Reply To Thread
Pagina 1 di 7 1 2 3 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 64
  1. Collapse Details
    Evasione fiscale, solo il 7% viene recuperato 
    #1
    Data registrazione
    19-06-2005
    Messaggi
    10,422
    Il fisco incassa di più dall'evasione fiscale ma, rispetto all'ammontare scoperto, la maggior parte dei soldi restano non riscossi. Lo dice la Corte dei Conti, secondo la quale "appena il 7,37% del carico netto erariale", cioè dell'evasione scoperta e iscritta a ruolo per essere richiesta, riesce effettivamente ad essere recuperata. Il 92,63% delle somme iscritte a ruolo, invece, non viene riscosso. I giudici amministrativi sottolineano comunque i miglioramenti registrati: solo il 4,38% delle imposte contestate riusciva ad essere effettivamente recuperato fino al 2006. Migliore, invece, è il risultato degli incassi relativi all'evasione "previdenziale": la percentuale di recupero era del 21,21% nel 2006 ed è salita al 22,95% del 2007.
    Per sapere cosa comprano e vendono le "MANI FORTI" usa BIG SHORT HUNTER http://www.bigshorthunter.it/

    Per ricevere ogni mattina un SMS/Email che indica l'azione italiana da acquistare http://www.sostrader.it/sostrader/primetimetrading.cfm

    Per conoscere ogni giorno i titoli da comprare e vendere puoi consultare i segnali della rubrica Buy&Sell su www.sostrader.it
    Per maggiori info: info@sostrader.it Tel. 081.7803598 Skype: helpdesk.sostrader
    Puoi seguirci anche su:
    Facebook: http://www.facebook.com/pages/Sos-tr...37451933612984
    Twitter: www.twitter.com/pdilor
    YouTube: http://www.youtube.com/user/pdilore
    TELEGRAM https://telegram.me/sostrader

    Rispondi citando
     

  2. Collapse Details
     
    #2
    Data registrazione
    23-08-2005
    Residenza
    Legnano (mi)
    Messaggi
    9,150
    Siamo certi che esista veramente tutta questa evasione fiscale e che non sia solo un pretesto di lor signori per nascondere le loro malefatte ?Fanno alla svelta ad emettere cartelle esatoriali di imposte evase ,che poi dopo i vari gradi di giudizio finiscono archiviate in quanto l'evasione non sussiste .
    TROPPA GENTE VIVE ALLE SPALLE DI CHI LAVORA è ORA DI FINIRLA ,NON PERMETTERGLIELO
    Rispondi citando
     

  3. Collapse Details
     
    #3
    Data registrazione
    20-06-2005
    Messaggi
    149
    Sopratutto siamo certi che lo stato , se pure fosse vera l'evasione, voglia davvero combatterla ?

    A parole si fa tutto ma io sono convinto che non esiste la vera volontà di debellare l'evasione al 100%.

    E quando leggiamo le periodiche notizie in merito la ritengo una presa per i fondelli al popolo e ci fanno la loro figura di m.... perchè dicono di combattere l'evasione e poi , sono decenni , dimostrano la loro alta incapacità (ma NON lo vogliono) a farlo.

    Non ci vuole molto a creare strumenti di controllo anche utilizzando gli oltre 50 milioni di finanzieri esistenti, cioè noi cittadini.

    La loro idiozia per esempio arriva ad autorizzare per legge alcune categorie ad evadere.

    Esempio: detrazione per spese funebri, sono tanto incapaci e stupidi da mettere la detrazione in cifra assoluta, mi pare 1.500 euro. Ora a parte che è una cifra insufficiente a tale triste scopo, ma quando l'omino delle pompe funebri ti guarda con un sorriso e dice : "Guardi che lei non puo' detrarre piu' di 1.500" e NON FA LA FATTURA PER LA SPESA REALE ma per moooolto meno, ha messo in tasca il resto alla faccia delle leggi, anzi benedetto dal limite della cifra fissa, (so bene che dobbiamo pretendere la fattura intera ma... ) .

