Discussione: Debito U.S.A.

Reply To Thread
Pagina 1 di 5 1 2 3 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 49
  1. Collapse Details
    Debito U.S.A. 
    #1
    Data registrazione
    25-02-2007
    Messaggi
    114
    Impressionante :

    http://www.usdebtclock.org/




    CRISI: DEBITO PUBBLICO USA SFONDA QUOTA 12.000 MILIARDI
    (AGI) - Washington, 18 nov. - La crisi economia ha inferto un durissimo colpo al debito pubblico statunitense che ha sfondato quota 12.000 miliardi di dollari. Secondo i dati diffusi dal Tesoro al 16 novembre 2009 il debito pubblico risultava pari a 12.031,30 miliardi di dollari, avvicinandosi cosi' al tetto dei 12.104 miliardi di dollari fissato dal Congresso come tetto superato il quale in teoria il governo dovrebbe sospendere le proprie attivita'. Gis
    Ultima modifica di DNGMRZ : 18-11-2009 alle ore 10.22.55
    Rispondi citando
     

  2. Collapse Details
     
    #2
    Data registrazione
    25-02-2007
    Messaggi
    114
    il contatore è indietro..... http://zfacts.com/p/461.html siamo a 12.118.482.000.000

    gli usa sono in default
    Rispondi citando
     

  3. Collapse Details
     
    #3
    Data registrazione
    25-02-2007
    Messaggi
    114
    Citazione Orginalmente inviato da DNGMRZ
    il contatore è indietro..... http://zfacts.com/p/461.html siamo a 12.118.482.000.000

    gli usa sono in default
    1 mese:

    – $ 12,245,551,522,219*

    12.153.000.000.000 x usdebtclock
    Rispondi citando
     

  4. Collapse Details
     
    #4
    Data registrazione
    08-10-2008
    Residenza
    ma che ve frega ?
    Messaggi
    5,432
    Usa: alzato tetto debito di 290 mld

    (ANSA) - NEW YORK, 24 DIC - Il Senato americano ha alzato di 290 miliardi di dollari a 12.394 miliardi di dollari il tetto del debito pubblico. Il via libera al fine di impedire che il governo possa incontrare limiti al finanziamento per il rilancio dell'economia. La misura, gia' approvata dalla Camera, ha ricevuto 60 voti a favore e 39 contrari. Nessun repubblicano ha votato l'aumento del tetto del debito.
    Rispondi citando
     

  5. Collapse Details
     
    #5
    Data registrazione
    25-02-2007
    Messaggi
    114
    Citazione Orginalmente inviato da DNGMRZ
    1 mese:

    – $ 12,245,551,522,219*

    12.153.000.000.000 x usdebtclock
    1 altro mese.

    - $ 12,388,807,299,540*

    12.316.517.000.000 x http://www.usdebtclock.org/
    Rispondi citando
     

  6. Collapse Details
     
    #6
    Data registrazione
    25-02-2007
    Messaggi
    114
    Citazione Orginalmente inviato da SMOKE
    Usa: alzato tetto debito di 290 mld

    (ANSA) - NEW YORK, 24 DIC - Il Senato americano ha alzato di 290 miliardi di dollari a 12.394 miliardi di dollari il tetto del debito pubblico. Il via libera al fine di impedire che il governo possa incontrare limiti al finanziamento per il rilancio dell'economia. La misura, gia' approvata dalla Camera, ha ricevuto 60 voti a favore e 39 contrari. Nessun repubblicano ha votato l'aumento del tetto del debito.
    arrivati anche i 12.394 http://zfacts.com/p/461.html

    ora che si fa?
    Rispondi citando
     

  7. Collapse Details
    Il Fallimento Degli Stati Uniti 
    #7
    Data registrazione
    25-02-2007
    Messaggi
    114
    E 'una di quelle faccende così incredibili che effettivamente ti fanno riflettere ... Entro i prossimi 12 mesi, il Tesoro degli Stati Uniti dovrà rifinanziare 2 mila miliardi dollari di debito a breve termine, senza contare il deficit supplementare, stimato a circa 1500 miliardi. Mettete i due numeri insieme e poi chiedetevi come possa il Tesoro prendere in prestito 3500 miliardi di dollari, in un solo anno. E' un importo pari a quasi il 30% del nostro (USA) intero PIL. E siamo l'economia più grande del mondo. Dove saranno reperiti i fondi?

    Ma come abbiamo fatto ad accumulare tanto debito a breve termine? Come la maggior parte delle istituzioni a debito troppo alto - mutuatari subprime, GM, Fannie, o GE - il Tesoro Usa ha cercato di minimizzare l'onere degli interessi prendendo prestiti a breve e quindi rinnovando i prestiti quando giungono a scadenza. Come dicono a Wall Street, "un debito dilazionato non si copre di muschio." Con ciò intendendo che, finché è possibile rilanciare il debito, non ci saranno problemi. Purtroppo, questo porta la gente ad assumersi sempre più debiti ... a durata sempre più breve ... a tassi di interesse sempre più bassi. Prima o poi, però, i creditori si svegliano e si chiedono che probabilità ci possono essere di essere rimborsati, ed è allora che cominciano i guai. I tassi di interesse salgono drammaticamente. I costi di finanziamento lievitano. La festa è finita. Il fallimento è vicino.

