Discussione: La stupidità .

Reply To Thread
Pagina 1 di 2 1 2 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 11
  1. Collapse Details
    La stupidità . 
    #1
    Data registrazione
    22-01-2007
    Messaggi
    2,812
    Diceva un vecchio adagio : " non è stupido chi fà cosa stupide ma chi poi non ne comprende la stupidità " .
    Parlando di tasse e balzelli vari mi rialaccio a questo adagio ragionando nei giorni nostri .
    Prendiamo in considerazione l' I.V.A. e le accise sui carburanti , che sono tra le tasse più vessatorie e fastidiose del panorama ital-idiota .
    Già l' I.V.A. aveva segnato un tracollo nelle entrate al primo ritocco all'insù .
    Portando non solo a meno entrate del previsto ma anche , come conseguenza diretta , a bloccare ulteriormente un mercato già fermo di suo .
    Ed ora staremo a vedere a quali altri benefici salutari porterà l'ulteriore inasprimento .
    Io la risposta ce l'ho già in tasca ma non ve la dico ...
    Stesso discorso vale per per le accise sui carburanti che sembrano essere diventate , in automatico , un self service perenne per ogni finanziaria che si rispetti che passa in Parlamento .
    Gli ultimi dati sui consumi parlano di un nuovo tracollo tra il 5% - 6% .
    Anche qui andando matematicamente ad azzerare i benefici che si sarebbero voluti avere con le accise applicate .
    Per finire io vorrei dire ... ma kakkiolina .... all'ora veramente non è stupido chi fà cose stupide ma chi poi ...
    Ultima modifica di boma : 12-01-2014 alle ore 16.09.15
    ... la sofferenza rende intelligenti ...
    Rispondi citando
     

  2. Collapse Details
     
    #2
    Data registrazione
    18-06-2005
    Messaggi
    9,397
    Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi...
    Così parlò Einstein
    Rispondi citando
     

  3. Collapse Details
     
    #3
    Data registrazione
    22-01-2007
    Messaggi
    2,812
    ... ...
    La differenza tra l'intelligenza e la stupidità ?
    L'intelligenza ha un limite ...
    Ultima modifica di boma : 12-01-2014 alle ore 16.09.50
    ... la sofferenza rende intelligenti ...
    Rispondi citando
     

  4. Collapse Details
     
    #4
    Data registrazione
    22-01-2007
    Messaggi
    2,812
    E parlando non di aforismi ma della pochezza della nostra classe politica , sentita su Radio24 dalla trasmissione del mitttttiko Barisoni mentre si parlava di scandali vari , tra scontrini , schede telefoniche e acq assurdi : " ... signori , che cosa resta dire . Questi son talmente scarsi che non son capaci nemmeno di rubare " .
    ... la sofferenza rende intelligenti ...
    Rispondi citando
     

  5. Collapse Details
     
    #5
    Data registrazione
    04-11-2013
    Messaggi
    604
    Citazione Orginalmente inviato da boma Visualizza messaggio
    Diceva un vecchio adagio : " non è stupido chi fà cosa stupide ma chi poi non ne comprende la stupidità " .
    Parlando di tasse e balzelli vari mi rialaccio a questo adagio ragionando nei giorni nostri .
    Prendiamo in considerazione l' I.V.A. e le accise sui carburanti , che sono tra le tasse più vessatorie e fastidiose del panorama ital-idiota .
    Già l' I.V.A. aveva segnato un tracollo nelle entrate al primo ritocco all'insù .
    Portando non solo a meno entrate del previsto ma anche , come conseguenza diretta , a bloccare ulteriormente un mercato già fermo di suo .
    Ed ora staremo a vedere a quali altri benefici salutari porterà l'ulteriore inasprimento .
    Io la risposta ce l'ho già in tasca ma non ve la dico ...
    Stesso discorso vale per per le accise sui carburanti che sembrano essere diventate , in automatico , un self service perenne per ogni finanziaria che si rispetti che passa in Parlamento .
    Gli ultimi dati sui consumi parlano di un nuovo tracollo tra il 5% - 6% .
    Anche qui andando matematicamente ad azzerare i benefici che si sarebbero voluti avere con le accise applicate .
    Per finire io vorrei dire ... ma kakkiolina .... all'ora veramente non è stupido chi fà cose stupide ma chi poi ...
    C'è una chiave di lettura diversa ed inquietante per quello che sembrano, a rigor di logica, scelte quantomeno discutibili se non deleterie per tutti.
    Ammettiamo per un attimo che tutto ciò abbia un fine ben preciso: distruggere l'economia REALE di questo paese. Chi ne trarrebbe vantaggio?
    Ho come l'impressione che si vogliano dirottare soldi sul mercato finanziario, anzichè promuovere una ripresa vera.
    La Grecia è alla fame ma la borsa gli vola......
    " la borsa non è per deboli di cuore "
    Rispondi citando
     

