Discussione: UK abbiamo un problema

Reply To Thread
Pagina 1 di 9 1 2 3 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 87
  1. Collapse Details
    UK abbiamo un problema 
    #1
    Data registrazione
    02-02-2006
    Residenza
    VICENZA
    Messaggi
    3,162
    Sua Maestà la Regina Elisabetta, con un rating di affidabilità pari ancora alla tripla A ( AAA) però con rischio di revisione al ribasso (meriterebbe tutt’altro fuorché la tripla A!!!) credo abbia i suoi bei pensieri che la tormentano in questo periodo. Crisi banche
    Ed è soprattutto il sistema bancario inglese a portarle delle preoccupazioni, paese dove la crisi economica si sta facendo aprticolarmente sentire. Senza dubbio, alcuni lettori del blog che scrivono spesso direttamente da Gran Bretagna ed Irlanda, potranno testimoniare nei commenti su questa situazione.

    I dati usciti in queste ultime ore sono da paura.

    Panoramica
    HBOS: La banca inglese, acquistata da Lloyds Banking Group, ha chiuso il 2008 con una perdita pari a 7,5 mld di sterline (circa 8,4 mld di euro), che si raffronta con un utile di 4,05 mld di sterline del 2007.

    LLOYDS a sua ha archiviato l’esercizio 2008 con un utile di 819 mln di sterline, contro i 3,29 mld di sterline del 2007. Le perdite da svalutazioni sono cresciute del 68% a 3,01 mld di sterline. Il core Tier 1 è risultato pari a 6,4%, mentre il Tier 1 a 9,8%.

    HSBC: il colosso inglese non chè la più grande banca europea per capitalizzazione ha chiuso il 2008 con un utile in contrazione del 70% a 5,7 mld di dollari, rispetto ai 19,1 mld del precedente esercizio. A fronte di tale risultato, HSBC ha varato un aumento di capitale da 17,7 mld di dollari (12,5 mld di sterline), offendo 5 nuove azioni a 2,54 sterline ciascuna ogni 12 azioni già possedute; l’operazione permetterebbe di rafforzare ulteriormente la struttura patrimoniale portando il Core Tier 1 all’8,5% e il Tier1 al 9,8%.
    Per farla breve, il sistema bancario fa acqua da tute le parti. Ma c’è di più.

    Bradford & Bingley
    Chi di voi si ricorda di questa banca, nazionalizzata tanto tempo fa proprio dal Governo Inglese chiamata Bradford & Bingley?

    Bene, sappiate che il Governo Inglese ha dichiarato che le obbligazioni emesse appunto da Bradford & Bingley, con la subordinazione Lower Tier 2 (che non è assolutamente la peggiore) non pagheranno la cedola. E per i titoli Lower Tier 2 questa non è una cosa prevista. La decisione di non pagare è stata poi parzialmente ritrattata dicendo che non si tratta di una decisione di !”non pagare” ma solo di un rinvio. Situazione comunque non prevista COMUNQUE per i titoli Lower Tier 2.

    Vi rendete conto l’effetto che può faer una notizia del genere sul mercato delle obbligazioni? Vuol dire che il governo inglese si è permesso di fare…un po’ quello che vuole. Sarà mica una necessità, legata al fatto che iniziano a mancare dalle casseforti le sterline necessarie per pagare il debito? State pur certi che se così fosse, non lo sapremo mai, se non a fatti accaduti…

    Guerra per le strade?
    Chiudo con questa ultima curiosità che sa molto di gossip, ma ve la voglio scrivere, a prova del fatto che alla fine, la storia si ripete. Molto spesso nel blog si scrive a proposito del fatto che in passato, quando si è assistito a crolli verticali del mercato (come insomma sta succedendo ora), ci sono sempre state delle guerre.

    La notizia arriva da due giornali inglesi: il Sunday Express e il Daily Star Sunday.

    Sembra che i servizi segreti inglesi e le autorità britanniche siano in massima allerta per una possibile stagione calda di proteste e scontri violenti innescati dalla crisi economica presente nel Regno Unito. Il tutto pilotato da gruppi di estremisti di destra e sinistra. Si teme per un ritorno violentissimo della xenofobia e dell’ostilità nei confronti degli stranieri che lavorano in Gran Bretagna. Fonte della notizia: Bloomberg.

    da:intermarketandmore
    Rispondi citando
     

  2. Collapse Details
     
    #2
    Data registrazione
    29-03-2008
    Messaggi
    2,488
    Solo in Gran Bretagna!!!
    Perchè le ronde approvate dal governo non ti ricordano le associazioni delle camicie nere di lontana memoria...tra un po ci troveremo una nuova marcia su Roma.