    Ma se i legislatori avessero SAPUTO FARE I CALCOLI mettendo tale detrazione IN PERCENTUALE sulla spesa vera anche con un tetto max , chiunque è piu' incentivato a pretendere la fattura reale

    Caro Stato se tu mi dai "qualche incentivo" concedendomi piuuuuu' detrazioni , io ogni anno ti porto MIGLIAIA di scontrini, fatture e affini, cosi saprai quanto guadagna il mio meccanico, il mio salumiere, il mio idraulico, e tutti gli altri negozi e artigiani a cui ci rivogliamo , o no ?
    Rispondi citando
     

  4. Collapse Details
     
    #4
    sugacanal Guest
    Roma, 18 ago. (Adnkronos/Ign) - Più di 5 miliardi di euro di evasione tra redditi nascosti e iva non pagata al fisco in operazioni all'estero. A tanto ammonta la cifra recuperata nelle oltre 5.690 indagini, verifiche e controlli effettuati dalla Guardia di Finanza dall'inizio dell'anno contro l'evasione, le frodi fiscali di rilievo internazionale e i trasferimenti illeciti di capitale oltre confine.
    Si tratta di 3,3 miliardi di redditi evasi in operazioni all'estero e di 1, 8 miliardi di Iva non pagata al fisco attraverso triangolazioni commerciali, società cartiere e fatture per operazioni inesistenti. Una serie di truffe che hanno portato alla denuncia di 3.557 persone, pari al 17% in più dello scorso anno.
    Dei 3,3 miliardi di euro, oltre 600 milioni sono stati trovati a soggetti e imprese che, per sfuggire al fisco, avevano falsamente localizzato la propria residenza o la sede della propria attività all'estero, mentre 1,1 miliardi di euro è stato scovato nelle transazioni e nelle operazioni finanziarie con i paradisi fiscali ed altri 1,6 miliardi nelle stabili organizzazioni di imprese estere operanti in Italia non dichiarando nulla al fisco.
    "Si tratta di valori in linea con i risultati del corrispondente periodo del 2008, - si legge in una nota del comando general e della Gdf - che si è chiuso in questi settori con i risultati più alti di sempre".
    Arriva a 396 milioni di euro, già superiore a tutto il 2008, l'ammontare dei titoli e della valuta sequestrati in occasione dei controlli sui movimenti di capitale effettuati al confine in collaborazione con l'Agenzia delle Dogane, che hanno altresì permesso di verbalizzare 1.185 soggetti sorpresi a portare al seguito denaro o titoli per valori superiori a 10.000 euro all'atto dell'attraversamento della frontiera.
    Rispondi citando
     

  5. Collapse Details
     
    #5
    Data registrazione
    19-09-2007
    Residenza
    Legnano
    Messaggi
    1,269
    Posso raccontarvi una mia storia?

    Preventivo dentista: 9700€ (con fattura), 7000€ senza.
    Ha fatto bene i suoi conti: 9700-22% (detrazione tasse) = 7566
    Con 7000€ risparmio ben (!) 566€ e lui evade per 7000€
    Mica male no (per lui)?
    Io, purtroppo, sono da sempre lavoratore dipendente... non riesco ad evadere una lira!

    inutile dire che sto cercando dentisti all'estero. Anzi... se qualcuno ne conosce qualcuno mi puo' dare dritte?
    Per intanto sto aspettando di contattare questi per farmi fare il preventivo online: www.dentalgroup.it
    Rispondi citando
     

  6. Collapse Details
     
    #6
    sugacanal Guest
    Citazione Orginalmente inviato da alderix
    Posso raccontarvi una mia storia?

    Preventivo dentista: 9700€ (con fattura), 7000€ senza.
    Ha fatto bene i suoi conti: 9700-22% (detrazione tasse) = 7566
    Con 7000€ risparmio ben (!) 566€ e lui evade per 7000€
    Mica male no (per lui)?
    Io, purtroppo, sono da sempre lavoratore dipendente... non riesco ad evadere una lira!

    inutile dire che sto cercando dentisti all'estero. Anzi... se qualcuno ne conosce qualcuno mi puo' dare dritte?
    Per intanto sto aspettando di contattare questi per farmi fare il preventivo online: www.dentalgroup.it
    Perchè prendertela solo con i dentisti??
    Lo fanno tutti quelli che possono e spesso siamo noi utenti finali a chiedere il conto senza fattura perchè abbiamo un risparmio immediato. E' il sistema mentale italiano da riformare; oppure passare alla mia idea di trasformare anche il dipendente in un imprenditore di se stesso, dandogli la busta paga al lordo di tutto, costringendolo ad aprirsi una partita iva e costringendolo ad informarsi di piu' su come si versano le tasse allo Stato, si pagano i contributi, ci si sistema a livello pensionistico. Un po' piu' complicato del solo vedersi accreditare lo stipendio sul conto, o sbaglio?
    Rispondi citando
     

