PDA

Visualizza versione completa : Politica estera: povero governo....



sugacanal
12-07-2006, 07.23.42
E come si è detto in campagna elettorale alla prima decisione importante da prendere in politica estera il governo avrebbe cominciato una crisi.
E puntualmente sulla decisione se rifinanziare o meno la missione in Afghanistan, d'Alema ha offerto le proprie dimissioni.
Neanche un mese.... poraccio!!!
Il governo ha vinto facendo votare il loro elettorato contro Berlusconi.
Ora che Berlusconi ha perso e mi auguro per lui si starà godendo le sue mega ville in giro per il mondo, il governo non ha molti appigli per stare assieme, quindi andremo avanti tra dimissioni, decisioni prese e poi ritirate e vedremo se arriveranno a mangiare il panettone!!
Ah dimenticavo: l'economia si sta riprendendo e questo è sicuramente merito di un governo diviso che è al potere da un mese, non per merito di chi si è fatto il mazzo per 5 anni tra attentati, recessioni, e petrolio ai massimi storici...... Purtroppo fin troppi italiani d'estate hanno sete e bevono cazzate a go-go, soprattutto bevono troppi Prodini!!!! Attenzione che le bibite gasate fanno male!!!!

Pensier0
12-07-2006, 08.07.40
Chissà che anche tu nn abbia bisogno,come tutti noi del resto,di un pò di riposo
Vuoi far credere che gli italiani siano creduloni e poi fai finta (?) di nn ricordare che il governo precedente ha licenziato il suo ministro degli esteri,forse una delle poche degne persone che c'erano,Ruggero dopo poco tempo...

Sugacanal mettiti l'anima in pace,si è votato da poco ora viviamo tranquilli un pò,se poi il governo cadrà si tornerà alle urne e magari sarai felice di vedere di nuovo tante belle leggine-ad-personam :D

sugacanal
12-07-2006, 08.44.12
Chissà che anche tu nn abbia bisogno,come tutti noi del resto,di un pò di riposo
Vuoi far credere che gli italiani siano creduloni e poi fai finta (?) di nn ricordare che il governo precedente ha licenziato il suo ministro degli esteri,forse una delle poche degne persone che c'erano,Ruggero dopo poco tempo...

Sugacanal mettiti l'anima in pace,si è votato da poco ora viviamo tranquilli un pò,se poi il governo cadrà si tornerà alle urne e magari sarai felice di vedere di nuovo tante belle leggine-ad-personam :D

E vai con queste leggine as personam. Ma che Prodi abbia fatto un atto di donazione ai suoi figli prima di modificare la legge sulle successioni che ti dice?
Chiunque è al governo fa prima il proprio interesse e poi quello dei cittadini.
Quello che a me rompe è che si urli che in Italia va male, poi i dati che stanno uscendo indicano che la ripressa c'è e non è certo merito delle politiche di questo governo visto che ancora non ha fatto nulla.
Augurarsi che l'economia possa ripartire perchè l'Italia ha vinto il mondiale significa non aver capito nulla di economia.
I 5 anni passati non sono stati semplici per nessun governo al mondo, quindi non si è potuto fare quello che in campagna elettorale si era promesso nel 2001.
Comunque, visto che nella passata legislatura l'opposizione altro non ha fatto che dire NO ad ogni proposta del governo, ora mi permetterai di farti notare come sia semplice dire sempre NO e come sia piu' difficile governare quando i sindacati ti sparano contro, quando all'interno della tua maggioranza non si parla solo di come mandare a casa Berlusconi, ma di come affrontare i veri problemi del paese.
Per questo dico che gli italiani hanno sete di cazzate e ne bevono fon troppe....

englishdandy
12-07-2006, 09.26.19
E come si è detto in campagna elettorale alla prima decisione importante da prendere in politica estera il governo avrebbe cominciato una crisi.
E puntualmente sulla decisione se rifinanziare o meno la missione in Afghanistan, d'Alema ha offerto le proprie dimissioni.
Neanche un mese.... poraccio!!!
Il governo ha vinto facendo votare il loro elettorato contro Berlusconi.
Ora che Berlusconi ha perso e mi auguro per lui si starà godendo le sue mega ville in giro per il mondo, il governo non ha molti appigli per stare assieme, quindi andremo avanti tra dimissioni, decisioni prese e poi ritirate e vedremo se arriveranno a mangiare il panettone!!
Ah dimenticavo: l'economia si sta riprendendo e questo è sicuramente merito di un governo diviso che è al potere da un mese, non per merito di chi si è fatto il mazzo per 5 anni tra attentati, recessioni, e petrolio ai massimi storici...... Purtroppo fin troppi italiani d'estate hanno sete e bevono cazzate a go-go, soprattutto bevono troppi Prodini!!!! Attenzione che le bibite gasate fanno male!!!!

Concordo Sugacanal, sono molto bravi a prendersi i meriti di chi ha lavorato gli anni precedenti. Purtroppo la loro fortuna è che adesso per un po' godranno dei benefici dell'operato del governo berlusconi, poi quando dovranno ripartire, con gli elementi che si ritrovano ingraneranno una bella retro...ma però con una quinta già inserita!!!!
Il Sig. Tremonti, questo fatto l'ha già fatto notare proprio settimana scorsa...si è fatto un mazzo per risanare i conti dell'Italia, e adesso che son al governo e non hanno ancora fattoniente, sembra che i conti magicamente torneranno perchè loro sono unti dal signore.
Ridicoli.