    Ave Cesare

    ahaha voglio vedere se Bossi passa il Rubicone
    Rispondi citando
     

  3. Collapse Details
     
    #3
    Data registrazione
    28-11-2005
    Residenza
    mtwapa
    Messaggi
    3,746
    Citazione Orginalmente inviato da cybersky
    Solo in Gran Bretagna!!!
    Perchè le ronde approvate dal governo non ti ricordano le associazioni delle camicie nere di lontana memoria...tra un po ci troveremo una nuova marcia su Roma.

    Ave Cesare

    ahaha voglio vedere se Bossi passa il Rubicone
    Rubicone!!!!!!!!!!!!!!!???????????????????
    gia' Africa
    Pallacanestro Cantu'...forza ragazzi nothing is impossible
    Rispondi citando
     

  4. Collapse Details
     
    #4
    Data registrazione
    26-11-2008
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    9,515
    Oggi la Bank of England ha portato i tassi allo 0,50%,minimo storico
    Non solo:entro 90 giorni verrà attuata l'operazione"quantitative easing".
    In pratica verranno acquistati asset(finanziati con emissione di riserve)per 75 mld £.
    Principalmente titoli di stato a medio e lungo termine
    Anche Trichet si allinea...
    Rispondi citando
     

  5. Collapse Details
     
    #5
    Data registrazione
    02-02-2006
    Residenza
    VICENZA
    Messaggi
    3,162
    L'asta dei titoli di stato inglesi a 10 anni i Gilt è mezza fallita oggi, la domanda era inferiore all'offerta e questo ha mandato a picco anche i treasury bond USA e ha fatto scendere (ma solo poco) i Bund

    ieri il dato di inflazione inglese era uscito a +3.4% e l'Inghilterra ha annunciato il 4 marzo che ora stampa moneta per compare Gilt e il mercato comincia a pensare che stia perdendo controllo della situazione

    con la sterlina scesa del 30 o 35%, la Banca di Inghilterra che stampa moneta per comprare debito pubblico (il quale sta salendo all'8% del PIL secondo il budget di Brown, senza contare le garanzie per 250 miliardi date alle banche che restano fuori bilancio) ora il mercato non compra i Gilt inglesi
    Rispondi citando
     

  6. Collapse Details
     
    #6
    Data registrazione
    26-11-2008
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    9,515
    Citazione Orginalmente inviato da uomoscarpia
    L'asta dei titoli di stato inglesi a 10 anni i Gilt è mezza fallita oggi, la domanda era inferiore all'offerta e questo ha mandato a picco anche i treasury bond USA e ha fatto scendere (ma solo poco) i Bund

    ieri il dato di inflazione inglese era uscito a +3.4% e l'Inghilterra ha annunciato il 4 marzo che ora stampa moneta per compare Gilt e il mercato comincia a pensare che stia perdendo controllo della situazione

    con la sterlina scesa del 30 o 35%, la Banca di Inghilterra che stampa moneta per comprare debito pubblico (il quale sta salendo all'8% del PIL secondo il budget di Brown, senza contare le garanzie per 250 miliardi date alle banche che restano fuori bilancio) ora il mercato non compra i Gilt inglesi
    Mi ricorda un certo piano Obama...
    e le sue conseguenze sul lungo termine...di cui non si parla
    Rispondi citando
     

  7. Collapse Details
     
    #7
    Data registrazione
    18-06-2005
    Residenza
    Emilia Romagna
    Messaggi
    768
    volevo modificare il titolo del 3d in: Uk abbiamo un problema (uno solo)??


    ma non ci sono riuscito
    Rispondi citando
     

  8. Collapse Details
     
    #8
    Data registrazione
    24-03-2009
    Messaggi
    22
    e chiaro che per i bancari essere ancora cauti..ed il problema inglse sembra un po quello di tutti...per non parlare poi dei tassi...
    Rispondi citando
     

  9. Collapse Details
     
    #9
    Data registrazione
    24-03-2009
    Messaggi
    22
    il piano obama....un tampone?forse piu un tampax che gli invstitori prnderanno..eheh
    Rispondi citando
     

  10. Collapse Details
     
    #10
    Data registrazione
    02-02-2006
    Residenza
    VICENZA
    Messaggi
    3,162
    Settore auto: in Gran Bretagna -30.5% di vendite a marzo
    In Gran Bretagna, secondo lo studio condotto da Smmt(associazione dei costruttori e concessionari) nel mese di marzo le vendite di auto hanno registrato un calo del 30.5%.
    Tali dati hanno condotto nuovamente l'associazione a sollecitare il governo a introdurre incentivi per risollevare il settore.
    Rispondi citando
     

Regole di scrittura

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
Ricerca personalizzata
Powered by