  7. Collapse Details
     
    #7
    Data registrazione
    19-09-2007
    Residenza
    Legnano
    Messaggi
    1,269
    Citazione Orginalmente inviato da sugacanal
    Perchè prendertela solo con i dentisti??
    Lo fanno tutti quelli che possono e spesso siamo noi utenti finali a chiedere il conto senza fattura perchè abbiamo un risparmio immediato. E' il sistema mentale italiano da riformare; oppure passare alla mia idea di trasformare anche il dipendente in un imprenditore di se stesso, dandogli la busta paga al lordo di tutto, costringendolo ad aprirsi una partita iva e costringendolo ad informarsi di piu' su come si versano le tasse allo Stato, si pagano i contributi, ci si sistema a livello pensionistico. Un po' piu' complicato del solo vedersi accreditare lo stipendio sul conto, o sbaglio?
    Basterebbe controllare quante macchine hanno, quante case e quante barche...
    poi vedere quanto denunciano l'anno e sbatterli in galera, perche' se hanno quel tenore di vita vuol dire che rubano. A quel punto, dopo 1 mese, chiedere se preferiscono rimanere dentro o "regalare2 tutto allo stato tranne la prima casa.
    Certo che con i condoni per i rientri dei capitali, la depenalizzazione del falso in bilancio ecc. ecc. i coglioni sono quelli come me, non loro!
    Rispondi citando
     

  8. Collapse Details
     
    #8
    Data registrazione
    26-11-2008
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    9,515
    Il piano anti evasione iniziato dalla Guardia di Finanza lo scorso maggio,comincia dare i primi risultati soddisfacenti
    Sono stati effettuati 14632 rilevamenti,nei riguardi di 959 possessori di yacht e di altri natanti di notevole valore,
    nonchè nei confronti di 13673 soggetti trovati alla guida di auto di lusso
    Di questi sono stati selezionati quelli a più alto rischio di evasione,cioè a coloro i quali è stata riscontrata una sproporzione
    fra i beni posseduti e i redditi dichiarati in misura superiore a 100 mila Euro
    Nei confronti di questi soggetti,partiranno a settembre i primi approfondimenti ispettivi,
    in vista dell'inoltro di specifiche segnalazioni all'Agenzia delle Entrate per l'applicazione del redditometro,
    ovvero dell'avvio di verifiche fiscali nei casi di fittizie intestazioni di comodo
    Rispondi citando
     

  9. Collapse Details
     
    #9
    Data registrazione
    26-11-2008
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    9,515
    Capri,20 agosto-Manifestazione Fisco Tour 2009,organizzata da Contribuenti.it,
    Associazione Contribuenti Italiani e Lo Sportello del Contribuente,che rilevano costantemente il fenomeno dell'evasione fiscale in Italia
    Secondo uno studio elaborato su dati provvisori del Ministero delle Finanze che fa riferimento all'anno d'imposta 2007,
    è emerso che un italiano su due dichiara al Fisco un reddito inferiore ai 15000€ contro lo 0,2% che ne dichiara più di 200 mila
    Nello stesso periodo venivano immatricolate 146000 autovetture tra fuoristrada ed auto di lusso e rilasciate 23000 patenti nautiche
    Rispondi citando
     

  10. Collapse Details
     
    #10
    Data registrazione
    26-11-2008
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    9,515
    Dal 1° luglio di quest'anno al giorno di Ferragosto,la Guardia di Finanza ha eseguito lungo la costa italiana oltre 1000 verifiche e controlli,
    contro l'evasione fiscale e l'economia sommersa nei confronti delle attività tipiche della stagione estiva:
    alberghi e affittacamere(256),ristoranti e pizzerie(237),bar e gelaterie(204),stabilimenti balneari(181),
    villaggi turistici(47),campeggi(26),discoteche e locali da ballo(24)
    Ben 44 di queste attività,pur operando alla luce del sole,erano evasori totali,vale a dire soggetti completamente sconosciuti al Fisco,
    non avendo mai presentato alcuna dichiarazione dei redditi
    Si tratta di 15 alberghi,5 affittacamere,11 tra ristoranti e pizzerie,10 bar,3 stabilimenti balneari
    Sono stati individuati in Campania(18),Lazio(8),Toscana(7),Sicilia(6),Marche (3),Emilia Romagna(2),
    per un'evasione complessiva pari a circa 36mln€ di redditi non dichiarati e circa 13mln€ di IVA evasa
    Fra i casi più singolari quello di tre stabilimenti balneari abusivi scoperti sul litorale di Nettuno,
    che oltre ad operare in evasione d'imposta,occupavano illegalmente un'area demaniale di 1800mq.,
    proponendo un affitto mensile di un ombrellone e lettino al prezzo assolutamente concorrenziale di 70€ rispetto agli stabilimenti regolari
    e sottraendo diversi clienti a questi ultimi
    Sono stati 1563 i casi di mancata emissione di scontrino o ricevuta fiscale e 41 i lavoratori irregolari individuati
    Rispondi citando
     

Regole di scrittura

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
Ricerca personalizzata
Powered by