[Rispondo Pubblicamente...]

Dopo il post [Una proposta per gli "Esperti"! ULTIMO TENTATIVO]
ho ricevuto tantissime comunicazioni! Premesso che rispetto
per principio ogni opinione (se espressa con educazione), ritengo
necessario ribadire velocemente il mio pensiero inerente la formazione finanziaria!

Scegliersi un istruttore di nuoto che non sa stare a galla...
Un coach di tennis, che non ha mai vinto una partita...
Un maestro di canto, stonato...
NON CREDO sia la scelta migliore...

Al pari di qualsiasi altra attività, è FONDAMENTALE scegliersi
un istruttore che ha dato/ e da' prova di esser capace a fare
ciò che insegna, avendo ottenuto risultati positivi riscontrabili!

Trovo incomprensibile scegliere un coach che fa 1 eseguito al mese,
che è brillante nella comunicazione ma brucia i conti ogni 2/3 anni,
che non ha mai pagato capital gain, che conosce la teoria ma non
la "pratica", che è un abile comunicatore ma privo di contenuti di
qualità, che frequenta più i corsi di marketing che i mercati...

Poi, per carità ognuno è libero di fare come desidera... Ma per quanto
mi riguarda è molto curioso che questo sia l'unico ambito professionale
in cui chi insegna si "auto dichiara" competente e capace senza mostrare
all'esterno nessun elemento che accerti quelle capacità!

PS1 Questa riflessione non vuole assolutamente essere polemica o offensiva
verso chiunque! Ma solo uno spunto di riflessione e uno stimolo che vorrei
dare a tutti i professionisti SERI che lavorano nell'ambiente per
provare ad "alzare l'asticella" della qualità e della trasparenza TUTTI INSIEME!

PS2 Con questo post ho chiuso l'argomento!
A chi vorrà proseguire il discorso "de visu", do appuntamento a
ITForum Rimini giovedì e venerdì prox (io sarò allo stand 13A)