Discussione: Campari

Reply To Thread
Pagina 1 di 56 1 2 3 11 51 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 558
  1. Collapse Details
    Campari 
    #1
    Data registrazione
    27-08-2005
    Residenza
    torino
    Messaggi
    416
    perchè sale così in fretta?
    Rispondi citando
     

  2. Collapse Details
     
    #2
    flowtrader Guest
    era scesa anche tanto nel mese di settembre ...
    Rispondi citando
     

  3. Collapse Details
     
    #3
    Data registrazione
    15-11-2006
    Residenza
    italy
    Messaggi
    23,985
    Citazione Orginalmente inviato da nutella
    perchè sale così in fretta?
    Buone notizie dagli USA. Il gruppo Constellation Brands, società leader mondiale nella produzione di vino e alcolici, ha aperto in rialzo del 3% a Wall Street dopo aver comunicato un utile per azione nel trimestre di 33 cents, 2 in più delle attese, grazie al buon andamento delle vendite della birra Corona e del marchio di vodka Svedka.

    Il gruppo ha anche colto l'occasione per alzare le stime di utile dell'intero anno ad almeno 1,42 dollari per azione.

    La notizia è positiva perchè diminuisce i timori diffusi di un rallentamento dei consumi nel settore delle bevande e potrebbe favorire anche Campari.
    Rispondi citando
     

  4. Collapse Details
     
    #4
    Data registrazione
    18-06-2005
    Residenza
    Emilia Romagna
    Messaggi
    768
    Campari annuncia nuove acquisizioni in mercati emergenti strategici

    Milano, 19 dicembre 2008 - Campari ha siglato un accordo per l’acquisto del 99% circa del capitale della società ucraina CJSC "Odessa Plant of Sparkling Wines". Il business include un impianto per la produzione di sparkling wine e un portafoglio di brand, il principale dei quali è Odessa.

    Il prezzo per l’acquisizione del 99% circa del capitale è US$ 18,0 milioni (€ 12,6 milioni al tasso di cambio attuale). Il rimanente 1% del capitale sociale è posseduto da alcuni azionisti non facenti capo ai venditori. Il prezzo corrisponde a un multiplo di 7 volte l’EBITDA atteso per il 2009. Il closing dell’operazione è previsto per inizio 2009 e il corrispettivo sarà pagato in contanti.

    Con un volume totale di 11 milioni di bottiglie principalmente venduti in Ucraina, il portafoglio brand è composto di forti marchi nel mercato locale degli sparkling wine e l’offerta è caratterizzata da una buona differenziazione di prezzo. I brand, che godono di un notevole prestigio a livello nazionale, includono Odessa, Golden Duke e L’Odessika.

    L’acquisizione di Odessa è un’opportunità importante per Campari in quanto contribuisce a rafforzare la posizione del Gruppo nei mercati chiave dell’Europa orientale. In particolare, il mercato ucraino degli sparkling wine è il secondo più importante in Europa orientale dopo la Russia ed è caratterizzato da una forte crescita.

    Questa transazione segue le altre iniziative di sviluppo del business recentemente completate dal Gruppo in altri mercati emergenti strategici.

    Il 28 novembre 2008, Campari ha finalizzato l’acquisizione del 70% del capitale della società argentina Sabia S.A. per un valore di US$ 4,2 milioni (€ 3,3 milioni al tasso di cambio alla data della transazione), oltre a US$ 3,4 milioni (€ 2,7 milioni al tasso di cambio alla data della transazione) di debito finanziario. Il valore totale dell’operazione corrisponde a un multiplo di circa 8 volte l’EBITDA atteso nel 2009. Il business include un impianto produttivo e una piattaforma distributiva. Costituita nel 2006 da alcuni manager di Allied Domecq, Sabia gestisce un portafoglio di forti marchi internazionali e locali e rappresenta uno dei principali distributori di spirit e wine in Argentina. Questa transazione è un’opportunità strategica per il Gruppo Campari di espandere il proprio portafoglio e sfruttare le potenzialità del mercato argentino.

    Inoltre, come illustrato il 11 novembre 2008, Campari ha annunciato l’acquisizione del 100% della società messicana Destiladora San Nicolas, S.A. de C.V. per un valore di US$ 17,5 milioni (€ 13,7 milioni al tasso di cambio alla data della transazione), oltre a US$ 10 milioni (€ 7,8 milioni al tasso di cambio alla data della transazione) di debito finanziario. Inoltre, l’accordo prevede un earn-out basato sui volumi di vendita incrementali. Il valore totale dell’operazione corrisponde a un multiplo di circa 10 volte l’EBITDA atteso nel 2009, dopo le sinergie. Grazie a un accesso diretto al mercato messicano tramite una struttura produttiva e distributiva ben consolidata, questa acquisizione offre un significativo potenziale di sviluppo in Messico, un mercato in forte crescita per i premium spirit.

