MILANO (MF-DJ)--d'Amico Tankers D.A.C., controllata irlandese di d'Amico I.S., ha firmato, con una societa' interamente controllata da Sole Shipping Special Opportunities Fund II LP, un accordo per la vendita e
"lease back" della MT High Priority, una nave 'medium range' di portata lorda pari a 46,847 tonnellate e costruita nel 2005 presso Nakai Zosen (Giappone) per totali 13 mln usd.

Questo accordo consente a d'Amico Tankers di generare cassa per circa 6,5 milioni, al netto del rimborso del debito esistente, contribuendo quindi al rafforzamento della posizione di liquidità di DIS, in vista del completamento
del proprio programma di rinnovamento della flotta.

A seguito di questa operazione, d'Amico Tankers manterrà il pieno controllo della Nave, grazie ad un contratto di noleggio a scafo nudo della durata 5 anni, con obbligo di acquisto alla fine del quinto anno di contratto.
d'Amico Tankers ha inoltre l'opzione di riacquistare la Nave a partire dal secondo anno dalla vendita della stessa a dei livelli competitivi.

Marco Fiori, a.d. di d'Amico International Shipping, ha dichiarato: "sono soddisfatto di poter annunciare la conclusione di questo accordo di sale e lease back con una rispettabile controparte ad un costo della provista competitivo.
Questa operazione consentirà a DIS di generare cassa per 6,5 milioni di dollari al momento della consegna della nave, rafforzando il nostro bilancio e la nostra liquidità. La nave verrà inoltre noleggiata a scafo nudo da parte
di d'Amico Tankers per un periodo di 5 anni, con opzioni di acquisto esercitabili a partire dal secondo anno di contratto ed un obbligo di acquisto al termine del quinto anno. Manterremo pertanto il controllo commerciale di questa
nave, rispondendo alle esigenze della nostra amplia clientela".

a me tutta questa dichiarazione fà venire in mente che Babbo Natale esiste........ vendono la nave a qualcuno che gli dà soldi, la noleggiano da questo acquirente che cmq entro 5 anni gliela rivende ( ma già dopo il secondo si potrebbe fare)
e sostengono che ci guadagnano. ok, ma allora la controparte è un benefattore !!!