Ciao!

peppyy
12-07-2006, 09.46.47
CMQ Sugacanal ti tè sè un grandè ,stasera aperitivo sai cosa prendo un bel PRODINO :D :D :D

Pensier0
12-07-2006, 12.34.24
E vai con queste leggine as personam. Ma che Prodi abbia fatto un atto di donazione ai suoi figli prima di modificare la legge sulle successioni che ti dice?Chiunque è al governo fa prima il proprio interesse e poi quello dei cittadini.
.................................................. .................................................. ............
Per questo dico che gli italiani hanno sete di cazzate e ne bevono fon troppe....

A me nn risulta alcuna legge sulle successioni,almeno x ora (spero si sbrighino!) ma forse a te o a qualcuno che la pensa come te si :D
Vedi che l'economia in Italia è peggiorata in questi anni nn lo dice prodino ma tutti gli organismi internazionali,nn solo va male ma va peggio che in altri pasi d'europa.
Cmq lasciamo stare...ho già capito che mentre io cerco di stare alle notizie od ai fatti a te piace la propaganda. E su questo terreno te la dò vinta! ;)

Rinnovo solo l'invito...aspetta le prossime elezioni e nel frattempo rilassati :)

sugacanal
12-07-2006, 13.54.51
Rinnovo solo l'invito...aspetta le prossime elezioni e nel frattempo rilassati :)

Allora non dovro' aspettare molto.

peppyy
12-07-2006, 13.59.32
Allora non dovro' aspettare molto.
dù anni ,no sai è il tempo perchè gli maturi la pensione :D :D

sugacanal
18-07-2006, 09.14.09
E alla fine perfino Bertinotti capo massimo dei comunisti ha detto si al rifinanziamento della missione, perchè è piu' importante la stabilità del governo (ossiam mantenere la sedia sotto il c..o) piuttosto di rischiare la crisi e ritrovarsi Berlusconi a Palazzo Chigi.
Rizzo dei comunisti italiani ha detto che il governo Prodi non è diverso dal precedente. Percui alla fine ci troviamo la sinistra che tanto ha criticato l'operato del governo Berlusconi doversi adattare e mettere in atto quello che Berlusconi aveva iniziato.
Molto facile essere opposizione e sparare contro il governo su tutto quello che fa; adesso ci si rende conto di che cosa significa governare un paese.
Ma quelli che hanno votato per il ritiro immediato da tutte le missioni, che fanno ora che i loro rappresentanti al governo urlano nelle piazze una cosa e poi ne decidono un'altra?!?!?!

traderissimo
18-07-2006, 09.28.26
dù anni ,no sai è il tempo perchè gli maturi la pensione :D :D

Vero poi parlano ma le dicessero tutte

sugacanal
23-08-2006, 10.49.10
E rieccoci... Dunque in campagna elettorale la sinistra chiosava contro il governo Berlusconi per la missione in Iraq, per i nostri ragazzi che avevavo perso la vita e per quelli che la stavano rischiando con manifestazioni di piazza a favore del ritiro immediato da tutte le missioni (Iraq, Afghanistan ecc. ecc.). Ora colmo dei colmi l'Italia è pronta a mandare 3000 uomini in Libano e perfino potrebbe prendere il comando della missione, con regole di ingaggio che portano anche alla possibilità di sparare per difendersi, per disarmare l'avversario, regole giustissime.
Ma adesso i nostri ragazzi non rischiano la vita?
O solo per il fatto di essere sotto regole Onu si puo' morire per una giusta causa?
Le regole di ingaggio sono le stesse usate da chi è in missione in Iraq, ossia per portare la pace in un paese non serve la bandiera arcobaleno con scritto PACE, ma un buon contingente addestrato e pronto anche a sparare se necessario.
L'unica differenza è che questa volta la missione non l'ha decisa Berlusconi, tutto qua. Vediamo se ci sarà qualche manifestazione di pacifisti in piazza nei prossimi giorni.... oppure c'è differenza tra guerra e guerra?!?!:eek: :eek:

SAP
23-08-2006, 11.03.14
E rieccoci... Dunque in campagna elettorale la sinistra chiosava contro il governo Berlusconi per la missione in Iraq, per i nostri ragazzi che avevavo perso la vita e per quelli che la stavano rischiando con manifestazioni di piazza a favore del ritiro immediato da tutte le missioni (Iraq, Afghanistan ecc. ecc.). Ora colmo dei colmi l'Italia è pronta a mandare 3000 uomini in Libano e perfino potrebbe prendere il comando della missione, con regole di ingaggio che portano anche alla possibilità di sparare per difendersi, per disarmare l'avversario, regole giustissime.
Ma adesso i nostri ragazzi non rischiano la vita?
O solo per il fatto di essere sotto regole Onu si puo' morire per una giusta causa?
Le regole di ingaggio sono le stesse usate da chi è in missione in Iraq, ossia per portare la pace in un paese non serve la bandiera arcobaleno con scritto PACE, ma un buon contingente addestrato e pronto anche a sparare se necessario.
L'unica differenza è che questa volta la missione non l'ha decisa Berlusconi, tutto qua. Vediamo se ci sarà qualche manifestazione di pacifisti in piazza nei prossimi giorni.... oppure c'è differenza tra guerra e guerra?!?!:eek: :eek:

:mad: :mad: :mad: :mad: come si a non vederle ste cose....grande sugacanal essere daccordo con quello che hai scritto credo sia abbastanza semplice.:mad: :mad: :mad: :mad:

k.r.
23-08-2006, 11.53.29
E' scandaloso pure pensare che molti di coloro i quali gridavano 10/100/1000 Nassirya sono diventati mandanti convinti e straconvinti, gli stessi secondo i quali il dialogo deve prevalere alle armi.

