PDA

Visualizza versione completa : Indice Zew



Karin
16-01-2007, 10.16.48
Gennaio salito a -3,6 pt
precedente -19 pt
consensus -10 pt

quindi al si sopra delle attese

:)

Anubi04
16-01-2007, 10.40.53
con permesso principessa....


Borsa: allarme rosso sui rally delle small cap (MF)

MILANO (MF-DJ)--"Rialzi che sfiorano il 100% nel breve volgere di una decina di sedute, volumi record per i titoli piu' sottili e societa' che, sollecitate da una Consob sulle antenne dritte, dichiarano di non essere a conoscenza di operazioni o fatti tali da giustificare l'andamento del titolo in borsa".
E' quanto scrive oggi Mf spiegando che questo e' "lo scenario che sta caratterizzando le prime sedute del 2007, con l'exploit, apparentemente inspiegabile, di small & medium cap (segmenti Star e Standard) come Ciccolella, Fidia-Prima I., Montefibre, Fullsix, a fronte di un Mibtel in crescita dell'1,9% (+19% nell'intero 2006). E se per alcune quotate si tratta di un trend iniziato gia' nel 2006, altre hanno invece inaugurato il nuovo anno con un'inversione di tendenza. Movimento che ha generato i primi allarmi anche perche' spesso, quando partono i titolini, la solidita' e la tenuta dei rally di borsa vengono pregiudicate".

Anubi04
16-01-2007, 11.05.25
"La liberta' dall'intervento dello Stato, i diritti di proprieta' e la liberta' dalla corruzione sono relativamente deboli - si legge nell'analisi della realta' italiana - La spesa pubblica e le aliquote fiscali raggiungono livelli straordinariamente elevati al fine di finanziare un pervasivo stato assistenziale. Se raffrontata a quella di altri Paesi, la corruzione non e' particolarmente grave, ma e' elevata per un'economia avanzata. Il compito di garantire il rispetto delle normative pubbliche e delle sentenze giudiziarie viene ulteriormente ostacolato da un'amministrazione pubblica inefficiente".
Per Alberto Mingardi, direttore generale dell'Istituto Bruno Leoni, "la cosa grave e' che non c'e' nulla da segnalare: l'Index of Economic Freedom ci vede sostanzialmente galleggiare da anni, senza capacita' di trasformare le necessarie riforme da slogan elettorale in politica di governo. La posizione dell'Italia continua a scivolare, in classifica - al di la' degli aggiustamenti metodologici - sostanzialmente perche' il resto del mondo invece non resta al palo, e sa migliorare il proprio grado di liberta' economica e sa dunque mettersi in condizione di far crescere la propria prosperita'".