[Col fiato corto sulla Resistenza chiave]

Il FtseMib disegna una white spinning top che tocca livelli che non vedeva da Agosto 2015 proseguendo il rally di inizio anno. L’elemento sorprendente che ci induce alla prudenza è il fatto che nelle prime 14 sedute nel 2018, 12 si sono chiuse al rialzo e solo 2 con micro cali (-0.04% il 2 Gennaio e -0.21% il 16 Gennaio) generando un apprezzamento dell’8.68% (ovvero quasi 2/3 del rialzo dell’interno 2017). Un movimento tanto sorprendete quanto difficile da giustificare ha generato una inclinazione della trendline rialzista che guida il rally di inizio insostenibile nel tempo e dunque ci attendiamo una fase di consolidamento prima dell’attacco alla resistenza chiave in area 24.000 punti.

Osservando un grafico su scala mensile è evidente che siamo arrivati su livelli “epocali” ovvero con il bordo superiore del grande rettangolo che ingabbia l’indice italiano da oltre 9 anni fra 12.500 e 24.000 punti. Il problema è che siamo giunti col fiato corto sul livello chiave ovvero con gli indicatori di breve troppo tirati per sferrare un attacco vincente a una resistenza così decisiva. Per questa ragione è auspicabile (e prevedibile) un veloce pull back prima di un movimento che provi a invertire la tendenza di lungo termine. Quindi abbiamo aperto delle posizioni short con una logica di breve termine sui titoli che hanno registrato i movimenti più “estremi” che nei prossimi giorni potrebbero essere rapidamente riassorbiti
Lunedì l’apertura sarà condizionata dallo stacco cedola dividendo (acconto 2017) di Enel, Snam e dalla notizia dell «shutdown» in Usa ovvero una proceduta per cui vengono bloccati i fondi federali dopo che il Senato non ha approvato il bilancio

Per conoscere i titoli da comprare e vendere lunedì => http://www.sostrader.it/sostrader/buysell.cfm?id=2532


Name:  mens.jpg
Views: 45
Size:  157 Bytes