Resta il fatto drammatico e aspicabile di una pace difficilmente raggiungibile.

Oreste1980
24-08-2006, 03.11.42
Premetto di non essere ne di destra e ne di sinistra in quanto ognuno di loro pensa a fare i loro interessi come prima cosa, e purtroppo il discorso vale sia a livello nazionale e sia a livello di ogni singolo paese.


La cosa grave è che a mio parere poche persone comprendono la politica, soprattutto l'aspetto economico; e in questo discorso sono molti i politici ignoranti in economia...

Deco comunque affermare che approvo in pieno ciò che ha detto Sugacanal: molti politici di sinistra sono riusciti ad accaparrarsi molti voti solo per il fatto di fargli credere che l'economia in Italia cresce pochissimo e meno degli altri paesi europei.


Ciò è verissimo, ma bisogna analizzare bene la situazione:

1)La crescita italiana, il pil, è stata positiva ma sotto il +1%

2)Molti paesi europei hanno avuto un maggior livello di crescita economica(pil) con una maggior crescita delle esportazioni e cosa importantissima con un livello maggiore di spesa per investimenti.

Ma bisogna valutare a favore del governo di Berlusconi:

1)Situazione economica mondiale difficile per i paesi più sviluppati, con la recessione americana in primis

2)Shock causato dal crollo dei mercati finanziari in tutti o quasi tutti imercati mondiali, e le perdite sono state considerevoli determinati dal crollo della new economy in partenza e successivamente da un eccesso di pessimismo su qualsiasi altro settore azionario(eccetto il petrolifero)

3)Apprezzamento notevole della valuta euro, che incide molto sul livello delle esportazioni europee.

4)Situazione delle infrastrutture italiane non buona e se non erro inferiore a quella degli altri paesi euro, pensate un treno che parte da Messina per raggiungere Ragusa impiega 8ore circa(fonte il mio libro di sistemi informativi geografici prof. De Vinenzo Domenico).

5)Shock determinato dal prezzo del petrolio che nell'arco degli ultimi 5 anni dal prezzo del crude in area 25 circa è salito alla fine del governo Berlusconi fino all'area 70circa con una crescita del +180%circa.


Purtroppo non è molta la gente che conosce tutto ciò.

Infine ammetto di approvare pienamente l'operato del Governo Prodi sulla lotta all'evasione fiscale e delle liberalizzazioni(....in Italia c'è un evasione fiscale pazzesca...), ma non sono daccordo su molte loro altre azioni/manovre.

Saluti.

Pensier0
24-08-2006, 08.38.17
Nonostante "l'effetto bradipo" mi faccia leggere queste discussioni col giusto distacco ed ironia... leggere che la "sola" differenza tra la guerra in cui il governo di destra ha mandato i ns soldati in Irak e la missione in Libano è la risoluzione ONU fa davvero cadere le braccia!
Forse nn è chiaro a tutti cosa rappresenta l'ONU,perciò consiglio a più di qualcuno di andarsi a leggere la nascita di questo organismo ed il suo statuto

Saluti estivi :)

SAP
24-08-2006, 08.42.05
Nonostante "l'effetto bradipo" mi faccia leggere queste discussioni col giusto distacco ed ironia... leggere che la "sola" differenza tra la guerra in cui il governo di destra ha mandato i ns soldati in Irak e la missione in Libano è la risoluzione ONU fa davvero cadere le braccia!
Forse nn è chiaro a tutti cosa rappresenta l'ONU,perciò consiglio a più di qualcuno di andarsi a leggere la nascita di questo organismo ed il suo statuto

Saluti estivi :)

fai riassuntino...:)

Pensier0
24-08-2006, 08.58.11
fai riassuntino...:)

Dai SAP nn mi far fare il professorino :p
Cmq l'ONU nacque x dirimere le controversie internazionali,è l'unico organismo dove tutti i paesi ed organizzazioni del mondo hanno rappresentanza.
Una risoluzione dell'ONU è,o dovrebbe essere,vincolante x tutti e la decisione di invio truppe x imporre la pace è una scelta che mira a risolvere i problemi e nn a crearne di altri (in contrapposizione a chi intende "importare civiltà o democrazia,inventando magari bugie su bugie e col risultato di moltiplicare terrorismo ed ingiustizie)

Un abbraccio SAP ;)

SAP
24-08-2006, 09.17.10
Dai SAP nn mi far fare il professorino :p
Cmq l'ONU nacque x dirimere le controversie internazionali,è l'unico organismo dove tutti i paesi ed organizzazioni del mondo hanno rappresentanza.
Una risoluzione dell'ONU è,o dovrebbe essere,vincolante x tutti e la decisione di invio truppe x imporre la pace è una scelta che mira a risolvere i problemi e nn a crearne di altri (in contrapposizione a chi intende "importare civiltà o democrazia,inventando magari bugie su bugie e col risultato di moltiplicare terrorismo ed ingiustizie)