    Quando i governi falliscono si chiama "default". Gli speculatori sanno come prevedere con precisione quando un paese andrà in default. Due ben noti economisti - Alan Greenspan e Pablo Guidotti - hanno pubblicato la formula segreta in un documento accademico del 1999. La formula si chiama “regola di Greenspan-Guidotti”. La norma recita: al fine di evitare un default, i paesi dovrebbero mantenere riserve di valuta pari ad almeno il 100% delle loro scadenze a breve termine di debito estero. L'azienda più grande al mondo di gestione del denaro, la PIMCO, spiega la norma in questo modo: "Il valore di riferimento minimo di riserve pari ad almeno il 100% del debito estero a breve termine è nota come regola di Greenspan-Guidotti, concetto di adeguatezza della riserva che ha il maggior numero di seguaci e un sostegno empirico. "

    Il principio alla base della regola è semplice. Se non riesci a pagare tutti i tuoi debiti esteri nei prossimi 12 mesi, sei a un terribile rischio di credito. Gli speculatori stanno per prendere di mira i tuoi titoli e la valuta, il che rende impossibile rifinanziare i debiti. Il default è assicurato.

    Allora, come si colloca l'America sulla scala Greenspan-Guidotti? Si tratta di un default garantito. Gli Stati Uniti hanno oro, petrolio, e valuta estera a riserva. Hanno 8.133,5 tonnellate di oro (la riserva più grande del mondo). Più di 16 milioni di libbre. In dollari al valore corrente, sono circa 300 miliardi dollari. La riserva strategica di petrolio degli Stati Uniti ammonta a un totale di 725 milioni di barili. Al tasso attuale del dollaro, sono circa 58 miliardi di dollari. E secondo il Fondo monetario internazionale, gli Stati Uniti hanno 136 miliardi di dollari in valuta estera a riserva. Quindi tutto considerato... circa 500 miliardi di dollari a riserva. Il nostro debito estero a breve termine è molto più grande.

    Secondo il Tesoro degli Stati Uniti, 2 mila miliardi di debito giungono a scadenza nel corso dei prossimi 12 mesi. Quindi guardando solo il debito a breve termine, sappiamo che il Tesoro dovrà rifinanziare almeno una tale cifra nei prossimi 12 mesi. Questo non comporterebbe una crisi, se il nostro fosse un debito finanziato all'interno. Ma dal 1985, noi siamo un debitore netto per il mondo. Oggi, gli stranieri posseggono il 44% di tutti i nostri debiti, il che significa che dobbiamo a creditori stranieri, almeno 880 miliardi dollari nei prossimi 12 mesi - per un importo molto superiore a quello delle nostre riserve.

    Teniamo presente che ciò riguarda solo il nostro debito allo stato attuale. L'Ufficio di Gestione e Bilancio prevede un deficit di bilancio di 1500 miliardi di dollari per il prossimo anno. Che porta il nostro fabbisogno finanziario complessivo sull'ordine di 3500 miliardi nei prossimi 12 mesi.

    Così ... dove saranno reperiti i fondi? Il totale del risparmio nazionale negli Stati Uniti ammonta solo a circa 600 miliardi all'anno. Anche se tutti mettessimo ogni centesimo dei nostri risparmi in titoli del Tesoro degli Stati Uniti, dovremmo ancora trovare quasi 3 mila miliardi dollari a breve. Questo è un fabbisogno di finanziamento annuo pari a circa il 40% del PIL. Da dove arriveranno i soldi? Dai nostri creditori stranieri? No, secondo Greenspan-Guidotti. E no, secondo l'India o la banca centrale russa, che hanno smesso di comprare titoli del Tesoro e hanno iniziato ad acquistare enormi quantità di oro. Gli indiani ne hanno acquistato 200 tonnellate questo mese. Fonti russe dicono che la banca centrale raddoppierà le sue riserve in oro.

    Allora, da dove saranno reperiti i fondi? Stampa di moneta. La Federal Reserve ha già monetizzato circa 2 mila miliardi di dollari di titoli del debito del Tesoro e di mutuo ipotecario. Questo indebolisce il valore del dollaro e svaluta i buoni del Tesoro esistenti. Prima o poi, i nostri creditori si troveranno ad affrontare una scelta netta: tenere i nostri titoli e vedere il loro valore diminuire lentamente, o rifugiarsi nell' oro e vedere il valore dei loro titoli statunitensi precipitare.

    Ciò che non faranno è continuare ad acquistare titoli del nostro debito. Quali saranno le banche centrali che abbandoneranno il dollaro per prime? Brasile, Corea e Cile. Queste sono le tre maggiori banche centrali, che posseggono la minor quantità di oro. Nessuna detiene nemmeno l'1% delle sue riserve in oro.

    Casualmente, il New York Times ha ripetuto i nostri avvertimenti - quasi parola per parola - nel giornale di oggi. (Non ha menzionato Greenspan-Guidotti, però ... e 'un vero segreto degli speculatori internazionali.)
    Rispondi citando
     

  8. Collapse Details
     
    #8
    Data registrazione
    25-02-2007
    Messaggi
    114
    12,522,279,145,253*
    Rispondi citando
     

  9. Collapse Details
     
    #9
    Data registrazione
    25-02-2007
    Messaggi
    114
    altro mese...

    http://zfacts.com/p/461.html – $ 12,653,291,106,846*

    http://www.usdebtclock.org/ -$ 12.650.845.000.000
    Rispondi citando
     

  10. Collapse Details
     
    #10
    Data registrazione
    25-02-2007
    Messaggi
    114
    http://zfacts.com/p/461.html – $ 12,820,008,486,501*

    http://www.usdebtclock.org/ -$ 12.912.395.900.000
    Rispondi citando
     

Regole di scrittura

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
Ricerca personalizzata
Powered by