PDA

Visualizza versione completa : Dow Jones Transportation Index



giuliof
10-06-2006, 12.01.30
Tanto per non parlare sempre dei soliti indici e dei soliti titoli ...
Che mi dite dell' indice in oggetto che statisticamente ha sempre
anticipato nei suoi movimenti gli altri indici americani e di conseguenza quelli delle altre piazze. Di tale ruolo anticipatore ne parla lungamente il Pring nei sui libri dedicando un' intero capitolo. Senza andare tanto lontano, osserviamo i massimi della fine degli anni 90 a cui han fatto seguito i massimi della bolla che sappiamo.
Ora siamo su nuovi massimi mentre S&P500 e' ancora lontano dai massimi ...
Per questa ed altre ragioni , man mano che si scende , con gli short ci vado sempre piu' piano ed opero sempre piu' a piccole dosi, conservando alcuni titoli da cassetto se pur ridotto rispetto ad un paio di mesi fa. Pronto ad aumentare la mia esposizione di medio lungo periodo sull' azionario (non tecnologico). Poi d' accordo che sul breve c'e' da aspettarsi ulteriori ribassi, ma i riscontri dell' ultimo secolo circa questo indice parlano abbastanza chiaro. ben vengano commenti a riguardo.

http://finance.aol.com/usw/quotes/charts?dr=120&symbs=&ag=&index=&te=mountain&se=default&vl=on&ss=on&hs=on&vs=on&sym=%24TRAN&exch=USA&state=1&settings=1&vl1=on&ss1=on&dv1=off&hs1=on&vs1=on&scs=0&daysb4=0&fromdate=&todate=&freq=1&timeframe=0

I titoli del listino nostrano sembrano per buona parte in panne, in particolare quelli che hanno fatto da traino negli ultimi anni , ma unicredito mi sembra pronta a fare il balzo, sono pronto come un cane da caccia. I titoli del DJ in buona parte sembrano impostati al rialzo e non mi stupirei di vedere entro pochi mesi un 14000 di indice o piu'. Per il nasdaq composite sono invece un po' piu' pessimista, ma devo ancora approfondire ...

Saluti

GF

Pensier0
10-06-2006, 12.25.47
Tanto per non parlare sempre dei soliti indici e dei soliti titoli ...
Che mi dite dell' indice in oggetto che statisticamente ha sempre
anticipato nei suoi movimenti gli altri indici americani e di conseguenza quelli delle altre piazze. Di tale ruolo anticipatore ne parla lungamente il Pring nei sui libri dedicando un' intero capitolo. Senza andare tanto lontano, osserviamo i massimi della fine degli anni 90 a cui han fatto seguito i massimi della bolla che sappiamo.
Ora siamo su nuovi massimi mentre S&P500 e' ancora lontano dai massimi ...
Per questa ed altre ragioni , man mano che si scende , con gli short ci vado sempre piu' piano ed opero sempre piu' a piccole dosi, conservando alcuni titoli da cassetto se pur ridotto rispetto ad un paio di mesi fa. Pronto ad aumentare la mia esposizione di medio lungo periodo sull' azionario (non tecnologico). Poi d' accordo che sul breve c'e' da aspettarsi ulteriori ribassi, ma i riscontri dell' ultimo secolo circa questo indice parlano abbastanza chiaro. ben vengano commenti a riguardo.

http://finance.aol.com/usw/quotes/charts?dr=120&symbs=&ag=&index=&te=mountain&se=default&vl=on&ss=on&hs=on&vs=on&sym=%24TRAN&exch=USA&state=1&settings=1&vl1=on&ss1=on&dv1=off&hs1=on&vs1=on&scs=0&daysb4=0&fromdate=&todate=&freq=1&timeframe=0

I titoli del listino nostrano sembrano per buona parte in panne, in particolare quelli che hanno fatto da traino negli ultimi anni , ma unicredito mi sembra pronta a fare il balzo, sono pronto come un cane da caccia. I titoli del DJ in buona parte sembrano impostati al rialzo e non mi stupirei di vedere entro pochi mesi un 14000 di indice o piu'. Per il nasdaq composite sono invece un po' piu' pessimista, ma devo ancora approfondire ...