Un abbraccio SAP ;)

te l'ho chiesto per pigrizia e poi tu sei molto sintetico e sai far afferrare i concetti con poco ;)

ti pongo delle domande:

1- sei sicuro che come organismo sia riconosciuto da tutti (Siria vuole chiudere le frontiere se arrivano i caschi blu)?
2- fino adesso ha funzionato (??) malissimo
3- come lo risolveranno il problema se nella risoluzione non ce nemmeno l'obbligo di rilasciare i soldati RAPITI (7 di luglio)e nemmeno il disarmo di una organizzazione terroristica (o ritenuta tale) ?

a presto e FAMME CAPI' :) :)

Pensier0
24-08-2006, 09.40.03
te l'ho chiesto per pigrizia e poi tu sei molto sintetico e sai far afferrare i concetti con poco ;)

ti pongo delle domande:

1- sei sicuro che come organismo sia riconosciuto da tutti (Siria vuole chiudere le frontiere se arrivano i caschi blu)?
2- fino adesso ha funzionato (??) malissimo
3- come lo risolveranno il problema se nella risoluzione non ce nemmeno l'obbligo di rilasciare i soldati RAPITI (7 di luglio)e nemmeno il disarmo di una organizzazione terroristica (o ritenuta tale) ?

a presto e FAMME CAPI' :) :)


Hai perfettamente ragione SAP!
L'ONU è farraginosa e spesso poco ascoltata ma purtroppo è l'unico organismo che garantisce un barlume di equità.
Al di fuori dell'ONU c'è solo la legge del più forte che oggi si chiama USA ma domani potrebbe essere la Cina e l'India...
come ti sentiresti a pensare ad un mondo dove i ns figli sono adulti e "decidono" le loro sorti i piccoli ma tanti cinesi??

SAP
24-08-2006, 09.44.30
Hai perfettamente ragione SAP!
L'ONU è farraginosa e spesso poco ascoltata ma purtroppo è l'unico organismo che garantisce un barlume di equità.
Al di fuori dell'ONU c'è solo la legge del più forte che oggi si chiama USA ma domani potrebbe essere la Cina e l'India...
come ti sentiresti a pensare ad un mondo dove i ns figli sono adulti e "decidono" le loro sorti i piccoli ma tanti cinesi??

gia Pensier0 gia....:(

dico solo mi dispiace che l'unica possibilita' al momento e' rappresentato da poca cosa.... SPEREM

saira
24-08-2006, 12.40.19
L'Onu finora ha prodotto più disastri che positività. Ma comunque c'è e ce lo teniamo.

La riflessione iniziale di Sugacanal è perfetta. :D

Pensier0
24-08-2006, 12.45.39
L'Onu finora ha prodotto più disastri che positività. Ma comunque c'è e ce lo teniamo.

La riflessione iniziale di Sugacanal è perfetta. :D


Nn so perchè ma nn avevo dubbi in proposito (dal tuo punto di vista) :D
Visto che si parla di incongruenze,mi spieghi x quale motivo la destra ora si fa tanti problemi sulla partecipazione in Libano mentre quando ha fatto un cenno Bush siamo corsi nonostante le bugie,i rischi e l'indeguatezza italiana?

stevetrade
24-08-2006, 20.39.19
premetto che sono tendenzialmente di centrosinistra,credo che ci sia del buono sia a sin. che a dx,come la corruzione ci sia un pò di qua e un pò di là,i problemi che ha l'Italia credo ci saranno ancora tra 30 anni(intanto l'Italia e il mondo saranno cambiati),che dire la destra cerca di fare gli interessi dell'imprenditoria,del commercio,la sinistra dovrebbe fare gli interessi della classe medio-bassa(operai,lavoro dipendente ,pensionati ,dico dovrebbe perchè mi sembra sia rimasto solo bertinotti)........poi la realtà e che il politico ha da sempre fatto gli affari suoi e poi quelli degli altri

sugacanal
25-08-2006, 13.06.03
Nn so perchè ma nn avevo dubbi in proposito (dal tuo punto di vista) :D
Visto che si parla di incongruenze,mi spieghi x quale motivo la destra ora si fa tanti problemi sulla partecipazione in Libano mentre quando ha fatto un cenno Bush siamo corsi nonostante le bugie,i rischi e l'indeguatezza italiana?

PensierO potrei farti la domanda al contrario e chiederti perchè la sinistra ha manifestato in piazza contro tutte le missioni volute dal centrodestra e ora è pronta a mandare i soldati in Libano.
La Casa delle Libertà ha solo chiesto regole di ingaggio atte a difendere le vite dei nostri militari, poi credo darà il suo consenso alla missione. Non si va a portare la pace con il cappellino con il marchio UN e la bandiera dell'arcobaleno. Si deve combattere per far rispettare la pace se necessario. Questo è quello che i pacifisti non capiscono. Nessuno a questo mondo ha mai ottenuto la pace senza combattere.
Ma vorrei vedere la faccia dei pacifisti nel dare il consenso alla missione, a quelli che volevano il ritiro immediato da tutte le missioni. Ora lo possono fare visto che sono al governo: Che aspettano?
Torno a ripetere: fare opposizione è una cosa, governare è tutt'altra.
Perfino Bertinotti una volta occupata la poltrona di presidente della Camera si è tranquillizato e ora fa da pacere, contenstato perfino dai suoi sostenitori.
La "sedia" cambia le persone..... anche quelle di idee piu' radicali

