla società, tanto da essere convinti che questi permetteranno a Cembre di raggiungere i risultati annuali ipotizzati dalla banca stessa. Confermato il "buy" (acquistare).


La società
Cembre progetta, produce e distribuisce connettori elettrici e accessori per cavi, settore nel quale ha raggiunto una posizione di leadership in Italia e ha conquistato importanti quote di mercato a livello europeo. Cembre è tra i principali produttori mondiali di utensili (meccanici, pneumatici e oleodinamici) per l’installazione di connettori e per la tranciatura di cavi. I prodotti sviluppati per la connessione alla rotaia e per altre applicazioni ferroviarie sono stati adottati dalle principali società del settore in tutto il mondo. Cembre ha conquistato questi primati attraverso la ricerca continua di prodotti innovativi e di elevato standard qualitativo e a una rete distributiva capillare ed estesa, sia in Italia che all’estero. Cembre dispone nella sede di Brescia per uffici, stabilimento, magazzino, laboratori e servizi, di una superficie coperta di ca. 31.000 mq. distribuita su vari piani, inserita in un'area di oltre 47.000 mq. Il gruppo possiede un impianto produttivo in Gran Bretagna e diverse filiali dislocate nei paesi di maggiore importanza strategica.

I conti del primo trimestre 2006
Nei primi tre mesi dell’anno i ricavi delle vendite consolidati sono cresciuti del 26,1 per cento rispetto al primo trimestre 2005, passando da 15,8 milioni di euro a 19,9 milioni di euro. Il risultato operativo consolidato, pari a 3,6 milioni di euro, corrispondente ad un margine del 17,9 per cento sui ricavi delle vendite, è migliorato del 47,9 per cento, grazie anche alla minore incidenza degli ammortamenti, rispetto ai 2,4 milioni di euro dei primi tre mesi dello scorso esercizio, corrispondenti al 15,3 per cento dei ricavi delle vendite. L’utile ante imposte consolidato dei primi tre mesi, pari a 3,5 milioni di euro, che corrisponde al 17,7 per cento delle vendite, è aumentato del 39,3 per cento rispetto a quello dei primi tre mesi del 2005, corrispondente a 2,5 milioni di euro (16 per cento delle vendite). La posizione finanziaria netta consolidata è notevolmente migliorata, passando da un valore positivo di 0,3 milioni di euro al 31 marzo 2005, a un saldo positivo di 3,9 milioni di euro al 31 marzo 2006, su di essa hanno inciso i positivi risultati economici che hanno permesso di estinguere i finanziamenti precedentemente accesi.

L'analisi di Banca Aletti
Gli analisti di Banca Aletti (in un’analisi datata 25 maggio) valutano positivamente i risultati presentati dalla società, tanto da essere convinti che questi permetteranno a Cembre di raggiungere i risultati annuali ipotizzati dalla banca: 76,9 milioni di vendite e 16,7 milioni di Ebitda (+10% e +13,6% rispettivamente). Nonostante questa positività però, gli esperti si mostrano attendisti nell’operare un aumento del rating sul titolo o delle previsioni sull’utile per azione 2006, a causa principalmente del peso del prezzo del rame sui costi per le materie prime che la società sostiene. La società quindi conferma il giudizio “buy” (acquistare) sul titolo, assegnando alle azioni della società un target price a 6,4 euro per azione, 13,5% in più del prezzo attuale.

Karin
29-05-2006, 17.59.54
Milano: 29/05/2006 - 18:17
Enel. Investirà 850 mln in Spagna su fonti rinnovabili
Ilnuovomercato.it

Enel Union Fenosa Renovables (Eufer), joint venture di cui Enel detiene l'80% e Union Fenosa il rimanente 20%, investirà in Spagna fino a 850 milioni di euro nella realizzazione di progetti nel campo dell'energia da fonti rinnovabili. Lo ha reso noto la società in un comunicato, precisando che Eufer ha in programma la costruzione di parchi eolici, centrali a biomasse e termosolari nella regione dell'Estremadura.
(E.E.)