    Infine, come menzionato il 11 novembre 2008, Campari ha annunciato l’acquisizione di una partecipazione del 26% in Focus Brand Trading India Ltd., una neo-costituita joint venture controllata dal gruppo indiano Jubilant. L’obiettivo di questa operazione è diventare un operatore importante nel mercato wine e spirit in India, un business strategico per i premium brand internazionali.
    Rispondi citando
     

  5. Collapse Details
     
    #5
    Data registrazione
    18-06-2005
    Residenza
    Emilia Romagna
    Messaggi
    768
    Campari acquisisce Wild Turkey

    Di Pierpaolo Molinengo

    Il prezzo totale dell'acquisizione è US$ 575 milioni (€ 433 milioni al tasso di cambio corrente), che corrisponde a 9,7 volte il margine di contribuzione (ovvero il margine lordo dopo le spese per pubblicità e promozioni) e 12 volte il EBITDA atteso nei primi dodici mesi dopo il closing dell'operazione. Il closing dell'operazione, soggetta ad approvazione delle autorità antitrust, è previsto entro il 30 giugno 2009 e il corrispettivo sarà pagato in contanti.
    A seguito di questa acquisizione il business internazionale del Gruppo inciderà per quasi due terzi delle vendite.
    Bob Kunze-Concewitz, Chief Executive Officer: “Con Wild Turkey aggiungiamo un brand di rilevanza strategica al nostro portafoglio e rafforziamo ulteriormente la nostra offerta di premium spirit. Questa acquisizione segna un ulteriore rilevante passo avanti nella creazione di un player leader a livello globale nel settore spirit. E' un'opportunità unica di entrare nella categoria chiave del bourbon whiskey e di sfruttare il suo potenziale di crescita attraverso un brand leader a livello mondiale. L'operazione dimostra la nostra determinazione, in linea con la nostra strategia, di continuare a crescere nel mercato spirit negli Stati Uniti, caratterizzato da elevata redditività. Inoltre, espandiamo la nostra presenza in importanti mercati internazionali, come l'Australia, dove l'acquisizione crea i presupposti per la creazione di una nostra piattaforma distributiva, e il Giappone.”
    Questa transazione è la quarta acquisizione conclusa da Campari negli Stati Uniti, dopo SKYY Vodka (2002), Cabo Wabo (2007) e X-Rated (2007). Con Wild Turkey, l'importo totale investito la Campari in acquisizioni negli Stati Uniti sarà USD 1.1 miliardi (€ 0.9 miliardi). Questo testimonia, oltre all'approccio di lungo periodo della società, la solidità, la fortissima generazione di cassa e la forte struttura patrimoniale del Gruppo.
    Wild Turkey è un brand globale, con un volume totale di oltre 800.000 casse da nove litri vendute in oltre 60 mercati. Gli Stati Uniti rappresentano il mercato più importante, generando circa la metà delle vendite del brand; Australia e Giappone sono, rispettivamente, il secondo e il terzo mercato. Il brand gode di un trend di continua crescita nella sua categoria nei principali mercati geografici. L'American straight whiskey è una categoria dinamica di spirit, con i segmenti premium e super premium che trainano la crescita negli Stati Uniti e nei mercati internazionali.
    Inoltre, l'acquisizione include American Honey, un liquore a base di bourbon e miele, un lancio di successo nella categoria premium dei cordial negli Stati Uniti e una importante opportunità di crescita.
    Wild Turkey ha un'immagine di brand unico, costruita sui valori di autenticità, gusto e aroma distintivi e un posizionamento di brand genuino e senza compromessi. Grazie a queste caratteristiche il brand si posiziona nel segmento premium a livello mondiale. Wild Turkey ha tutte le qualità - autenticità, posizionamento premium, storia - per sfruttare con successo le potenzialità di crescita della sua categoria e del mercato.
    La transazione sarà finanziata attraverso linee di credito sottoscritte da quattro importanti banche: Bank of America, BNP Paribas, Calyon e Intesa San Paolo. Consulenti legali sono Morrison & Foerster per la transazione ed Allen & Overy per il finanziamento.
    Rispondi citando
     

  6. Collapse Details
     
    #6
    Data registrazione
    15-11-2006
    Residenza
    italy
    Messaggi
    23,985
    Citazione Orginalmente inviato da mgaruti
    Campari acquisisce Wild Turkey