Pensier0
25-08-2006, 14.36.56
PensierO potrei farti la domanda al contrario e chiederti perchè la sinistra ha manifestato in piazza contro tutte le missioni volute dal centrodestra e ora è pronta a mandare i soldati in Libano.
La Casa delle Libertà ha solo chiesto regole di ingaggio atte a difendere le vite dei nostri militari, poi credo darà il suo consenso alla missione. Non si va a portare la pace con il cappellino con il marchio UN e la bandiera dell'arcobaleno. Si deve combattere per far rispettare la pace se necessario. Questo è quello che i pacifisti non capiscono. Nessuno a questo mondo ha mai ottenuto la pace senza combattere.
Ma vorrei vedere la faccia dei pacifisti nel dare il consenso alla missione, a quelli che volevano il ritiro immediato da tutte le missioni. Ora lo possono fare visto che sono al governo: Che aspettano?
Torno a ripetere: fare opposizione è una cosa, governare è tutt'altra.
Perfino Bertinotti una volta occupata la poltrona di presidente della Camera si è tranquillizato e ora fa da pacere, contenstato perfino dai suoi sostenitori.
La "sedia" cambia le persone..... anche quelle di idee piu' radicali


La mia domanda nasce proprio dalla tua considerazione di dove siano i pacifisti...
Sono d'accordo che la pace nn s'impone con la bandiere,ma neanche con le armi. La Pace nasce dalla capacità di ascoltare le ragioni altrui. Dal rispetto x la vita Umana. Dalla disponibilità a mettere da parte i propri interessi economici x trovare un punto che sia conveniente x tutti.
Dici cmq una cosa inesatta,in Afghanistan il csx ha dato fin dall'inizio la disponibità ed il voto in Parlamento.
Lo scandalo è solo l'Irak! E mi dispiace che persone sensate come te ancora nn ammettano l'errore di voler imporre ed esportare una pace impossibile,la malafede d'aver costruito prove inesistenti e detto bugie all'Assemblea Plenaria dell'ONU (davanti cioè all'Umanità intera)
Tutto ciò è inaccettabile x persone oneste intellettualmente.

sugacanal
25-08-2006, 16.11.16
La mia domanda nasce proprio dalla tua considerazione di dove siano i pacifisti...
Sono d'accordo che la pace nn s'impone con la bandiere,ma neanche con le armi. La Pace nasce dalla capacità di ascoltare le ragioni altrui. Dal rispetto x la vita Umana. Dalla disponibilità a mettere da parte i propri interessi economici x trovare un punto che sia conveniente x tutti.
Dici cmq una cosa inesatta,in Afghanistan il csx ha dato fin dall'inizio la disponibità ed il voto in Parlamento.
Lo scandalo è solo l'Irak! E mi dispiace che persone sensate come te ancora nn ammettano l'errore di voler imporre ed esportare una pace impossibile,la malafede d'aver costruito prove inesistenti e detto bugie all'Assemblea Plenaria dell'ONU (davanti cioè all'Umanità intera)
Tutto ciò è inaccettabile x persone oneste intellettualmente.

"La Pace nasce dalla capacità di ascoltare le ragioni altrui. Dal rispetto x la vita Umana. Dalla disponibilità a mettere da parte i propri interessi economici x trovare un punto che sia conveniente x tutti." Pensier0 sono belle parole queste, ma la realtà è un'altra. La guerra in Libano dura da una vita e nessuno ha mai ascoltato le ragioni altrui, ma ognuno i propri interessi di parte. Le guerre cominciano e si sviluppano proprio in disaccordo con quello che hai scritto. C'è poco da fare. Allora o si lascia che i due paesi si scannino finchè non resta in piedi nessuno, oppure ci si deve mettere d'accordo per mandare una forza comune e fare in modo perchè il conflitto cessi. Fare in modo significa se necessario usare le armi per far placare l'odio che vive da quelle parti.
Per quello che riguarda l'Irak:credo sia un discorso complesso, comunque provo a spiegarti quello che penso.
Io non approvo il teatrino che ha portato alla guerra in Irak. Bush avrebbe fatto prima a dire che 1) doveva finire quello che suo padre aveva lasciato a metà 10 anni prima 2) avere un dittatore in un paese islamico che ti controlla e ti minaccia l'esportazione di petrolio non fa piacere a nessuno, quindi meglio eliminarlo. Se ci mettiamo poi la possibilità di armi chimiche sempre state simpatiche a Saddam, ecco la guerra.
Saddam non è quel bonaccione che vediamo in tv durante il processo: ricordo che ha sterminato migliaia di curdi, usando pure gas tossici, e altre porcate che forse i media si sono scordati di farci sapere. Pero' questo non è sufficiente per scatenare una guerra, sono d'accordo con te.
Sicuramente l'Irak come l'Iran ha dato ospitalità a molti estremisti poi diventati terroristi con addestramento, armi ecc. ecc. e dopo l'11 settembre forse l'America ferita voleva far capire al mondo islamico che sarebbe stata in grado di colpire il terrorismo alle radici; l'unico errore che ha fatto Bush è stato quello di dichiarare la guerra finita non capendo che la guerra era ancora in atto. Infatti sono morti piu' soldati dopo la fine della guerra che non in guerra.
La pace non va imposta; pero' con un Saddam in meno forse ci sarà la possibilità che in quel paese i diritti e il rispetto per l'uomo non siano sempre messi sotto. Meno dittatori al mondo e meno fanatici porterebbero alla possibilità di piu' colloquio e si arriverebbe alla famosa pace senza guerra.