  6. Collapse Details
     
    #6
    Data registrazione
    22-01-2007
    Messaggi
    2,812
    In parole povere sei un " complottista " .
    Questa tua teoria l'avevo già sentita quando diedero le chiavi del paese a Monti .
    Si basava sul fatto che molti posti di potere , nel nostro paese e in Europa , erano nelle mani di persone che avevano avuto importanti ruoli lavorativi in banche implicate poi nel tracollo mondiale .
    E che cosi' facendo si puntase poi a ridurre in macerie il nostro paese ( con l'affair spread in primo piano ) per poi raccattarlo con due lenticchie secche .
    Pare tanto fanta - geopolitica ...
    Ultima modifica di boma : 13-01-2014 alle ore 15.40.36
    ... la sofferenza rende intelligenti ...
    Rispondi citando
     

  7. Collapse Details
     
    #7
    Data registrazione
    04-11-2013
    Messaggi
    604
    Citazione Orginalmente inviato da boma Visualizza messaggio
    In parole povere sei un " complottista " .
    Questa tua teoria l'avevo già sentita quando diedero le chiavi del paese a Monti .
    Si basava sul fatto che molti posti di potere , nel nostro paese e in Europa , erano nelle mani di persone che avevano avuto importanti ruoli lavorativi in banche implicate poi nel tracollo mondiale .
    E che cosi' facendo si puntase poi a ridurre in macerie il nostro paese ( con l'affair spread in primo piano ) per poi raccattarlo con due lenticchie secche .
    Pare tanto fanta - geopolitica ...
    Beh complottista forse è un pò troppo ma credo sia evidente come si siano susseguite una serie di uomini politici nel segno della continuità pro banche e lobbies. Ultimo in ordine di apparizione Letta, subito dopo di lui c'è Renzi che guarda il caso è supportato da un certo Renato Serra (noto finanziere). A pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca...IMHO.
    " la borsa non è per deboli di cuore "
    Rispondi citando
     

  8. Collapse Details
     
    #8
    Data registrazione
    14-07-2011
    Messaggi
    5,007
    Si chiama Davide Serra, ma non vedo Renzi e Letta (quest'ultimo se non ricordo male, di scuola Andreatta, come anche Bazoli e Prodi) paragonabili per peso o prestigio nella tecnocrazia internazionale a nomi come Monti e soprattutto Draghi, ma anche allo stesso Prodi. Quel che vedo è che su spinta della tecnocrazia si tende ad esautorare il Parlamento a favore dei decreti legge. In pratica decide e conta sempre di più il Governo e conta sempre meno l'iniziativa parlamentare. Poi, nello specifico della situazione italiana, nulla cambia perchè lo STATUS QUO piace a troppa gente, anche a livelli medi e bassi, basta pensare a quanto siano privilegiati i dipendenti pubblici, certi pensionati coi vecchi sistemi, e una cerchia ristretta di imprenditori che si foraggiano con lo Stato, rispetto agli altri milioni di cittadini italiani.
    Rispondi citando
     

  9. Collapse Details
     
    #9
    Data registrazione
    22-01-2007
    Messaggi
    2,812
    A proposito di stupidità nel credere all'austerità come rimedio assoluto .

    http://finanzanostop.finanza.com/201...ia-lausterita/
    ... la sofferenza rende intelligenti ...
    Rispondi citando
     

  10. Collapse Details
     
    #10
    Data registrazione
    23-07-2013
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    134
    non dubito che un certo dirigismo europeo ci abbia procurato danni importanti. ricordiamoci però che siamo noi causa cdei nostri mali.
    siamo noi (l'Italia) che gestiamo 7.200 (settemiladuecento e rotti) di partecipate di marca pubblico-politica che producono danni per miliardi e distorsioni sul mercato a iosa.
    dai comuni, alle autorità di bacino fino alle partecipate statali.
    siamo noi che abbiamo in piedi un sistema pensionistico assurdo. premiale verso gli amici degli amici e punitivo nei confronti del popolo bue e lavoratore.
    siamo sempre noi che abbiamo, da anni ormai, un capo assoluto, (uomo solo al comando) all'INPS senza controllo assoluto se non quello partitico-politico (INPS ricordo che pesa per il 16% del PIL nazionale).
    siamo sempre noi che abbiamo una serie di vincoli, lacci, regole, strozzature, regolamenti che servono solo a giustificare la presenza di organismi, centri di spesa e templi dell'inefficenza degni del bizantinismo più assoluto.
    siamo sempre noi che a fronte di tutto questo abbiamo pressioni fiscali insostenibili e servizi da tezo mondo.
    siamo sempre noi che interpretiamo (da sempre) l'oggetto pubblico come mucca da mungere anzichè bene comune da preservare e valorizzare.

    quindi condanniamo tranquillamente l'eucrazia ed i tecnocrati.. ma facciamo una bella pulizia in casa nostra.
    altrimenti non siamo credibili.
    Rispondi citando
     

Regole di scrittura

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
Ricerca personalizzata
Powered by