Saluti

GF


Interessante giulio, nn conoscevo questa correlazione.
Personalmente sono convinto che questa fase trattasi di correzione e nn di inversione del trend, perciò questa analisi mi conforta :)
Ma sarà tutto da verificare, nonostante la mia idea ci vado coi piedi di piombo

Merc
10-06-2006, 13.19.02
Tanto per non parlare sempre dei soliti indici e dei soliti titoli ...
Che mi dite dell' indice in oggetto che statisticamente ha sempre
anticipato nei suoi movimenti gli altri indici americani e di conseguenza quelli delle altre piazze. Di tale ruolo anticipatore ne parla lungamente il Pring nei sui libri dedicando un' intero capitolo. Senza andare tanto lontano, osserviamo i massimi della fine degli anni 90 a cui han fatto seguito i massimi della bolla che sappiamo.
Ora siamo su nuovi massimi mentre S&P500 e' ancora lontano dai massimi ...
Per questa ed altre ragioni , man mano che si scende , con gli short ci vado sempre piu' piano ed opero sempre piu' a piccole dosi, conservando alcuni titoli da cassetto se pur ridotto rispetto ad un paio di mesi fa. Pronto ad aumentare la mia esposizione di medio lungo periodo sull' azionario (non tecnologico). Poi d' accordo che sul breve c'e' da aspettarsi ulteriori ribassi, ma i riscontri dell' ultimo secolo circa questo indice parlano abbastanza chiaro. ben vengano commenti a riguardo.

http://finance.aol.com/usw/quotes/charts?dr=120&symbs=&ag=&index=&te=mountain&se=default&vl=on&ss=on&hs=on&vs=on&sym=%24TRAN&exch=USA&state=1&settings=1&vl1=on&ss1=on&dv1=off&hs1=on&vs1=on&scs=0&daysb4=0&fromdate=&todate=&freq=1&timeframe=0

I titoli del listino nostrano sembrano per buona parte in panne, in particolare quelli che hanno fatto da traino negli ultimi anni , ma unicredito mi sembra pronta a fare il balzo, sono pronto come un cane da caccia. I titoli del DJ in buona parte sembrano impostati al rialzo e non mi stupirei di vedere entro pochi mesi un 14000 di indice o piu'. Per il nasdaq composite sono invece un po' piu' pessimista, ma devo ancora approfondire ...

Saluti

GF

incredibile come i traders pur di convircersi delle proprie idee cambiano anche le teorie...il transportation non un anticipatore ma serve per confermare l'industrial...tratto da Pring:

Merc
10-06-2006, 13.21.41
...eh purtroppo stando alla teoria (tra l'altro anche parecchio discussa) nel breve ha confermato il ribasso...

giuliof
10-06-2006, 14.00.41
Allora vedi questo grafico e capisci meglio, come e' possibile che siano cresciute di piu' le imprese che trasportano di quelle che producono, per non parlare dell' impennata delle materie prime ... non e' che con questa correzione stanno facendo di tutto per nasconderci un boom economico per caso ?

http://finance.aol.com/usw/quotes/charts?dr=120&compidx2=on&compidx3=on&symbs=&ag=&index=&te=line&se=default&vl=on&hs=on&vs=on&sym=%24TRAN&exch=USA&state=1&settings=1&vl1=on&ss1=on&dv1=off&hs1=on&vs1=on&scs=0&daysb4=0&fromdate=&todate=&freq=1&timeframe=80

giuliof
12-06-2006, 07.38.54
incredibile come i traders pur di convircersi delle proprie idee cambiano anche le teorie...il transportation non un anticipatore ma serve per confermare l'industrial...tratto da Pring:

Ti rimando alla pagina 350 della terza edizione di "Analisi tecnica dei mercati Finanziari" Martin Pring in cui e' descritto che i movimenti sul Transportation (DJTA) SPESSO PRECEDONO i movimenti dell' INDUSTRIAL (DJIA). Nella stessa pagine sono spiegati le ragioni fondamentali per cui questo accade.