Pensier0
25-08-2006, 16.50.23
"La Pace nasce dalla capacità di ascoltare le ragioni altrui. Dal rispetto x la vita Umana. Dalla disponibilità a mettere da parte i propri interessi economici x trovare un punto che sia conveniente x tutti." Pensier0 sono belle parole queste, ma la realtà è un'altra. La guerra in Libano dura da una vita e nessuno ha mai ascoltato le ragioni altrui, ma ognuno i propri interessi di parte. Le guerre cominciano e si sviluppano proprio in disaccordo con quello che hai scritto. C'è poco da fare. Allora o si lascia che i due paesi si scannino finchè non resta in piedi nessuno, oppure ci si deve mettere d'accordo per mandare una forza comune e fare in modo perchè il conflitto cessi. Fare in modo significa se necessario usare le armi per far placare l'odio che vive da quelle parti.
Per quello che riguarda l'Irak:credo sia un discorso complesso, comunque provo a spiegarti quello che penso.
Io non approvo il teatrino che ha portato alla guerra in Irak. Bush avrebbe fatto prima a dire che 1) doveva finire quello che suo padre aveva lasciato a metà 10 anni prima 2) avere un dittatore in un paese islamico che ti controlla e ti minaccia l'esportazione di petrolio non fa piacere a nessuno, quindi meglio eliminarlo. Se ci mettiamo poi la possibilità di armi chimiche sempre state simpatiche a Saddam, ecco la guerra.
Saddam non è quel bonaccione che vediamo in tv durante il processo: ricordo che ha sterminato migliaia di curdi, usando pure gas tossici, e altre porcate che forse i media si sono scordati di farci sapere. Pero' questo non è sufficiente per scatenare una guerra, sono d'accordo con te.
Sicuramente l'Irak come l'Iran ha dato ospitalità a molti estremisti poi diventati terroristi con addestramento, armi ecc. ecc. e dopo l'11 settembre forse l'America ferita voleva far capire al mondo islamico che sarebbe stata in grado di colpire il terrorismo alle radici; l'unico errore che ha fatto Bush è stato quello di dichiarare la guerra finita non capendo che la guerra era ancora in atto. Infatti sono morti piu' soldati dopo la fine della guerra che non in guerra.
La pace non va imposta; pero' con un Saddam in meno forse ci sarà la possibilità che in quel paese i diritti e il rispetto per l'uomo non siano sempre messi sotto. Meno dittatori al mondo e meno fanatici porterebbero alla possibilità di piu' colloquio e si arriverebbe alla famosa pace senza guerra.


In pratica la guerra in Irak con le decine di migliaia di morti è quasi una questione familiare aperta tra i Bush e Saddam. Che cosa squallida!
Io credo che si possa iniziare a tracciare un profilo di quella guerra ed allora ti dico che un dittatore in meno,che però teneva a bada gli islamici,è cosa positiva ma ora si rischia di avere in quella zona un'altro Iran, cioè un altro paese islamico.
L'Irak nn finanziava i terroristi che anzi erano nemici giurati di Saddam,che aveva creato uno stato laico. L'unico motivo di quella guerra era l'intenzione di Saddam di usare l'euro come valuta x lo scambio di petrolio ed il controllo da parte dell'America del secondo produttore di petrolio.
Questi motivi sono fertilizzante di altre e più sanguinose guerre! Ecco quando ti dico di rispettare le posizioni altrui. Il governo precedente ha avallato queste ingiustizie,mandando soldati a morire x una causa che nn ci riguarda,ingiusta ed odiosa.
In ultimo il terrorismo dopo 5 anni è aumentato fino a fare di Bin Laden il salvatore delle masse islamiche. E' questo che si voleva? Chi sta guadagnando da tutto ciò?
Le mie sono parole è vero ma hanno alla base buonsenso e ricerca di soluzioni,la guerra nn ha risolto,come le mie parole,alcun problema ma in più hanno prodotto migliaia di vittime,dolore e ingiustizia oltre ad aver bruciato risorse e danni all'intero pianeta x miliardi di euro-dollari.

sugacanal
25-08-2006, 18.30.33
In pratica la guerra in Irak con le decine di migliaia di morti è quasi una questione familiare aperta tra i Bush e Saddam. Che cosa squallida!
Io credo che si possa iniziare a tracciare un profilo di quella guerra ed allora ti dico che un dittatore in meno,che però teneva a bada gli islamici,è cosa positiva ma ora si rischia di avere in quella zona un'altro Iran, cioè un altro paese islamico.
L'Irak nn finanziava i terroristi che anzi erano nemici giurati di Saddam,che aveva creato uno stato laico. L'unico motivo di quella guerra era l'intenzione di Saddam di usare l'euro come valuta x lo scambio di petrolio ed il controllo da parte dell'America del secondo produttore di petrolio.
Questi motivi sono fertilizzante di altre e più sanguinose guerre! Ecco quando ti dico di rispettare le posizioni altrui. Il governo precedente ha avallato queste ingiustizie,mandando soldati a morire x una causa che nn ci riguarda,ingiusta ed odiosa.
In ultimo il terrorismo dopo 5 anni è aumentato fino a fare di Bin Laden il salvatore delle masse islamiche. E' questo che si voleva? Chi sta guadagnando da tutto ciò?
Le mie sono parole è vero ma hanno alla base buonsenso e ricerca di soluzioni,la guerra nn ha risolto,come le mie parole,alcun problema ma in più hanno prodotto migliaia di vittime,dolore e ingiustizia oltre ad aver bruciato risorse e danni all'intero pianeta x miliardi di euro-dollari.