    Di Pierpaolo Molinengo

    Il prezzo totale dell'acquisizione è US$ 575 milioni (€ 433 milioni al tasso di cambio corrente), che corrisponde a 9,7 volte il margine di contribuzione (ovvero il margine lordo dopo le spese per pubblicità e promozioni) e 12 volte il EBITDA atteso nei primi dodici mesi dopo il closing dell'operazione. Il closing dell'operazione, soggetta ad approvazione delle autorità antitrust, è previsto entro il 30 giugno 2009 e il corrispettivo sarà pagato in contanti.
    A seguito di questa acquisizione il business internazionale del Gruppo inciderà per quasi due terzi delle vendite.
    Bob Kunze-Concewitz, Chief Executive Officer: “Con Wild Turkey aggiungiamo un brand di rilevanza strategica al nostro portafoglio e rafforziamo ulteriormente la nostra offerta di premium spirit. Questa acquisizione segna un ulteriore rilevante passo avanti nella creazione di un player leader a livello globale nel settore spirit. E' un'opportunità unica di entrare nella categoria chiave del bourbon whiskey e di sfruttare il suo potenziale di crescita attraverso un brand leader a livello mondiale. L'operazione dimostra la nostra determinazione, in linea con la nostra strategia, di continuare a crescere nel mercato spirit negli Stati Uniti, caratterizzato da elevata redditività. Inoltre, espandiamo la nostra presenza in importanti mercati internazionali, come l'Australia, dove l'acquisizione crea i presupposti per la creazione di una nostra piattaforma distributiva, e il Giappone.”
    Questa transazione è la quarta acquisizione conclusa da Campari negli Stati Uniti, dopo SKYY Vodka (2002), Cabo Wabo (2007) e X-Rated (2007). Con Wild Turkey, l'importo totale investito la Campari in acquisizioni negli Stati Uniti sarà USD 1.1 miliardi (€ 0.9 miliardi). Questo testimonia, oltre all'approccio di lungo periodo della società, la solidità, la fortissima generazione di cassa e la forte struttura patrimoniale del Gruppo.
    Wild Turkey è un brand globale, con un volume totale di oltre 800.000 casse da nove litri vendute in oltre 60 mercati. Gli Stati Uniti rappresentano il mercato più importante, generando circa la metà delle vendite del brand; Australia e Giappone sono, rispettivamente, il secondo e il terzo mercato. Il brand gode di un trend di continua crescita nella sua categoria nei principali mercati geografici. L'American straight whiskey è una categoria dinamica di spirit, con i segmenti premium e super premium che trainano la crescita negli Stati Uniti e nei mercati internazionali.
    Inoltre, l'acquisizione include American Honey, un liquore a base di bourbon e miele, un lancio di successo nella categoria premium dei cordial negli Stati Uniti e una importante opportunità di crescita.
    Wild Turkey ha un'immagine di brand unico, costruita sui valori di autenticità, gusto e aroma distintivi e un posizionamento di brand genuino e senza compromessi. Grazie a queste caratteristiche il brand si posiziona nel segmento premium a livello mondiale. Wild Turkey ha tutte le qualità - autenticità, posizionamento premium, storia - per sfruttare con successo le potenzialità di crescita della sua categoria e del mercato.
    La transazione sarà finanziata attraverso linee di credito sottoscritte da quattro importanti banche: Bank of America, BNP Paribas, Calyon e Intesa San Paolo. Consulenti legali sono Morrison & Foerster per la transazione ed Allen & Overy per il finanziamento.
    BERE X DIMENTICARE......
    Rispondi citando
     

  7. Collapse Details
     
    #7
    Data registrazione
    08-10-2008
    Residenza
    ma che ve frega ?
    Messaggi
    5,432
    Idem come CIR.
    Divergenze RSI e MACD
    Rispondi citando
     

  8. Collapse Details
     
    #8
    Data registrazione
    04-11-2008
    Messaggi
    454
    questo per me e' uno dei titoli migliori del listino... non delude mai!!
    Rispondi citando
     

  9. Collapse Details
     
    #9
    Data registrazione
    18-06-2005
    Messaggi
    9,352
    ciao

    >questo per me e' uno dei titoli migliori del listino... non delude mai!!

    rottura dei massimi di periodo con volumi sostenuti già alle 11 del mattino...
    se non fa retromarcia in chiusura, è un gran bel segnale grafico

    ciao
    gbellelli
    Rispondi citando
     

  10. Collapse Details
     
    #10
    Data registrazione
    15-11-2006
    Residenza
    italy
    Messaggi
    23,985
    Citazione Orginalmente inviato da gbellelli
    ciao

    >questo per me e' uno dei titoli migliori del listino... non delude mai!!

    rottura dei massimi di periodo con volumi sostenuti già alle 11 del mattino...
    se non fa retromarcia in chiusura, è un gran bel segnale grafico

    ciao
    gbellelli
    ..e aggiugici un ottima trimestrale...
    Rispondi citando
     

Regole di scrittura

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
Ricerca personalizzata
Powered by