E' davvero incredibile come i traders pur "di stare sulle sue" rifiutino di andarsi a rileggere quanto necessario o facciano come quell' altro che va a tirare in ballo il prezzo dello zucchero, gente motori, quattroruote, le macchine ad alcool, ci faccia vedere eseguiti in cui fa fatto 800$ (Rotfl! :) ) pur di convincere e convincersi che le cose dovranno andare per forza in un certo modo, e non solo, cercando di vedere negli altri quelli che invece sono gli errori ed i limiti propri.
:D :D :D :D :D :D :D


Saluti
GF

giuliof
12-06-2006, 08.01.14
Aggiungo x chi ha le edizioni precedenti : nella seconda edizione dello stesso libro il concetto e' descritto a pagina 219 con le stesse parole della terza edizione.

E questo solo per puntualizzare il concetto enunciato nel mio post iniziale.

Ben lungi dal pretendere di prevedere se nei prossimi mesi sara' Toro Oppure Orso,
tengo a precisare. il fatto che io abbia scritto che sono pronto ad aumentare l' esposizione sull' azionario non vuol dire che lo faccia e in che tempi. Tengo a precisare perche' non voglio avere sulla coscenza i piccoli risparmi di chi malauguramente seguisse indicazioni che si rilevano POI sbagliate. 10000 euro che per qualcuno costituiscono uno stop accettabile (o insignificante) per un' operazione, leggo che per qualcuno si rivelano una catastrofe che ne stravolge l' armonia famigliare.

Saluti
BC

Ma$$imiliano
12-06-2006, 09.05.57
Certo avevo letto anche io di questa correlazione, quando le aziende produttrici aumentano il volume di affari, necessariamente ci saranno risvolti anche sui trasporti; se i trasporti vanno bene, vuol dire che in aumento la roba da trasportare, il discorso non fa una grinza. Vale anche il contrario, bisogna vedere dove iniziano ad investire gli istituzionali. Ad esempio qui in Italia, prima partito il petrolio con le aziende che lo estraggono e lo raffinano, poi sono partite le varie tenaris, saipem e per ultima trevi, aziende connesse che il petrolio permettono di estrarlo e trasportarlo nei tubi. Ultimamente un p di movimento su navigazione montanari, ma premuda rimasta al palo, e il petrolio dovrebbero trasportarlo... almeno cos mi pare....

giuliof
12-06-2006, 09.58.33
Sul mercato italiano, la sproporzione enorme tra la dimensione delle aziende relative ai diversi settori e la loro conseguente capitalizzazione o l' assenza quasi completa di alcuni settori rendono molto piu' difficili considerazioni di questo tipo.

gf

giuliof
13-06-2006, 20.24.58
bene ! bene !

http://finance.yahoo.com/q/bc?s=%5EDJT&t=2y&l=on&z=m&q=l&c=%5EDJI

Bella divergenza ... Le industrie si danno un gran da fare per accumulare materie prime , FARLE TRASPORTARE, accumulare e prendere muffa nei magazzini per poi non produrre un belin di niente. Cosi le materie prime crescono e l' economia recede ....

E intanto il DJTA segna -0,3 a fronte di un -0,5 di DJIA ... ma se l' acchiappa :D :D :D

Ma dai .... ;) ;) ;)

gf

giuliof
13-06-2006, 20.30.36
E sta divergenza a 5 anni :

http://finance.yahoo.com/q/bc?s=%5EDJT&t=5y&l=on&z=m&q=l&c=%5EDJI

piu' la guardo e piu' mi piace , ma sara' mica gli scambi che si fanno su ebay
a incrementare i trasporti e penalizzare le produzioni a livello mondiale ... potrebbe essere , una volta la roba inutile si buttava , adesso la si vende su ebay e chi produce rimane coi magazzini pieni ....

gf

giuliof
14-06-2006, 22.14.49
http://finance.yahoo.com/q/bc?s=%5EDJT&t=2y&l=on&z=m&q=c&c=%5EGSPC,%5EIXIC,%5EDJI

gf

giuliof
15-06-2006, 17.23.31
Divergenza in aumento, movimento anticipatore in atto,
nessun indice importante in USA sta facendo come lui :

http://finance.yahoo.com/q/bc?t=2y&s=%5EDJT&l=on&z=m&q=l&c=&c=%5EDJI

gf