Pensier0, potremmo discutere per ore di quello che è il buonsenso, il tranquillo vivere, oppure l'odio, la rabbia ecc. ecc.
La storia non ci ha insegnato e non ci insegnerà nulla, ma purtroppo ne io ne te ne altre persone di buon senso potremmo mai cambiare il corso degli eventi.
Il mondo gira attorno ai soldi, al petrolio, al potere. Credo che nessuna guerra sia mai stata pianificata ed eseguita per nulla, solo per il benessere delle popolazioni conquistate. Gli islamici con gli attentati fanno quello che le crociate hanno fatto quando volevano cristianizzare il mondo.
Cambiano i tempi e i modi, ma la storia si ripete.
Ma adesso ci sono interessi piu' grandi.
Io non credo che ci sarà mai una pacifica convivenza al mondo, quindi dovremmo sempre assistere a qualche guerra giusta o ingusta che sia.
Comunque Iran e Nord Corea sono altri 2 stati che stanno mettendo sotto la diplomazia mondiale con continui tira e molla. Che succederà quando decideranno di proseguire per la loro strada sbattendosene delle risoluzioni Onu?

Oreste1980
26-08-2006, 05.01.28
DALLE GUERRE NON SONO MAI USCITI FUORI VINCITORI.

Se tutti seguissero la parola di Dio, il mondo sarebbe perfetto, ma come si sà l'uomo è molto debole ed è attratto dal potere, denaro ecc ecc.

k.r.
26-08-2006, 06.09.04
DALLE GUERRE NON SONO MAI USCITI FUORI VINCITORI.

Se tutti seguissero la parola di Dio, il mondo sarebbe perfetto, ma come si sà l'uomo è molto debole ed è attratto dal potere, denaro ecc ecc.

Mha, c'è concorrenza anche tra i vari dio e le loro varie e innumerevoli interpretazioni, quando si saranno accordati forse avremo le idee più chiare.

Oreste1980
27-08-2006, 03.46.49
La guerra è vietata in qualsiasi religione...ad esmpio nell'islam.

E' l'uomo che non ha capito nulla o se lo ha capito lo applica male....

Prova a pensare se tutti seguissero i comandamenti e capirai che anke la terra potrebbe essere un paradiso.

Oreste1980
27-08-2006, 03.49.41
Dimenticavo una terza opzione: lo ha capito ma non vuole applicarlo perchè poco emozionante e trova altro che crede migliore, più emozionante(denaro,potere, ecc).

GIUBBACCIA
27-08-2006, 06.56.41
Dimenticavo una terza opzione: lo ha capito ma non vuole applicarlo perchè poco emozionante e trova altro che crede migliore, più emozionante(denaro,potere, ecc).
L'uomo lo ha capito ,lo ha capito,ha capito che religione significa POTER essere fanatici,POTER essere potenti,POTER avere denaro.....fortunatamente non tutti.

Oreste1980
28-08-2006, 03.59.04
Giubaccia chi insegue ideali di potere, ricchezza e fanatismo non ha capito per niente il senso della religione e per quanto mi riguarda sono più che certo che tali persone subiranno la giusta punizione...

La religione non è uno strumento per avere tutto questo, ma per avere un paradiso terrestre se tutti la rispettassero.
Neanke il denaro avrebbe più la sua importanza.


Beh ora non prendetemi per un prete:eek:

traderino
28-08-2006, 05.18.09
Giubaccia chi insegue ideali di potere, ricchezza e fanatismo non ha capito per niente il senso della religione e per quanto mi riguarda sono più che certo che tali persone subiranno la giusta punizione...

La religione non è uno strumento per avere tutto questo, ma per avere un paradiso terrestre se tutti la rispettassero.
Neanke il denaro avrebbe più la sua importanza.


Beh ora non prendetemi per un prete:eek:
hai ragione Oreste ma come hai detto tu c'e' una "piccola" differenza tra la teoria e la pratica (e penso che questa ci sara' sempre purtroppo)

k.r.
28-08-2006, 05.44.11
Giubaccia chi insegue ideali di potere, ricchezza e fanatismo non ha capito per niente il senso della religione e per quanto mi riguarda sono più che certo che tali persone subiranno la giusta punizione...

La religione non è uno strumento per avere tutto questo, ma per avere un paradiso terrestre se tutti la rispettassero.
Neanke il denaro avrebbe più la sua importanza.


Beh ora non prendetemi per un prete:eek:

Importante è avere il controllo della gente, delle popolazioni, delle loro aspirazioni, dei loro problemi ecc....
Sia attraverso la religlione ieri o la politica oggi per noi.
I sondaggi un tempo li facevano in confessionale e la chiesa esercitava il controllo, oggi con il progresso si fanno in un altro modo.
La politica, in molti paesi, ha preso il soppravvento e tutti i loro rappresentanti affermano, come la chiesa ieri, di impegnarsi per il bene della gente.
Cambia il fine, per la chiesa è divino, mentre per il politico è più terreno e realistico sebbene spesso siano delle grandi fregature.
Meglio che vada a lavorare.

Oreste1980
28-08-2006, 17.31.09
A volte, soprattutto nel passato la chiesa ha commesso errori molto gravi, ma la chiesa è composta da uomini e come spesso accade le colpe degli uomini della chiesa ricadono su Dio che NON C'ENTRA PROPRIO NULLA.

k.r.
28-08-2006, 18.58.25
A volte, soprattutto nel passato la chiesa ha commesso errori molto gravi, ma la chiesa è composta da uomini e come spesso accade le colpe degli uomini della chiesa ricadono su Dio che NON C'ENTRA PROPRIO NULLA.

Questo concetto (probabilmente vaido) bisognerebbe spiegarlo ai vari santoni delle varie congregazioni, i quali durante le loro prediche, specialmente al venerdì e nel mondo islamico, diffondono sentimenti di estremo amore, uguaglianza, di pace e di solidarietà in special modo verso di noi.
Coloro che li ascoltano rappresentano il braccio, e fin da piccoli vengono educati ai migliori sentimenti.
Ovviamente non sono tutti, anzi saranno una minoranza , ma a scanso di equvoci diffido dei religiosi e delle religioni.

Oreste1980
30-08-2006, 03.20.52
Il terrorismo islamico non nasce dalla religione, bensì dall'odio verso le ingiustizie compiute dagli americani, la religione è solo una falsa giustificazione ma con questo non voglio giustificare i loro attentati anzi li condanno.
L'Islam è contro qualsiasi forma di guerra.

All'america le guerre servono per uscire fuori dalle recessioni...e a buon intenditore poche parole.

Essere contro alcuni religiosi è condivisibile, ma non genaralizzare troppo, esistono molti religiosi che nelle loro gesta hanno pienamente seguito la parola di Dio.
Sono fiero di credere in Dio, adoro la giustizia divina, la pace, l'amore, la fratellanza, l'uguaglianza, l'essere felici nel poco ed anke la sua misericordia che il segno più grande di grandezza.

Ti auguro una buona giornata.Saluti.

k.r.
30-08-2006, 08.05.23
Il terrorismo islamico non nasce dalla religione, bensì dall'odio verso le ingiustizie compiute dagli americani, la religione è solo una falsa giustificazione ma con questo non voglio giustificare i loro attentati anzi li condanno.
L'Islam è contro qualsiasi forma di guerra.

All'america le guerre servono per uscire fuori dalle recessioni...e a buon intenditore poche parole.

Essere contro alcuni religiosi è condivisibile, ma non genaralizzare troppo, esistono molti religiosi che nelle loro gesta hanno pienamente seguito la parola di Dio.
Sono fiero di credere in Dio, adoro la giustizia divina, la pace, l'amore, la fratellanza, l'uguaglianza, l'essere felici nel poco ed anke la sua misericordia che il segno più grande di grandezza.

Ti auguro una buona giornata.Saluti.

Noi facciamo accademia sulla base di tutto ciò che abbiamo a disposizione, ed è molto, testi vari, corano, profeti vari, ecc.... noi abbiamo capacità di sintesi e rifiutiamo a priori che è cattivo perchè non è vero, la scrittura xy non lo dice, e così via ... bla bla .....

Viverci, intendo per lunghi periodi e svolgere mansioni lavorative, vivere la gente e quello che è in quei posti non è la stessa cosa, (non voglio dilungarmi). l'america c'entra poco, o non più di tanto, tanto sappiamo che rappresenta il male del mondo in assoluto e tutti la odiano, tranne che auspicarne il loro modello di vita, praticamente invidiare silenziosamente tutto quello che sono e che fanno.
il petrolio, se lo vuoi lo paghi ai prezzi loro.
Forse si accorgono che finirà e dovranno ricavalcare i cammelli perchè nel frattempo (soldi ne hanno, son tutti fratelli ma non per aiutarsi, arni a parte), non hanno sviluppato nulla per la loro gente e per il loro progresso nel futuro immeddiato.
Così per curiosità, un mio collega si è trovato il figlio escluso e allontanato dai giochi con gli amichetti perchè ormai in età incompatibile con le pratiche di iniziazione, da lui logicamente non effettuate, e quindi non più ritenuto alla pari. 8/10 anni circa.
Comincian da piccoli.
Ne avrei tantissimi altri di esempi vissuti e ben più significativi, che certamente il corano ignora ma di certo ne facilita il comportamento.
Quì concludo e mi fermo, (vado sul personale e non mi piace) ho solo detto la mia senza allargarmi, grazie della chiacchierata, spero di fare al tua conoscenza alla cena e ci berremo sopra, almeno spero di esserci.

Con simpatia.

Oreste1980
30-08-2006, 15.43.15
k.r. l'islam è una religione molto particolare e molto dura per certi aspetti, ma ti assicuro che qualsiasi cosa ingiusta o orrore tu veda in quei paesi, le stesse cose(se non peggio) accadono quì dove c'è maggiore benessere.
Personalmente di ingiustizie ed orrori in Italia ne vedo a migliaia.

In ogni caso sono lieto di avre fatto una chiacchierata con te su di un tema molto interessante, anke se le nostre opinioni divergono.
Per quanto riguarda la cena, non credo che io possa venire, tra studi universitari(a settembre ho alcuni esami), tra tradate in borsa, ed altri impegni...mi resta davvero difficile.

Magari un'altra volta.Buona giornata;)